Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? In realtà la mia decisione è stata quasi del tutto repentina e improvvisa, tutto fuorché "premeditata"... avendo sempre posseduto una predisposizione per la scrittura molto accentuata, fin dall'infanzia, ho creduto che fosse finalmente giunto il momento di esternare, per così dire, tutta una serie di emozioni ed impressioni sul mondo che allora mi circondava.  
Martedì, 16 Aprile 2019 15:56

Intervista all'autore - Sara Garofalo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me è un modo alternativo per esprimere le mie emozioni di fronte agli eventi del teatro della vita che molte volte, essendo pittrice trasformo in dipinti. Ma l'emozione di narrare è qualcosa d'entusiasmante da condividere con i lettori.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? In questo libro è presente qualche episodio della mia vita reale che ho rappresentato in modo metaforico.
Martedì, 16 Aprile 2019 14:54

Intervista all'autore - Nicoletta Liguori

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è per me un'attività naturale quasi necessaria alla mia esistenza. Fin dall'adolescenza la scrittura è stata congeniale alle mie fantasie cosmogoniche, oppure rifugio da una realtà che non aderiva al mio mondo.
1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nata a Palma di Montechiaro, un paese in provincia di Agrigento. Essere nata e aver vissuto in un paese siciliano dove la vita è difficile e spesso segnata da esperienze di povertà e rinunce e aver visto la sofferenza scorrere nell'esistenza umana come fosse uno scorrere ineluttabile, ha formato la mia coscienza politica e la mia sensibilità nei confronti del dolore altrui. Non ho deciso di diventare scrittrice, è stata la scrittura a scegliere me perché scrivere mi consente di fermare sulla carta tutte le sofferenze di cui sono stata testimone nella speranza che scrivendone, si induca la capacità del lettore a riflettere sull'importanza di partecipare alla comprensione del senso dell'amore verso "gli ultimi".
1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nato a Catania, dove ho vissuto fino all'età di 16 anni, sono andato a vivere a Milano dai miei zii, dopo il diploma ho svolto il servizio militare in Marina, dopo sposato frequentando la Chiesa ho iniziato a leggere la Sacra Bibbia e capirla. Trovavo soltanto orrori, morti e guerre, ed è nata in me una irrefrenabile voglia di scoprire i motivi del perché era scritta nei modi che conosciamo, questo mi ha portato a laurearmi in scienze religiose, ma la domanda rimaneva sempre come mai l'uomo creato da Dio supera l'animale in ferocia ed agisce in modo istintivo per sopravvivere? Questa domanda in verità me la sono sempre fatta fin da quando avevo giurato di mantenere una promessa all'uomo che per sopravvivere si trasformò in una Tigre.
Sabato, 13 Aprile 2019 12:25

Intervista all'autore - Fernando Mazzeo

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Vengo da Squinzano, ma da circa quindici anni vivo con mia moglie e le mie due figlie a Guagnano, piccolo centro agricolo a pochi chilometri da Lecce dove insegno Lettere in una scuola media. Sin dai tempi dell’Università ho sempre avuto la passione per la ricerca educativa e, conseguentemente, per la scrittura che, gradualmente, è diventata lo strumento privilegiato per comunicare agli altri i risultati dei miei studi e della mia attività. Nel corso degli anni, in modo particolare dopo la laurea, ho iniziato a scrivere su varie riviste scolastiche.
Martedì, 09 Aprile 2019 14:35

Intervista all'autore - Nadia Repetto

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nata e cresciuta? Sono laureata in Scienze Biologiche e da anni svolgo ricerche nel settore della pesca professionale, ma da sempre sono molto interessata alla divulgazione scientifica. Il mare Mediterraneo è il mio luogo di attività, svago, piacere e riflessione. Non mi ritengo uno scrittore, ma ho pubblicato, insieme con altri colleghi, testi divulgativi su i grandi cetacei, sul tonno rosso, sulle tradizioni di pesca e alcuni interventi in volumi collettivi per case Editrici come Mondadori, White Star, Sagep. Sono attratta dalle storie del passato, ma solo per comprendere e gestire meglio il futuro.
1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Modena e ho passato alcuni anni lì, poi ho traslocato più volte e sono arrivato qui dove sono ora.   2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Sarebbe scontato dire che consiglierei il mio libro, ma dovendone scegliere uno, sarebbe "Il ritratto di Dorian Gray".
Martedì, 09 Aprile 2019 11:37

Intervista all'autore - Daniela Sobani

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Entro in un mio mondo sono sola con la mia fantasia bugiarda.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Bugiarda e poeta.
Lunedì, 08 Aprile 2019 13:10

Intervista all'autore - Giorgio Roncolini

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato ad Aosta, e lì ho frequentato le scuole fino al liceo (classico). Ho poi frequentato l'Università a Torino, ove mi sono laureato in fisica. Dopo la laurea mi sono definitivamente spostato a Torino, dove ho conosciuto mia moglie Anna con cui pochi anni dopo mi sono sposato. Oggi ho 2 figli e 3 nipoti. Ho lavorato un anno come assistente al Politecnico di Torino, poi in un centro di ricerche industriali, infine mi sono dedicato al mondo dell'informatica.
Pagina 3 di 186

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)