Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Grazie al decreto "Destinazione Italia", dal 2014 ogni lettore potrà detrarre il 19% della spesa per i suoi libri. Esclusi gli ebook

L'anno nuovo porta notizie buone per ogni casa editrice, libreria e lettore. Dal 2014, grazie al decreto "Destinazione Italia" (Dl 145/2013), per gli italiani è possibile detrarre fino al 19% speso per i libri.

Pubblicato in News

Leggere per crescere

Mercoledì, 23 Ottobre 2013 11:01

Secondo medici e pediatri leggere ad alta voce avrebbe importanti vantaggi nello sviluppo psico-cognitivo del neonato e nel rafforzamento del rapporto genitore-figlio

Leggere per crescere. Stando a quanto riferito da un folto gruppo di pediatri ed, in generale, da tutti i medici, leggere ad alta voce già ai bambini di 6 mesi farebbe loro molto bene. E non solo a loro, ma anche ai genitori.

Pubblicato in News

Il libro ti dà la carica

Venerdì, 18 Ottobre 2013 15:45

Leggere un libro fa sempre bene, ma nei mesi invernali ancora di più perché aiuta a combattere depressione, stress e ansia

In letteratura e in editoria quasi non ce n’è traccia, eppure è soprattutto nei mesi come questo, cioè quelli immediatamente successivi al rientro dalle vacanze e al contemporaneo riprendere della routine quotidiana, che si sente parlare di book therapy o terapia del libro. Non è difficile immaginare che si tratti di una “ricetta naturale” per sconfiggere qualche patologia post-ferie, dato che al ritorno dagli ombrelloni gli stati d’animo dei vacanzieri variano da depressione (34%) a stanchezza (16%), passando da malinconia (27%) e ansia (22%).

Pubblicato in News

L'ebook aiuta i dislessici

Lunedì, 07 Ottobre 2013 15:00

Secondo i ricercatori dell’Harvard Smithsonian, leggere in digitale aumenterebbe la comprensione e la velocità dei soggetti dislessici rispetto all’uso del cartaceo

Arriva dagli Usa la scoperta che la lettura degli ebook mediante eReader agevola i dislessici.
Si tratta di un’indagine svolta su 100 studenti della Landmark High School di Boston affetti da dislessia, un disturbo che coinvolge sempre più ragazzi (il 5% degli alunni) e che consiste in una diversa attenzione visiva data nel momento della lettura.

Pubblicato in News

Ebook@women.it, la libreria delle donne

Mercoledì, 25 Settembre 2013 17:42

Lanciata nel 2012, questa piattaforma digitale si pone come obiettivo quello di rilanciare l’editoria femminista in un periodo in cui la violenza sulle donne è tornata all’ordine del giorno

Una libreria digitale dedicata alle donne e al femminismo.
Stiamo parlando di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , la prima libreria al mondo completamente femminile. Si tratta di un’iniziativa dell’Associazione di donne Orlando di Bologna, in collaborazione con il Server Donne, la Biblioteca Italiana delle Donne e l’Archivio di Storia delle Donne. Una piattaforma elettronica, a dire il vero, già lanciata l’anno scorso, ma che quest’anno sta riscontrando importanti feedback, perché vuole pubblicare racconti e raccontare storie di e per le donne.

Pubblicato in News

Il bisogno di... leggere

Martedì, 24 Settembre 2013 11:25

Sempre più case editrici si specializzano nelle letture da toilette. Ecco alcune curiosità sul fenomeno

Il bagno, si sa, è uno dei luoghi preferiti per la lettura. Leggere tra le quattro mura, seduti sulla tazza, è un’esperienza a dir poco gratificante. Lo fanno gli italiani, lo fanno i tedeschi, lo fanno gli inglesi, i russi e anche gli americani (non è una barzelletta!). Insomma, indipendentemente dalla longitudine e dalla latitudine, sono in molti sul nostro pianeta a preferire la cultura sul gabinetto (e non stiamo parlando di quello comunale!).

Pubblicato in News

Arriva dagli U.S.A. l’idea che permette di scaricare sulla metropolitana l’anteprima digitale dei libri in commercio

Le biblioteche reali sono sempre più vuote per mancanza di tempo e informazioni, ma quelle digitali sono sempre più piene di utenti pronti a scaricare i romanzi dei nuovi autori, o gli ultimi best seller acclamati dall’editoria nazionale e internazionale. Ecco che, allora, l’idea venuta a Max Pilwat, Keri Tan e Ferdi Rodriguez, tre studenti della Miami Ad School, e riportata dal magazine americano “Bookriot”, è destinata ad avere grande successo.

Pubblicato in News

Oltre 5mila anni di storia e ancora una forza comunicatrice unica: è questo il segreto delle lettere

Sono passati più di 5mila anni da quando l’umanità ha iniziato a fare uso delle lettere. Le prime scritte risalgono, infatti, al 3000 a.C. ed avevano carattere commerciale e amministrativo. Stiamo parlando delle tavolette d’argilla dei Sumeri e dei primi papiri egizi. Le lettere ne han fatta poi di strada per arrivare ai giorni nostri. Ce ne sono alcune che hanno avuto la forza di cambiare la storia di un intero continente, come quella inviata da Carlo V, re di Spagna, nel 1538 e diretta al viceré spagnolo in terra americana, con lo scopo di ordinare la distruzione dei templi degli Indios.

Pubblicato in News

Proprio no. Questa volta non ce la faccio. Chiudo il libro e lo lancio dalla finestra, e che vada al diavolo il più lontano possibile.
Quante volte abbiamo desiderato abbandonare un libro? E quante volte lo abbiamo realmente fatto (senza arrivare per forza all’estremo della defenestrazione)?
Nella lettura c’è chi si prende tutte le libertà che gli spettano: sbircia il finale, salta i capitoli, pianta in asso il libro; e non gl’importa quanto la critica abbia osannato quella pubblicazione né quanto la storia della letteratura la tenga in considerazione. E c’è invece chi abbraccia la sua croce e arriva in fondo alla strada costi quel che costi, cercando di non pensare al peso e ai chilometri che restano (e magari, solo alla fine, procede alla defenestrazione).

Pubblicato in News

Si sente spesso parlare i critici di buoni libri, ma che magari nessuno compra, o di successi letterari che vengono tenuti poco in conto dagli esperti. A chi tocca il compito di decidere se un libro è un buon libro?

Negli anni della crisi economica e del quinquennio più nero per le vendite in libreria dei romanzi, è necessario fare affidamento su libri che siano di un livello qualitativamente elevato e che, contemporaneamente, riescano a far presa sul pubblico a tal punto da garantire, all’editore e alla casa editrice, almeno la copertura delle spese per la pubblicazione dell’opera. Il successo stesso degli ebook e del self-publishing pongono sempre più la questione di elevare l’aspetto qualitativo dell’offerta editoriale, ma in questi stessi anni, però, emerge sempre più la discordanza tra quelli che sono i pareri dei cosiddetti “critici”, rispetto a quelli che sono i gusti del pubblico. Un pubblico che, ovviamente, è meno esigente dei primi sotto certo aspetti (grammatica, sintassi, tematiche affrontate), ma che vuole storie vere, verosimili e intriganti, che lo facciano evadere dal contesto sociale un po’ troppo degradato e assuefatto da stereotipi e cliché troppo ben annidati nel nostro stile di vita.

Pubblicato in News

Amante dei libri sin da piccola, ha iniziato un po’ per caso e poi non ha più smesso. Ci racconta qualche aspetto della vita da libraia

Lavora in un grosso palazzone nel centro di Vicenza, da tre anni è titolare della sua libreria: è la libraia Sonia Guardo. Nel suo lavoro, che è frutto di una passione di famiglia per la letteratura, si fa “aiutare” da Snoopy, il suo simpaticissimo cagnolino. Impegnata quotidianamente a seguire ciò che accade nel mondo dell’editoria: dalla pubblicazione di nuovi scrittori, alla nascita dell’ultima casa editrice, all’ultima trovata dell’editore di scrittori emergenti, in quest’intervista, Sonia Guardo ci racconta del suo lavoro, fatto anche di empatia e tanta pazienza.

Pubblicato in News

L’amore e il potere

Lunedì, 27 Maggio 2013 17:35

Lei è bella, atletica, aristocratica. Ama correre a cavallo per i propri sterminati possedimenti, mentre una folla di pretendenti si perde tra le onde della sua chioma. Nessuno, però, fa al caso suo, e li respinge uno dopo l’altro. Ma Lui non l’ha ancora incontrato. Spalle larghe, robusto e slanciato, gioca a tennis e sfreccia sulla sua auto sportiva con occhiali da sole e maglioncino legato al collo.
S’incontrano e sono scintille, che innescano un incendio d’amore.

Pubblicato in News

Anche i fumetti sbarcano sugli e-readers

Lunedì, 27 Maggio 2013 13:04

Amati dai bambini come dagli adulti, trovano oggi una nuova vita, rinnovando il proprio look. Sono i fumetti, manga o comics come si vuole definirli, che fanno il loro ingresso nel mondo degli e-readers.
Definito da Hugo Pratt come “letteratura disegnata”, il fumetto fa la sua prima apparizione nell’America del 1900 in una forma diversa da quella che conosciamo oggi. All’inizio infatti i comics erano delle strisce orizzontali di tre o quattro vignette allegate ai quotidiani o inseriti come inserto nell’edizione domenicale. Diversi nella forma, i fumetti hanno però avuto sempre lo stesso obiettivo: raccontare storie utilizzando non solo le parole ma anche le immagini.

Pubblicato in News

Custodie per eReader: non solo accessori

Venerdì, 24 Maggio 2013 15:31

Due custodie per il Kobo Touch Mondadori e una stramba idea fai-da-te per realizzare una cover di alto livello

Accessorio: che affianca in funzione secondaria ciò che è principale. Complementare, aggiunto. Se si seguisse letteralmente questa definizione, la custodia di un eReader potrebbe sembrare un semplice oggetto che, come espresso dalla definizione, non è fondamentale e, qualche volta, anche superfluo nel settore dell’editoria.

Pubblicato in News

I Tg, i giornali, le radio, le riviste specializzate reclamizzano il libro vincitore del concorso letterario più famoso, più importante, più prestigioso d’Italia, d’Europa, del secolo. Si va in libreria, si compra il volume in questione e non si vede l’ora di sdraiarsi con calma sulla poltrona preferita per sfogliarlo e gustarselo in tutta tranquillità. Dopo poche pagine, però, l’amara sorpresa. Il libro è lento, deludente, farraginoso, prolisso o, al contrario, banale, mediocre, insomma non ti piace e, anzi, la sua sembra una vittoria immeritata. Quante volte ti sei trovato in questa situazione?

Pubblicato in News

Per molti autori non fa differenza presentare il proprio romanzo di venerdì 17. Più scettici i lettori che, se fossero scrittori, rinvierebbero la data per non rischiare la carriera

In Giappone è il 4 a non portare bene, nei paesi anglosassoni è il venerdì 13 ad essere un giorno da cancellare sul calendario. Qui in Italia, invece, è la giornata di oggi ad essere nefasta: il venerdì 17. Ogni superstizione, si sa, è figlia di irrazionalità, di non logico e incomprensibile. Eppure, è quasi sempre legata a eventi storici, cioè realmente accaduti. Perché, allora, il venerdì 17 è un giorno “sfortunato” per la nostra cultura?

Pubblicato in News

Gli ebook hanno la memoria corta

Martedì, 14 Maggio 2013 10:23

Secondo studi americani memorizzare quanto scritto su un dispositivo digitale è più difficile che farlo leggendo su carta stampata. Ma non tutti gli studiosi concordano

In un recente articolo apparso sul “Time”, dal titolo Gli ebook rendono più difficile ricordare ciò che abbiamo letto, sembra affermarsi l’opinione che chi legge ebook poi ricordi con maggiore difficoltà i nomi dei personaggi, la trama e altre informazioni contenute nel testo.

Pubblicato in News

La lettura è donna

Martedì, 07 Maggio 2013 15:21

La ragazza stava leggendo. Aveva i capelli raccolti, e il sole primaverile risplendeva sulla pagina. Le persone le passavano accanto quasi sfiorandola, ma quello doveva essere davvero un buon libro, perché lei neppure se ne accorgeva. Continuava a starsene lì, con un certa innocenza, mentre i passanti quasi la investivano, come se fosse la cosa più naturale del mondo. In fondo, se una ragazza ha voglia di leggere, non può forse farlo dove e quando le pare?

Pubblicato in News

Leggero e compatto, design accattivante e multicolore, alimentato con due pile per il telecomando che durano un anno. Costa solo 10 euro, si chiama txtr beagle, ed è l’ebook reader più economico del mondo. Gli scrittori emergenti che fremono per inviare il proprio manoscritto hanno un altro obiettivo per l’edizione del libro in digitale.

Pubblicato in News

In testa alle classifiche dei desideri di molti lettori accaniti, c’è sicuramente lui, l’ebook reader. Per chi voglia concedersi questo sfizio o per chi vuol fare un gradito regalo agli appassionati di libri & Co., però, non è sempre così semplice scegliere il modello giusto. Due sono i grandi pretendenti al trono: Kobo Glo da una parte, Kindle Paperwhite dall’altra. Identico il prezzo (circa 130 euro), identiche le funzioni. Ma allora quale scegliere?

Pubblicato in News
Pagina 1 di 3

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)