Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Venerdì, 02 Febbraio 2018 13:49

Intervista all'autore - Elisa Sbarra

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono una ragazza di 28 anni, scrivo da quando ho dieci anni per mettere nero su bianco le mie fantasie. Ho voglia di trasmettere mondi. Di emozionare e di far staccare la testa dalla quotidianità delle nostre vite. Ho voglia di dar voce a tutti i personaggi che ho nella mia testa.   2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Difficile a dirsi, purtroppo nel mondo in cui viviamo il tempo scarseggia. Lavori tutto il giorno e quando rientri a casa devi lavorare ancora. Ma è nel momento in cui riesco a ritagliare anche un solo secondo alla scrittura che mi rendo conto che è così che si dovrebbe vivere. Facendo ciò che amiamo.  
Venerdì, 02 Febbraio 2018 13:01

Intervista all'autore - Mario Mortillaro

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Sarò banale, ma dare vita a personaggi, ad ambienti in scene solo immaginate e quindi virtuali è una bella sensazione, specialmente quando si rilegge e rivedi quel mondo fittizio che prende corpo.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Nulla, ma comunque, all'interno, c'è sempre qualche mio pensiero o meglio, un modo di vedere le cose.  
Venerdì, 02 Febbraio 2018 12:52

Intervista all'autore - Cinzia Francioni

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nata e vivo in campagna, nella provincia di Siena. Scrivo con piacere, soprattutto poesie, sin dalla adolescenza, epoca in cui conobbi tramite la lettura di "Confesso che ho vissuto" la vita e la poesia di Pablo Neruda, e me ne innamorai. Da allora sono passati molti anni e nel 2012 mi convinsi a pubblicare la mia prima raccolta di poesie dal titolo "Dalla mia finestra" (Edizioni Marco Del Bucchia), che è stata ben accolta dai lettori, e ha ricevuto segnalazioni di merito in alcuni concorsi letterari, tra cui il premio "Pegasus Città di Cattolica" del 2014. Negli anni successivi quindi ho scritto altre poesie che adesso presento in questa mia nuova raccolta, dal titolo "Respiro d'autunno".  
Venerdì, 02 Febbraio 2018 12:48

Intervista all'autore - Renato Malgaroli

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è donarsi, raccogliere intorno a se la gente amica, mostrare loro i pensieri, i sentimenti, le passioni: mostrare tutto se stesso.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Questo libro è una piccolissima parte della mia vita. Ripensandoci avrei dovuto tenere un diario.
Giovedì, 01 Febbraio 2018 11:24

Intervista all'autore - Enrico Seri

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono laureato in Protostoria Europea, da circa quaranta anni divido la mia vita tra l'archeologia e la ferrovia poiché per vivere faccio il ferroviere ed io non sputo mai sul piatto dove mangio. Mi definisco un preistorico ed i miei amici mi dicono che non c'è bisogno che specifico. Amo scrivere, spesso piccole cose, ma non sono uno scrittore almeno non nel senso letterario della parola.   2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Quando capita. Avendo una famiglia "allargata", il mio tempo è dettato dai miei numerosi nipoti.
Sabato, 27 Gennaio 2018 13:14

Intervista all'autore - Attilio Marangione

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Ho 67 anni dei quali 40 dedicati al lavoro in una pubblica amministrazione. Sono nato e cresciuto in una cittadina rivierasca della provincia di Taranto, sposato e padre di due figli. Ho svolto la professione prima di Agente, poi di Ufficiale ed infine, conseguita la laurea Scienze Politiche, di Comandante della Polizia Locale. E’ facile immaginare come, in tale vissuto, abbia avuto modo di vivere esperienze non comuni all’interno della complessa macchina amministrativa e giudiziaria. Nello svolgimento del mio lavoro spesso sono dovuto entrare nel merito e qualche volta nelle dinamiche di vicissitudini non sempre felici di persone, anche molto giovani, di famiglie e di imprese. Una volta chiuso con il mondo del lavoro ho preso qualche anno sabatico per decidere cosa fare da grande e, alla fine, ho rispolverato un mio antico progetto di scrivere un libro che potesse incontrare il gusto di chi ama il thriller e, nel contempo, proporre alcune riflessioni su temi importanti del nostro tempo.  
Venerdì, 26 Gennaio 2018 13:18

Intervista all'autore - Vittoria Cacciapaglia

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è andare oltre, senza confini reali, senza pensare è liberare emozioni che dalla penna atterrano sulla carta.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Chi lo può dire fa parte del viaggio che si decide di intraprendere quando si inizia a leggere un libro.   3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera. Questo libro nasce da un lavoro di gruppo, difatti è un antologia il cui filo conduttore sono le emozioni e i colori portate alla luce da diverse penne, ci teniamo a questo lavoro perché economicamente il ricavato verrà devoluto in beneficenza.
Venerdì, 26 Gennaio 2018 12:42

Intervista all'autore - Luigi Quaglia

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono un lavoratore autonomo, abito in un paesino sopra Sanremo, sono felicemente sposato. Sono un grande appassionato di letteratura classica, poesia, e filosofia, amo l'arte in generale, la pittura, in particolare gli Impressionisti.   2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Io consiglierei di leggere un classico tipo “David Copperfield”, “Il conte di Montecristo”, “I Miserabili”.....ecc.   3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook? Io penso che in Italia bisogna legger di più, quindi ben venga l'ebook, basta che si legga, anche se io preferisco il cartaceo.  
Venerdì, 26 Gennaio 2018 12:34

Intervista all'autore - Eleonora Galante

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nata a Galatina, una città salentina in provincia di Lecce ma, all'età di 19 anni, mi sono trasferita a Roma per studiare Lettere e Filosofia all'università, attratta dalle opportunità di una grande città. Adesso insegno Italiano e Storia in un Liceo scientifico a 20 km da Roma. Ho sempre posseduto molta fantasia e tanto desiderio di trasfondere su carta personaggi e situazioni che costruivo nella mia mente a seconda delle esperienze quotidiane vissute. La mia fantasia è uno dei mille modi per interpretare la realtà, superarla e riderci sopra. Determina dentro di me una catarsi che rinvigorisce e trasmette coraggio ma anche serenità per affrontare le difficoltà.
Venerdì, 26 Gennaio 2018 10:54

Intervista all'autore - Alberto Fazio

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Io vengo da Palermo in Sicilia e ho deciso di diventare scrittore non appena ho compiuto diciotto anni. Scrivere è sempre stato il mio sogno perché sin da quando posso ricordare sono sempre stato un bambino pieno di fantasia, non appena vedevo un film o leggevo un libro mi sentivo quasi dentro quelle storie, un cavaliere alla carica o un gangster in una sparatoria così iniziavo a creare le mie storie e compiuti diciotto anni, un età importante per un ragazzo ho capito che dovevo finalmente provarci anche io.   2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Decisamente il momento migliore per me è la notte o in generale quando fa buio perché anche se sembra molto cupo la verità è che l'oscurità mi aiuta a pensare e riflettere chiaramente, mentre di giorno è più facile che io mi possa distrarre.  
Pagina 3 di 124

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)