Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Sabato, 20 Aprile 2019 15:17

Intervista all'autore - Roberta Cinagli

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me è come liberare me stessa, confidare tutto a un foglio o semplicemente esprimere su un foglio ciò che provo e mi fa stare meglio, mi trasmette più sicurezza, è come se il problema, il dubbio o qualsiasi cosa mi stia attraversando in quel momento, si possa in questo modo risolvere.
1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me vuol dire soddisfare la mia fantasia, vuol dire vivere in prima persona ciò che vive il mio personaggio o la mia storia, fino al punto di provare veramente gli stati d'animo e le emozioni della storia, scrivendo "Speranza" non sono state poche le volte che mi sono ritrovato a commuovermi. Per chi scrive narrativa, come me, la cosa più bella è di non dover rispettare regole e crismi, ciò che esce dalle nostre menti è tutto frutto della sola nostra immaginazione, liberi così di decidere il nome di un personaggio o i luoghi in cui si svolge la storia. Una cosa per me straordinaria.
Sabato, 20 Aprile 2019 12:26

Intervista all'autore - Ygnotova X

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nata e cresciuta?Sono nata e cresciuta nell'URSS, nella parte che appartiene alla Russia oggi, 400 km da Mosca verso nord-est,  in una città ufficialmente chiusa (gli stranieri non potevano venire come turisti). Sono russa di origine.
Giovedì, 18 Aprile 2019 16:21

Intervista all'autore - Silvio Bulli

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Il distacco quasi immediato dalla vita reale. Dopo alcune righe infatti la mia mente entra in un'altra dimensione fantastica e, nello stesso tempo vissuta, come se lo "scritto" a matita si materializzasse intorno a me provocandomi una meravigliosa sensazione di libertà e felicità.
Martedì, 16 Aprile 2019 16:18

Intervista all'autore - Camilla Targa

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Soprattutto in alcuni momenti, scrivere per me è come respirare. Io giro sempre con un blocchetto ed una penna dietro, perché l’esigenza di scrivere può manifestarsi nelle situazioni più inaspettate, ed arriva con un impeto tale che è impossibile da placare o reprimere. Scrivere è vivere appieno me stessa ed il mondo che mi circonda, è approfondire la conoscenza del mio cuore e delle mie emozioni, rendendomi più completa e, in un certo senso, donandomi la pace interiore che non riuscirei a raggiungere senza questo mezzo espressivo.
Martedì, 16 Aprile 2019 16:11

Intervista all'autore - Maria Cavuoto

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? È un modo liberatorio per esprimermi.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Tutto dall'inizio alla fine.  
1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? In realtà la mia decisione è stata quasi del tutto repentina e improvvisa, tutto fuorché "premeditata"... avendo sempre posseduto una predisposizione per la scrittura molto accentuata, fin dall'infanzia, ho creduto che fosse finalmente giunto il momento di esternare, per così dire, tutta una serie di emozioni ed impressioni sul mondo che allora mi circondava.  
Martedì, 16 Aprile 2019 15:56

Intervista all'autore - Sara Garofalo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me è un modo alternativo per esprimere le mie emozioni di fronte agli eventi del teatro della vita che molte volte, essendo pittrice trasformo in dipinti. Ma l'emozione di narrare è qualcosa d'entusiasmante da condividere con i lettori.   2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? In questo libro è presente qualche episodio della mia vita reale che ho rappresentato in modo metaforico.
Martedì, 16 Aprile 2019 14:54

Intervista all'autore - Nicoletta Liguori

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è per me un'attività naturale quasi necessaria alla mia esistenza. Fin dall'adolescenza la scrittura è stata congeniale alle mie fantasie cosmogoniche, oppure rifugio da una realtà che non aderiva al mio mondo.
1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nata a Palma di Montechiaro, un paese in provincia di Agrigento. Essere nata e aver vissuto in un paese siciliano dove la vita è difficile e spesso segnata da esperienze di povertà e rinunce e aver visto la sofferenza scorrere nell'esistenza umana come fosse uno scorrere ineluttabile, ha formato la mia coscienza politica e la mia sensibilità nei confronti del dolore altrui. Non ho deciso di diventare scrittrice, è stata la scrittura a scegliere me perché scrivere mi consente di fermare sulla carta tutte le sofferenze di cui sono stata testimone nella speranza che scrivendone, si induca la capacità del lettore a riflettere sull'importanza di partecipare alla comprensione del senso dell'amore verso "gli ultimi".
Pagina 1 di 332

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)