Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Mercoledì, 13 Maggio 2020 13:26

Intervista all'autore - Luis Mauro

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato in Campania, più precisamente ad Avellino, anche se sono cresciuto nella rinomata città dei templi: "Capaccio-Paestum". Non ho sempre amato la mia città; avevo addirittura deciso che un giorno avrei lasciato l'Italia, ma fortunatamente dopo un'attenta riflessione ho capito che anche se non è tutto perfetto, è comunque casa mia, e non intendo andare via.  
Martedì, 12 Maggio 2020 19:33

Intervista all'autore - Piera Anfosso

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Uno scavo interiore, alla ricerca del vero.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Abbastanza, colori, profumi… emozioni.
Martedì, 12 Maggio 2020 19:28

Intervista all'autore - Sara Castronovo

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono una ragazza di 24 anni, sposata da quasi uno con il mio splendido marito e viviamo a Casale Monferrato una città ai piedi delle colline del Piemonte e lavoro da 4 anni in una fabbrica vicina. Ho deciso di pubblicare il mio manoscritto per caso, l’anno scorso dopo il mio secondo trasloco, quando trovai in cantina in mezzo si libri di testo un vecchio diario tutto rotto che tenevo alle superiori. Decisi di batterlo a computer per non perdere le pagine e venne fuori una storia.  
Martedì, 12 Maggio 2020 18:40

Intervista all'autore - Jessica D'Oro

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nata a Palermo e attualmente vivo a Salemi, un piccolo paese molto bello e tranquillo dove vivo insieme al mio compagno. Sono una persona molto dinamica, mi piace lo sport, leggere, documentarmi su cose nuove, viaggiare e fare sempre cose diverse, non amo la monotonia.
Lunedì, 11 Maggio 2020 18:31

Intervista all'autore - M. Ivana Costanza

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Mi chiamo Ivana (all'anagrafe Maria Ivana Costanza). Classe '95. Ho trascorso la mia infanzia ed adolescenza su una splendida isola immersa nel Mar Mediterraneo: Lampedusa. Ho vissuto lì fino all'età di 18 anni. Dopo aver conseguito il diploma, nel 2014 ho deciso d'intraprendere la mia carriera universitaria a Milano, città che sin da adolescente ho amato. Ho studiato per 5 anni, durante i quali ho conseguito due lauree: l'ultima in "Digital Marketing Management" nel 2019. Conclusi gli studi, ho scelto di vivere in questa frenetica ma affascinante città dove attualmente lavoro.
Sabato, 09 Maggio 2020 17:32

Intervista all'autore - Roberta Franco

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere equivale a un momento intimo che poi diventa pubblico. Quando scrivo mi piace essere sola, è la fase creativa: solitamente questa fase è preceduta o dalla mente (L’acquisizione di una data informazione scientifica o filosofica, un pensiero, una massima, qualcosa che nasce dall’elaborazione per poi avere uno sviluppo) quindi in questo caso il racconto sarà elaborato, progettato a schemi e successivamente ampliato. Questo tipo di Racconti lo faccio a tempo prolungato.
1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato e cresciuto in Toscana, precisamente a Poggibonsi, tra Siena e Firenze.  
Sabato, 09 Maggio 2020 17:12

Intervista all'autore - Stefano Pocci

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Classe 1959, medico. Sono di Roma, ho due figli, adesso di 27 (femmina) e 22 (maschio). Dal 2010 sono purtroppo vedovo. Questa esperienza che definirei devastante è stata la spinta per iniziare a scrivere. Non mi definirei uno "scrittore", semmai una persona spinta dalle vicissitudini della vita a tradurre su carta le mie istanze, a oggettivarle. "Meglio fuori che dentro" dice un simpatico e dolce orco!  
Sabato, 09 Maggio 2020 16:50

Intervista all'autore - Elena Taormina

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? La mia vita ha incontrato varie difficoltà, sono riuscita a superarle grazie a una grande forza di volontà quasi "divina" ossia scaturita dal "sentire" sempre con me la presenza di Dio. L'amore per scrivere scaturisce durante la stesura della tesi per la seconda laurea mentre l'amore per scrivere poesie nasce dopo la morte del mio secondogenito.
Sabato, 09 Maggio 2020 16:32

Intervista all'autore - Otto Dantelli

  1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Mi chiamo Ottavio Dantelli. La mia vita è stata alquanto complicata.  Sono nato in Sicilia e vivo attualmente a Torino. Scrittori si nasce, non si decide.   2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Alcuni racconti, li ho scritti durante i turni di notte nelle camere mortuarie. Ad ogni modo, per me, non esiste un luogo di ispirazione, ma non mi devono mai mancare; il caffè, la sigaretta e lo spinello, poi, posso scrivere ovunque. Anche sulla tazza del cesso.   3. Il suo autore contemporaneo preferito? Lawrence Ferlinghetti, John Fante, Ezra Pound, Edgar Allan Poe, Pirandello, Thomas Mann. Ma uno su tutti, Charles Bukowski. 4. Perché è nata la sua opera? Non c’è un perché. Scrivo per pura gioia.   5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto? Non c’è un contesto sociale, ho sempre pensato, che la vita è come un puzzle, passiamo il tempo a cercare pezzi di noi stessi sparsi qua e là. 6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà? Entrambi, ma preferisco raccontare la realtà della verità. La vita è piena di furore e rumore. Scrivere per me è il tentativo di mettere in ordine il mondo che sento come un manicomio.   7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto? In questo libro io faccio solo da contorno, anche se, mi trovo sempre nel ruolo del protagonista.    8. C’è qualcuno che si è rivelato fondamentale per la stesura della sua opera? Nessuno in particolare. Ho fatto tutto da solo.   9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo? A nessuno.   10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook? Un libro cartaceo si mastica meglio e lo digerisci subito, sentire scorrere fra le tue dita le pagine dove le parole sono tutto ciò che hai. La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro… ad ogni modo, viva il futuro.   11 Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro? Se di audiolibro, si intende per i non udenti, beh, che dire, trovo tutto ciò meraviglioso.      
Pagina 10 di 259

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)