Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Venerdì, 04 Settembre 2015 11:40

Intervista all'autore - Veronica Crescente

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nata e cresciuta sul Lago di Garda, un luogo che ho sempre amato e che, crescendo, riesco ad apprezzare sempre di più: mi affascinano i paesaggi, i tramonti che si spengono dietro le montagne ma mai prima di riflettersi nelle acque del lago e la tranquillità nella quale mi immergo con piacere prima di affrontare il caos della città, Verona in particolare, dove ho frequentato e frequento tutt'ora l'università in attesa di conseguire la laurea magistrale in Editoria e Giornalismo.
Mercoledì, 02 Settembre 2015 16:02

Intervista all'autore - Roberto Emili

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Ho sempre fatto nella vita l'operaio in grandi aziende alimentari. Scrivo da sempre anche se non in maniera assidua, poesie e racconti.   2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Il momento maggiore dedito alla scrittura è quello delle ore notturne. 3. Il suo autore contemporaneo preferito? Prediligo autori di genere non particolarmente impegnato: Luca Goldoni, Beppe Severgnini ecc.
Mercoledì, 02 Settembre 2015 15:35

Intervista all'autore - Marisa Curioni

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono una donna di anni 69, ogni giorno in equilibrio sulla tomba. Nata a Pisa da padre austriaco e madre cremonese, abbandonata a due mesi il mio calvario ha inizio sin dai primi mesi di vita. Non ho deciso di diventare scrittrice ,la possibilità mi e stata data da due malattie arrivate in contemporanea il Parkinson e l'osteoporosi. Non mi sono fatta mancare nulla!
Martedì, 01 Settembre 2015 12:52

Intervista all'autore - Ignazio Cilia

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? È stato il momento in cui ho superato la mia diffidenza verso l'esterno. Quell'esterno a cui avevo da sempre donato un'immagine di invulnerabilità, nei riguardi della vita. Achille che nascondeva il suo tallone. Non ho saputo mai condividere con gli altri, chiedendo aiuto, pensando di avere abbastanza forza per superare tutto. Adesso, riconosco di aver fatto soffrire chi mi era vicino, e non aveva altro desiderio, che entrare nel mio guscio e stringermi. Ho sempre desiderato mostrare il mio intimo, mi sono invece ammantato di allegria e indifferenza. Scrivere, un desiderio a lungo covato, mi regala l'immenso piacere di lasciare fluire emozioni che tenevo per me soltanto.
Martedì, 01 Settembre 2015 10:10

Intervista all'autore - Werther Pattuelli

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato in un paesino della Bassa Romagna, Bagnacavallo in provincia di Ravenna. Paese piccolo ma ricco di storia. Ho studiato fino al conseguimento del diploma di Geometra ed ho vissuto sempre in questa piccola comunità. Ho esercitato, ed esercito tutt'ora questa professione. Da quasi quindici anni condivido lo studio con mia figlia Claudia che è Architetto, sarebbe meglio dire che aiuto mia figlia a mandare avanti il suo studio. Sono nato sotto le bombe della seconda guerra mondiale ed ho percorso tutte le tappe più importanti della seconda metà del secolo scorso, dalla ricostruzione, al boom economico, dalle rivendicazioni sociali all'attuale crisi. Devo dire che nelle piccole comunità i grandi sconvolgimenti sociali ed economici arrivano meno cruenti che nelle grandi città e questo aiuta ad affrontare le situazioni con più raziocinio e ponderatezza.
Lunedì, 31 Agosto 2015 15:45

Intervista all'autore - Emiliano Foltron

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Non ho una vita fatta di cose da raccontare. Lavoro in una fabbrica di airbags da 18 anni, ho un bellissimo bimbo di 4 anni, Damiano, nato da una relazione con Flavia, sto per convivere assieme alla mia nuova compagna, Luana, e vivo a Colleferro, paese dove sono nato e cresciuto, famoso per essere uno dei centri nevralgici dell'inquinamento nazionale grazie ad un cementificio, un inceneritore, una discarica e un fiume, il Sacco, che fa morire il bestiame dei contadini della zona. In un quadro fin quasi tetro come questo ho maturato non so come la voglia di scrivere, fin da ragazzino. Ancor prima con dei diari, dove narravo le mie vicende giornaliere fatte di peccati di gioventù.
Lunedì, 31 Agosto 2015 15:22

Intervista all'autore - Renzo Di Luca

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nato e cresciuto nel Monfalconese (GO). Conseguito la maturità nel campo tecnico navale. Assunto dalla Fincantieri e lì operato fino al pensionamento. Impiegato nel disegno navale (1950-1968) e poi nella progettazione e sviluppo di software applicativo nel campo navale in qualità di responsabile (1968-1992). Estensore di manuali tecnici esplicativi nell'uso dei sistemi. Relatore dei sistemi sviluppati alla Fincantieri nell'ambito di meeting e conferenze internazionali. Sono diventato scrittore nell'anno 2000 quando ho annotato volta per volta i comportamenti di mia moglie affetta dal morbo di Alzheimer e assistita fino all'anno 2012. In verità il libro l'ho scritto per la famiglia ma poi ha suscitato l'interesse degli esperti e ho voluto che sia pubblicato.
Lunedì, 31 Agosto 2015 15:17

Intervista all'autore - Irene Lucia Quarta

  1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Per me scrivere è una forma di relax, perché ogni volta che mi impegno a farlo, abbandono la realtà e i problemi connessi ad essa e mi concentro esclusivamente su quello che voglio ideare. In quei momenti, è come se la mente mi dettasse ciò che devo scrivere.
Lunedì, 31 Agosto 2015 13:25

Intervista all'autore - Fabiola Buratto

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è svuotare i propri sentimenti senza nessun ostacolo esterno. Esisti solo tu e i tuoi pensieri. Nessuno entra in quel confine che hai delineato. Emozioni nuove si rinnovano al passaggio di ogni pensiero o immagine o profumo.
1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? La scrittura è un'antica passione. L'ho custodita per decenni fino a quando sono terminati gli impegni di lavoro: sono stata prima docente e poi dirigente scolastica per quarant'anni. Adesso, in questa fase della vita, ho ritrovato lo slancio e soprattutto la concentrazione necessaria per concretizzare finalmente il mio sogno. E ce la sto mettendo tutta per recuperare il tempo perduto.

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)