Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Mercoledì, 19 Dicembre 2018 15:46

Intervista all'autore - Massimo Rigamonti

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Parlare di me risulta sempre un po’ difficile. Non perché questo mi metta in imbarazzo ma semplicemente perché non so esattamente come e dove cominciare e soprattutto come e quando finire. Il rischio è sempre quello di disperdermi in mille rivoli. Comunque sono nato in quel di Milano una sessantina di anni fa crescendo nella periferia nord di questa città che ho sempre amato rimanendone vincolato in tutte le mie attività, dallo sport alle arti, dagli studi al lavoro. Ora ci lavoro e basta e mi sono trasferito a vivere sulle colline del Lago Maggiore.
Mercoledì, 19 Dicembre 2018 15:40

Intervista all'autore - Luigi Arcari

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Scrittore è un termine impegnativo. Mi definirei piuttosto un principiante nel campo della scrittura, un amante della parola e del gioco narrativo. Da accanito lettore ho più volte nel passato tentato di scrivere, ma dopo l'incipit la storia generalmente si inaridiva. Ho una laurea in ingegneria nucleare e ho lavorato per quasi 30 anni nel campo dell'informatica e delle telecomunicazioni, ricoprendo incarichi manageriali in diverse aziende internazionali. Crisi aziendali hanno determinato la mia uscita dal settore, dopo di che l'insegnamento mi è parso una scelta interessante e consona alle mie passioni. Dal 2015, dopo un concorso, sono diventato insegnante di Fisica. E probabilmente il nuovo contesto si è rivelato più proficuo e stimolante per la mia creatività letteraria, visto che la scrittura è diventata più spontanea e immediata.
Mercoledì, 19 Dicembre 2018 15:23

Intervista all'autore - Gianmarco Santitoro

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Mi chiamo Gianmarco. Sono nato a Nocera Inferiore e cresciuto a Nocera Superiore, in provincia di Salerno. Trovandomi in un piccolo paese, al di là di quanto si possa immaginare, sono riuscito a cogliere le diverse sfaccettature dell'animo delle persone: dall'anziana signora, che fa la spesa abitualmente ogni mattina col suo scialle colorato, ai bambini scalmanati, qual ero anch'io qualche anno fa, che corrono per le strade del borgo. 
Mercoledì, 19 Dicembre 2018 15:16

Intervista all'autore - Pietro Gandetto

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato e cresciuto in un paese di provincia, Gavi. Sono orgoglioso di essere nato in campagna, dove i valori semplici sono ancora permeati nelle persone e dove si vive con più calma rispetto al caos delle grandi città. Ovviamente amo la mia città, Milano, perché offre tutto ciò di cui ho bisogno. Diciamo che ho sposato la città, ma la campagna resta la mia amante. Mi sono laureato in giurisprudenza a Genova e studio musica da quando avevo otto anni. Le mie passioni sono la musica, la scrittura e il diritto.
Mercoledì, 19 Dicembre 2018 12:55

Intervista all'autore - Giuliano Belloni

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Ho fatto studi classici e poi mi sono laureato in filosofia. Direi che la decisione di scrivere l'ho avuta da bambino. Sentivo il ritmo della poesia quando con il nonno a dorso del mulo ci recavamo in campagna. Il rumore dello zoccolo, clock, clock non è altro che il tempo misurato da uno spazio all'altro.
Martedì, 18 Dicembre 2018 15:42

Intervista all'autore - Federico Serena

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Piacenza, dove ho studiato (a parte il periodo universitario, tra Parma e Pavia). Ho vissuto tra questa piccola, poco conosciuta ma bellissima città e l'azienda agricola a Calendasco dove ora vivo per la maggior parte del tempo, e che ho condotto per qualche anno. Ricordo quel periodo come il più bello della mia vita (forse sarà perché ero giovane?), prima di essere assunto dalla Banca locale, dove ho lavorato fino alla pensione (e così si capisce l'età!) Sposato con una figlia, ora sono anche nonno (e così si capisce ancora di più la mia età!)
Martedì, 18 Dicembre 2018 12:10

Intervista all'autore - Sara Castelli

1.  Che cosa è per lei scrivere, quali emozioni prova? Le origini di questa mia passione riconducono alle mie giornate, sulla spiaggia del Tirreno dove per ingannare il tempo  sotto al sole  sceglievo le pietre lisce e piatte idonee per scrivere sulle stesse pensieri e lanciarle in mare come fossero messaggi subliminali in bottiglie. Poi durante il periodo delle scuole medie era normale annotare speranze e delusioni sul mio diario di cui qualche azione l’ho riportata nel mio libro. L’emozione primaria che provo scrivendo è una sorta di autoterapia, mentre scrivo libero endorfine per il benessere generale. Nel caso de “La zingara e la clessidra“ è evidente che vi è un bisogno di uscire dal silenzio per non dover incorrere nella follia.
Martedì, 18 Dicembre 2018 11:13

Intervista all'autore - Stefano Carlino

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Canicattì, città del Parnaso, in un periodo storico in cui la crisi economico-finanziaria mondiale ha prodotto effetti devastanti anche in Italia. Sono cresciuto in una famiglia medio- borghese, cristianamente solida, ove il danaro aveva un valore relativo mentre la onestà ed il rispetto della persona umana erano un valore sacro. Di carattere vivace, aperto alla novità, ho trascorso la mia vita tra studi giuridici, teologici e filosofici, con impegni in campo amministrativo, politico, sindacale, sociale e religioso.
Lunedì, 17 Dicembre 2018 14:58

Intervista all'autore - Andrea Cirino

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Quando ho iniziato a scrivere, mi sono reso conto che la penna che tenevo tra le mani mi dava l'opportunità di mettere su carta tutto ciò che mi passava per la testa. In quel preciso momento potevo girare il mondo, volare e anche assistere a dei miracoli. In quell'istante la mia mente mi portava ad essere un uomo libero. Trascrivere i miei pensieri mi provoca una grande emozione e a mio avviso la cosa più bella è poterla trasmettere agli altri.
Lunedì, 17 Dicembre 2018 13:32

Intervista all'autore - Patrizia Bannò

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nata e cresciuta? Sono nata a Treviso, una bella cittadina del Veneto. I miei genitori vi si trasferirono per lavoro negli anni Sessanta. Sempre per lavoro, quando avevo sei anni, furono trasferiti in Trentino e qui vivo tuttora, profondamente innamorata di questo territorio, della forza della gente che ora è anche la mia forza, della magia dei boschi in cui ogni giorno mi inoltro con rispetto per ascoltare il canto degli alberi, sempre accompagnata da Bri, la mia fedele amica a quattro zampe. Sono madre orgogliosa di un figlio che amo più della mia vita.  
Pagina 3 di 172

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)