Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Sabato, 21 Ottobre 2017 10:40

Intervista all'autore - Giada Cecolini

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Vengo dall'isola d'Elba e abito ancora qui. Mi è sempre piaciuto sia leggere che scrivere fin da quando ero piccola. Però la prima volta che ho iniziato a buttare giù una storia avevo undici anni e da lì è diventato un sogno diventare scrittrice! 2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Se potessi scriverei sempre però non potendolo fare di solito lo faccio o di pomeriggio o durante la notte quando l'indomani non ho scuola. 3. Il suo autore contemporaneo preferito? Mi piace leggere sempre cose nuove però se dovessi sceglierne uno sicuramente direi Jamie McGuire! Credo che le sue idee e la sua cultura sugli argomenti trattati sia di pochi.
Venerdì, 20 Ottobre 2017 10:36

Intervista all'autore - Samuel Vinciguerra

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Non so bene come spiegarlo: è un insieme di emozioni, ma allo stesso tempo sono consapevole che mi sto prendendo l'impegno di scrivere un libro e di portarlo a termine. Ogni volta che mi metto davanti al computer e comincio a scrivere, si attiva un conto alla rovescia nella mia testa che mi fa capire l'importanza di finire il libro entro la data che ho stabilito. Inoltre, nella maggior parte dei casi non ho uno schema da seguire, ma semplicemente mi invento la storia mentre la scrivo. In questo modo l'avventura che scrivo la vivo in prima persona. Naturalmente tengo molto al lettore, ecco perché cerco sempre di inserire una morale nei miei libri. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Poco. Non mi riconosco neanche nel mio personaggio. L'unica cosa che ho dimostrato della mia personalità scrivendo questo libro è che sono convinto dell'esistenza di un creatore, come affermano le ultime righe del libro. Il mio carattere è quasi tutto inventato. Sono però presenti alcuni miei amici che ho voluto inserire nella storia. Personaggi che sono presenti in altri libri che ho scritto.
Giovedì, 19 Ottobre 2017 15:30

Intervista all'autore - Guido Araldo

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Mezzo piemontese e mezzo ligure, poiché nato in una pesino dimenticato tra Piemonte e Liguria, con 4 monumenti nazionali antichissimi: un castello e tre chiese. L'unico luogo in Italia con quattro chiese nel borgo antico disposte esattamente come le piramidi e la sfinge (costellazione di Orione). La mia famiglia è presente a Saliceto da un documento del 1358. Sono diventato scrittore, per modo di dire, a 18 anni durante un lungo viaggio negli stati Uniti sedotto dalle poesie di Edgar Lee Masters e dalle poesie canzoni di Cat Stevens. 2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Tutte le ore vanno bene, esclusa l'alba quando mi piace dormire. Il momento migliore e magico la mezzanotte.
Giovedì, 19 Ottobre 2017 12:45

Intervista all'autore - Guendalina Bosio

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me significa dare forma a ciò che penso e a ciò che provo, mi permette di dare sfogo alle mie emozioni, siano esse positive o negative. Quando scrivo, provo una piacevole sensazione di libertà, mi rilasso e gioisco della consapevolezza che il mio pensiero ora ha un "corpo" ben definito e nulla lo potrà più cambiare. Scrivere è anche un modo che uso per ricordare: registrando sulla carta avvenimenti importanti della mia vita e esperienze vissute, non corro il rischio che il tempo ne sbiadisca l'impronta che essi hanno lasciato nella mia memoria, poiché sulla carta vi resteranno vividi per sempre. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Moltissimo, poiché parecchie delle varie azioni compiute dai protagonisti della storia riprendono all'incirca quelle che ho svolto anche io nella mia infanzia.
Giovedì, 19 Ottobre 2017 10:32

Intervista all'autore - Maria Marchese

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nata a Limido Comasco, un paese in provincia di Como. Ciò che amo di questo luogo, in gran parte rurale, sono la pace e il silenzio che, soprattutto nelle ore notturne, mi creano attorno una rarefatta atmosfera di distensione e distacco, tale da produrmi un'apertura al pensiero, alle emozioni e al sentimento, ed indurmi alla scrittura. 2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Mi torna difficile, in genere, consigliare. Nel caso particolare, trattandosi di adolescenti, mi sento titubante e sento il rischio di azzardare errate letture. In ogni caso, dovendo una risposta, ho portato il pensiero su questo libro "Alchimista" di Paolo Coelho; la mia ragione è che si tratta di una scrittura ben leggibile e comprensibile - seppure a una superficiale lettura, in seguito da approfondire.
Mercoledì, 18 Ottobre 2017 11:49

Intervista all'autore - Massimiliano Minaudo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me è una vera passione ed essa stessa mi spinge al pensiero di comunicare ciò che ho nel profondo del mio cuore. Fra tremore, ardore e fascino esprimo i miei pensieri, condivido il mio sapere ed esterno la mia conoscenza. Non bisogna irretire la cultura entro schemi poliedrici e asimmetrici, anzi, è necessario manifestare con chiarezza, delicatezza e amore quello che si è appreso per goderne insieme agli altri i giusti frutti. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Molto.
Mercoledì, 18 Ottobre 2017 10:47

Intervista all'autore - Rosaria Pipitò

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono un’appassionata di diritto. Vengo dalla Sicilia e ho deciso di diventare scrittore per donare in modo chiaro, con un linguaggio diretto e alla portata di tutti la novità legislativa dell'art.319quater. L'articolo del saggio punisce sia il cosiddetto soggetto attivo che il soggetto passivo, per cui questo nuovo approccio al diritto è frutto di una evoluzione del pensiero moderno del libero arbitrio di ogni soggetto. 2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Scrivo la mattina presto la bozza e il giorno successivo la correggo.
Mercoledì, 18 Ottobre 2017 10:06

Intervista all'autore - Claudio Benedetti

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Roma, precisamente ad Ostia, il lido di Roma sul mare. Forse è proprio il mare che mi ha spinto ha nuotare nella fantasia. 2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Sicuramente un libro di avventura che lo aiuti a spaziare con la sua fantasia. 3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ e-book? Il libro cartaceo ha un maggiore fascino quando lo hai in mano e sfogli le pagine che lo compongono mentre l’e-book che è pure un ottimo strumento risulta un po' freddo che non da emozioni...
Lunedì, 16 Ottobre 2017 12:14

Intervista all'autore - Maria Elisa Pezone

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Sicuramente l'estrinsecare ciò che viene dal profondo, un susseguirsi di parole in cui rifletto anche la mia anima. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Questo libro è basato sulla mia vita attuale e sulla problematica che sto vivendo. 3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera. Sicuramente il desiderio di condividere un "problema " non lamentarsi, ma unicamente per dimostrare che nella vita si può e si deve combattere. La forza di volontà è fondamentale per ottenere buoni risultati.
Lunedì, 16 Ottobre 2017 10:44

Intervista all'autore - Rachele Armillotta

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è un modo di esprimersi, un'arte come possono esserlo il disegno o la musica e che non finisce nella stesura o nella lettura di un libro, ma si spinge ben oltre. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? La trama di "Hanba'al" è estranea per la maggior parte alla mia vita reale. Tuttavia, le idee e le emozioni che la storia vorrebbe trasmettere e che hanno guidato il protagonista durante tutta la vicenda sono le stesse che avevo cinque anni fa al momento della scrittura, e che conservo tuttora.
Pagina 4 di 111

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)