Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Sabato, 27 Febbraio 2021 15:06

Intervista all'autore - Luigina Franzini

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me, è liberare me stessa, il mio animo. È “un dire e un dirmi”. Le emozioni profonde che stanno dentro la gabbia del cuore s'accendono, bruciano, respirano, vivono. Sono la mia vita, le emozioni sono io, sono tutti gli esseri dell'universo. Nascono da immagini, profumi, visi, ricordi, suoni. Arrivano improvvise. Da qui la necessità di fermarle per non perderle. Non c'è, pertanto, un momento preciso per tradurre, con parole, l'infinito mondo interiore. Difficile è invece dare vita alle parole che le rappresentano, in quanto esse sono povere, incomplete e c'è bisogno di rivedere, togliere, cambiare, dare volo, riprendere. Non sempre ci riesco e il tempo che dedico non basta mai.
Sabato, 27 Febbraio 2021 09:47

Il telefonino, questo clown tascabile

Sono ormai anni che si sente spesso parlare del telefonino come di uno strumento che ha cambiato in maniera incontrovertibile il modo di vivere dell’essere umano. L’essere sempre connessi ha tanti vantaggi, ma anche degli svantaggi. E spesso sugli smartphone arriva di tutto. E “Il telefonino, questo clown tascabile – Barzellette, curiosità e cose così che girano sul web”, il nuovo libro di Lucio Caruso, è proprio una sintesi dei messaggi più ironici, satirici e pungenti che riceviamo sul telefonino. L’opera, edita per i tipi della BookSprint Edizioni, è disponibile nel classico formato della brochure cartacea.
Sabato, 27 Febbraio 2021 08:49

Intervista all'autore - Lucio Caruso

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Caneva (PN) un paesino ai piedi delle Prealpi, in pianura, ma che termina in montagna in parte nel Bosco del Cansiglio, confinante con la provincia di Belluno e con la provincia di Treviso. Caneva è in Friuli ma confina con il Veneto, quindi in pieno Nord-Est. Fino ai 18 anni sono cresciuto in questa località, per poi, stanco di questa vita di studente, mi sono arruolato volontario in Marina, e sono stato prima alle scuole C.E.M.M. di Taranto per poi dopo due anni di studi essere imbarcato prima su Nave Intrepido (a La Spezia) operando come tecnico sull'impianto lanciamissili, poi sono stato imbarcato sulla Nave gemella Impavido (a Taranto) per tornare ancora a La Spezia imbarcato sul nuovo caccia lanciamissili e portaelicotteri Audace. Da questa nave sono sbarcato per sposarmi scegliendo di interrompere la carriera militare.  
Venerdì, 26 Febbraio 2021 11:33

Una previsione quasi esatta

Un viaggio in nave verso la Sardegna, per incontrarsi con un vecchio amico, diventa per Silvano ed Edoardo l’inizio di un’avventura contornata da personaggi strani, piuttosto negativi, incontrati tutti tra il bar e il ristorante della nave. E l’arrivo sull’Isola non è da meno… Arriva in libreria “Una previsione quasi esatta”, il nuovo romanzo di Paolo Signori. L’opera, edita per i tipi della BookSprint Edizioni e disponibile nel classico formato della brochure cartacea, si arricchisce di poesie che danno ulteriore fascino all’intera narrazione.  
Venerdì, 26 Febbraio 2021 11:30

Intervista all'autore - Paolo Signori

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Mi chiamo Paolo Signori e sono nato a Feltre una cittadina nella provincia di Belluno. La mia vita è sempre stata contraddistinta fin dalla mia infanzia dalla passione per la storia, le storie, le poesie, la letteratura e la pittura oltre che alla musica. Incominciai così dall'età di 10 anni a scrivere i primi aforismi e poesie e a muovermi nel mondo dell’arte e della scrittura per poi nei primi anni dell'adolescenza a svilupparmi in racconti autobiografici e di fantasia.
Giovedì, 25 Febbraio 2021 11:40

Rosso… Mai senza!

Un’infanzia difficile, in continuo contrasto con la madre, con cui vive un rapporto “sanguinoso”. La voglia di riscatto, la volontà di mettersi in gioco per trovare il proprio posto nel mondo. Ma anche due matrimoni finiti anzitempo e il ricovero in una clinica psichiatrica… Tutto questo e molto altro è “Rosso… Mai senza!”, il romanzo autobiografico a firma di Feliciello Trottolesi. L’opera, edita dalla BookSprint Edizioni e disponibile nel classico formato della brochure cartacea, affonda le radici nel cammino tortuoso e impervio di un giovane ragazzo napoletano.  
Giovedì, 25 Febbraio 2021 10:50

Dove va la scuola

La pandemia da Covid-19 ha modificato lo stile di vita di tutti. Ma ci sono alcuni settori della società che sono stati costretti a cambiare più di altri. Tra questi, sicuramente, la scuola, chiamata ad aggiornarsi in tempi record per far fronte alle nuove esigenze. Di questo ne parla Pino Dolce nel suo libro “Dove va la scuola – Scuola, genitori e digitale durante il COVID-19”. L’opera, edita dalla BookSprint Edizioni, è disponibile nel classico formato della brochure cartacea.  
Giovedì, 25 Febbraio 2021 10:25

Intervista all'autore - Federica Barbara

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me è il metodo perfetto per dare libero sfogo alla mia mente, per perdermi nei ricordi e per crearne di nuovi, per esprime noi stessi senza alcuna restrizione. Proprio per questo l'emozione che maggiormente provo quando scrivo è un forte senso di libertà, perché mi sento libera di dar voce alle mie idee e ai miei pensieri.  
Giovedì, 25 Febbraio 2021 09:48

Intervista all'autore - Massimo Ghellini

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? La scrittura non è solo il modo migliore per divulgare le proprie conoscenze, con essa si esprimono sentimenti, emozioni, gioia, tristezza. Per me è la migliore dote che l'uomo possa avere e che deve saper amministrare con cura, perché se usata male la scrittura sa essere anche un'arma. Quando scrivo provo un senso di trasporto e le parole escono naturalmente formando concetti che hanno non solo senso compiuto ma anche ritmo e sonorità.
Mercoledì, 24 Febbraio 2021 11:30

Intervista all'autore - Laura Tardino

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere mi è sempre piaciuto molto. Mi aiuta a fissare le idee, a ordinare i pensieri, a rendere più bello quello che vorrei e potrei dire a voce. La scrittura è quieta, è riflessione, è equilibrio e per una persona molto istintiva come me è una grande opportunità. Premesso che il mio lavoro non è quello della scrittrice, amare la scrittura e saper scrivere credo che mi abbiano aiutata parecchio.
Pagina 4 di 490

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)