Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Venerdì, 13 Novembre 2015 12:34

Intervista all'autore - Anna Agostiniani

1 Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Fin da bambina mettevo nero su bianco le mie emozioni, tant’è vero che scrivevo già le lettere alla mia ipotetica mamma, pur non conoscendola. La scrittura mi dà gioia, mi fa sentire libera di esprimere tutte le mie emozioni. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Tutta la mia vita è nel libro.
Venerdì, 13 Novembre 2015 10:41

Intervista all'autore - Enrico Gandolfini

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Nato e vissuto a Brescia, ma con il cuore al Sud. La nonna materna era di Marina di Camerota, un bellissimo paese della costa cilentana, ed io, da quando aveva un anno di età fino a ventitré anni, età in cui ho iniziato a lavorare, trascorrevo là i tre mesi estivi. I miei parenti, i miei amici, i luoghi, mi sono rimasti nel cuore e li ho descritti in tre dei miei sette libri. Studi classici, laurea in Giurisprudenza, bancario, e ora felice pensionato. Felicemente sposato, due figli maschi: il primo, 31 anni, sposato; il secondo, 26 anni, prossimo alla laurea e, speriamo, ad una vita autonoma. Non mi considero uno scrittore, nel senso professionale della parola, ma una persona che sente in sé l'urgenza del narrare, di raccontare emozioni, vite, passioni, sogni, speranze. Perché il racconto è ciò che resta di una vita e una vita esiste solo se viene raccontata. Le biblioteche, anche quelle scientifiche, altro non sono che un'infinita raccolta di racconti: un trattato di fisica e un'opera di poesia sono entrambi racconti e parlano di noi, anche se sono stati scritti centinaia di anni prima.
Giovedì, 12 Novembre 2015 09:57

Intervista all'autore - Cinzia Eterno

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Riuscire a far diventare parole quello che mi trasmette il mio cuore e la mia anima. L'emozione più grande è leggere quello che ho scritto dopo anni e provare ancora le stesse emozioni di allora. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Questo libro è la raccolta di una storia vissuta e finita male ovviamente... quindi è una parte della mia vita vissuta.
Mercoledì, 11 Novembre 2015 10:58

Intervista all'autore - Gianni De Ferrari

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a S. Felice sul Panaro (MO),e abbandonato da mia madre e cresciuto da mio padre fino alla sua morte quando io avevo 18 anni. Rimasto solo ho smesso di studiare e ho cominciato a lavorare per mantenermi. Ho poi raggiunto il diploma come privatista. Alla età di 10 anni mi sono trasferito a Modena, a 25 anni mi sono sposato e dal 1968 vivo a Chiavari (GE) , dove, con mio figlio ,conduciamo una piccola officina meccanica che produce articoli per la pesca sportiva.
Martedì, 10 Novembre 2015 11:55

Intervista all'autore - Giampiero Del Corno

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Quando scrivo non faccio altro che riportare quello che, in quel momento, sto vivendo. Se il personaggio in azione prova paura, io sono spaventato; se gioisce, io sto provando quel sentimento. È in pratica come se io vivessi molteplici vite, tutte diverse fra loro perché ogni personaggio è diverso dagli altri. Sembra difficile da capire per chi non è scrittore ma non ci sono altre vie per verificarlo se non l'iniziare a scrivere.
Lunedì, 09 Novembre 2015 10:20

Intervista all'autore - Viviana Bosio

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? La scrittura rappresenta per me, fino dalla pubertà, un canale catartico rispetto a tutte le emozioni. Può essere espressione dei sogni più reconditi e delle gioie più intense, ma anche delle esperienze dolorose e di quelle traumatiche. Quando le emozioni fluiscono dall'interno e prendono la forma di parole scritte, è sempre un senso di benessere e libertà ciò che provo.
Sabato, 07 Novembre 2015 11:46

Intervista all'autore - Alex Giuffrida

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Vengo da una bellissima provincia siciliana: Siracusa, una ex-capitale della Magna Grecia. Fin dalla prima infanzia (periodo che non è lontanissimo dai tempi attuali) mi diletto a scrivere cose assurde sognando di essere annoverato tra i più grandi scrittori (forse sembra un capriccio da bambino viziato più che un'ambizione). Non è l'unico sogno che ho, ne ho tanti altri. Ciò che motiva i miei sogni è l'insieme di problemi e di esperienze che mi sono ritrovato ad affrontare. La mia vita è sempre stata difficile a causa della mia povertà e dei conflitti interiori e interpersonali che affliggono troppo spesso tutti coloro che mi stanno intorno. Sono molto sensibile e anche molto emotivo, sebbene nella fase adolescenziale la mia emotività sia stata sostituita da un tormento tanto invisibile quanto dannoso, forse per vergogna e mancanza di autostima.
Venerdì, 06 Novembre 2015 10:49

Intervista all'autore - Grazia Mazzeo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Imperativo categorico? Ma sì, diciamo pure che scrivere per me è una sorta di esigenza primaria, che purtroppo, devo relegare ai rimasugli di tempo che le mie giornate lasciano a me solamente. Momenti miei che però, spesso rischiano di invadere e fagocitare l'intera giornata se non imponessi categoricamente dei netti confini. La scrittura è per me una sorta di vaccino contro ogni forma di melanconia, di rabbia, disillusione; è una manciata di pensieri da seminare in un spoglio campo semantico perché possano sbocciare speranze ed inondare di colori il grigiore . Ed io adoro il cromatismo delle idee.
Mercoledì, 04 Novembre 2015 16:30

Intervista all'autore - Lucia Santoro Spagnolo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Mettere in parola, e in parola scritta, le mie convinzioni, i miei pensieri, i miei sentimenti e i miei affetti. Questo è per me scrivere. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Assolutamente tutto!
Martedì, 03 Novembre 2015 15:15

Intervista all'autore - Massimo Carbutti

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me è come dare fiato alle corde vocali dell'anima, darle voce. Mettere su un muro di carta bianca tutto ciò che in essa si cela, condividere pensieri, sensazioni, stati emotivi piacevoli ed tristi, che emozionano me ancor prima del lettore. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Il mio libro contiene parecchio della mia vita reale anche se alcune delle mie poesie sono generate da racconti di situazioni ed emozioni che ho ascoltato e che pur non appartenendomi fanno parte della mia realtà.

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)