Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Mercoledì, 10 Ottobre 2018 12:11

Intervista all'autore - Federica Nastasi

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è come viaggiare ma in un mondo dove tutto è possibile. Scrivere per me è dare sfogo alle mie frustrazioni più profonde, le mie insicurezze, le mie paure. Scrivere è un modo per conoscersi e capirsi, ci permette di scoprire lati nascosti del nostro io.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Credo che in questa storia, almeno il 45% sia la sintesi del mio reale stato d'animo, per il resto è l'incrocio tra la vita che ho e la vita che vorrei.
Martedì, 09 Ottobre 2018 13:20

Intervista all'autore - Gabriele Lino Verrina

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Grandi emozioni e, nel contempo, profonde meditazioni.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Tutta la mia vita è presente nel libro, perché ho sempre ritenuto che l'uomo per vivere e comprendere il senso ultimo della vita, debba superare l'immanenza con l'imprescindibile creatività e spiritualità per poter percorrere le tre "navigazioni" di Dante, e di Florenskji.
Lunedì, 08 Ottobre 2018 15:39

Intervista all'autore - Antonio Masella

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è riuscire a comunicare i messaggi del mio Sé Superiore o, se preferite, della mia Anima a chiunque desideri riceverli e condividerli. Quando sono sintonizzato con il Sé, le intuizioni fluiscono e creano un "campo" di energia in cui il tempo si annulla completamente, tanto da sentirmi avvolto, coccolato e accompagnato verso la leggerezza dell'esistenza. In questi momenti le intuizioni ed i messaggi che mi giungono si trasformano in parole, frasi e concetti che si animano e fluiscono verso l'obiettivo finale: la realizzazione di ogni sensazione di appartenenza cosmica attraverso parole e frasi pronte ad essere condivise all'unisono. Scrivere è gioire, ridere e vivere su un piano di esistenza superiore, che avvicina la mia Anima all'energia onnipervadente di Dio.
Lunedì, 08 Ottobre 2018 11:03

Intervista all'autore - Lauro Ribaldi

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? In un piccolo paese della provincia di Modena in Emilia Romagna.   2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Nella Bibbia c'è un libro detto "Proverbi" che parla particolarmente ai giovani, consigliandoli sul comportamento da tenere nelle varie situazioni della vita.
Sabato, 06 Ottobre 2018 13:10

Intervista all'autore - Riccardo Prandini

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono Riccardo, studio Giurisprudenza (attualmente devo iniziare il terzo anno) e vivo in un piccolo paese nella provincia di Modena. Ho deciso di diventare scrittore in seguito ad un difficile periodo della mia vita, in cui avevo perso ogni consapevolezza di me, delle mie capacità e delle mie potenzialità. Ero entrato in un difficile tunnel quale la depressione e non sapevo come uscirne. Grazie all'aiuto di un terapista e merito anche della scrittura, ho saputo riprendere il controllo della mia vita in mano, non lasciandomi più abbattere e credendo di più in me stesso. Ho raggiunto straordinari risultati, migliorando notevolmente le mie condizioni di salute psicofisica e guadagnando una forte passione di cui sono certo di non voler mai abbandonare.
Sabato, 06 Ottobre 2018 12:56

Intervista all'autore - Francesco Viola

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono Francesco Viola nato a Castrovillari il 06/07/2001, abito a Firmo con la mia famiglia, per il momento studio all'istituto tecnico industriale di Castrovillari, ho deciso di scrivere questo libro l'anno scorso, dopo 15 anni che seguivo e seguo il genere giallo.   2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Mi dedico alla scrittura la sera, perché per me è il momento migliore e tranquillo della giornata.
Sabato, 06 Ottobre 2018 11:31

Intervista all'autore - Tiziana Senfet

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?Scrivere per me è curarsi, tirare fuori tutto quello che la mia mente non riesce a concepire o a realizzare, perché troppo doloroso oppure confuso. Scrivere questo libro è stato sincopare la realtà e metterla in ordine; sistemare cronologicamente ed in modo logico gli eventi assurdi che hanno sconvolto la mia vita.
Venerdì, 05 Ottobre 2018 16:40

Intervista all'autore - Alessio Paganini

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Per me scrivere è la concretizzazione dei miei pensieri, la realizzazione dei miei sogni ed aspirazioni. Le emozioni che provo variano da momento a momento, cerco sempre di entrare nei miei racconti con un approccio empatico, tentando di provare le stesse emozioni dei personaggi di cui canto le gesta.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Devo ammettere di aver messo molti cameo nel romanzo affinché, se pur ambientato in un mondo di fantasia, i lettori possano sentirsi "a casa", ma al di là di questo, molti dei personaggi principali sono ispirati ad amici e conoscenti, una cosa certamente un po' banale ma ci sono determinati personaggi che sono stati pensati ed inventati proprio da loro.
Venerdì, 05 Ottobre 2018 12:27

Intervista all'autore - Massimiliano Capellini

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? A Cremona, e a Cremona sono cresciuto.   2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Moby Dick.   3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook? É una perdita solo se non si comprende che le due forme di edizione possono tranquillamente coesistere.   4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato? Entrambe, tuttavia al colpo di fulmine segue un amore per la parola e ciò che per mezzo di lei si può esprimere.
Giovedì, 04 Ottobre 2018 15:53

Intervista all'autore - Pietro De Leo

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono il terzo di sette figli di genitori semplici ed onesti che ci hanno cresciuto con sacrificio e valori, mia madre casalinga, mio padre operaio alla giornata. Non ho mai deciso di diventare scrittore, ma la scrittura è diventata un bisogno primario. Ho sempre avuto mille idee e ho fatto cose vent'anni fa che molti pensano di creare oggi, ma per me sono già vecchie. Mi sono sposato molto giovane e sono arrivati presto quattro figli, mi sono buttato a capofitto nel lavoro e in breve tempo ho aperto 4 attività commerciali, solo con la forze delle mie idee, nel campo della ristorazione, dove ho occupato tutti i ruoli, difatti sono un esperto di ristorazione, sono bravo in cucina come in pizzeria, amo il lavoro di sala e sono un appassionato di vini, champagne e distillati tutti.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)