Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Non è facile rispondere...potrei dire che scrivere è, per me, il modo di confrontarmi con me stessa. E' sempre un'emozione quando prendo una penna in mano e mi trovo di fronte ad un foglio bianco...raccontare la vita…lo svolgersi del quotidiano con i suoi dolori, le sue gioie, le sue paure e le sue speranze. Scrivere mi aiuta a prendere coscienza di me e del mondo che mi circonda.
Sabato, 28 Febbraio 2015 12:38

Intervista all'autore - Carolina Russo

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Parlare di me e della mia vita non mi è mai stato facile, per il semplice motivo che ancora non so bene chi sono. Penso sia una cosa che possa capitare a tutti, non conoscersi mai fino in fondo e farsi sorprendere giorno dopo giorno dalla persona che si diventa. La mia vita, fino ad adesso, è stata una vita piena...
1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Ho frequentato tutti i corsi regolari di studi, medi, superiori, come tutti i ragazzi che avevano la mia età. Settimo di sette figli. Mio padre funzionario dello Stato. Spesso nelle mie opere ricordo i giorni tristi della mia infanzia di bambino del dopo guerra mondiale. Sono nato a Corleone, in provincia di Palermo perchè mio padre era ufficiale della Posta Militare dell'Esercito Italiano comandato a Corleone e Palermo era stata bombardata dagli Americani e dagli Inglesi e la mia famiglia era stata "sfollata", come si diceva allora.
Martedì, 24 Febbraio 2015 11:58

Intervista all'autore - Angela Anna Tozzi

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Mi chiamo Angela Anna. Sono stata docente universitaria per molti anni. Ho insegnato Teologia Spirituale, ho scritto molti libri e anche libri di poesie. Ho sempre avuto la passione dello scrivere. Ricordo da bambina scrivevo versi poetici e poi distruggevo, perché non mi sembravano interessanti.
Venerdì, 23 Gennaio 2015 16:47

Intervista all'autore - Giuseppe Rossi

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Crosa, un paesino piccolo del Biellese, in una famiglia numerosa, ho fatto le scuole elementari in collegio, a Imperia, ho tanti bei ricordi, ma ancor di più quelli brutti, comunque sono esperienze che insegnano. Ho un figlio, Luca, e abito solo soletto. Ora sono in pensione.
Venerdì, 23 Gennaio 2015 14:55

Intervista all'autore - Barbara Simonetto

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Per me scrivere è comunicare alla gente emozioni, valori interiori che si sono persi, soffocati da questo degrado sociale.
Venerdì, 23 Gennaio 2015 12:24

Intervista all'autore - Gabriella Campo

Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Perché è nata la sua opera? Mi chiamo Gabriella Campo e abito a Milano. Mi sono laureata in Matematica presso l’Università Statale di Milano. Insegno Matematica, Fisica e Informatica presso il Liceo “Maria Immacolata” di Gorgonzola dove lavoro da 15 anni. Tutti i giorni sono a contatto con ragazzi di età compresa tra i 14 e i 19 anni con le loro gioie e le loro difficoltà. In questi ultimi anni nelle classi in cui insegno ho avuto molti studenti con disturbi specifici dell’apprendimento, soprattutto discalculici e ho notato che, in commercio o sul web, a livello di scuola secondaria di II grado, esistono pochi materiali che possano aiutare questi studenti.
Mercoledì, 21 Gennaio 2015 17:07

Intervista all'autore - Salvatore Laudani

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? E' una vocazione innata, che ben presto è diventata un piacere. A scuola il giorno del tema in classe d'italiano era come un giorno di festa ed ero impaziente di conoscere l'argomento da trattare. Naturalmente i consensi che ricevevo mi gratificavano e mi stimolavano a coltivare la dote innata. Nello scritto esprimo me stesso; forse divento ancora più sincero, incisivo, coraggioso e spiritoso di quanto non sia parlando. Lo scritto ha l'enorme pregio di poter essere riletto, aggiustato, modificato.
Mercoledì, 07 Gennaio 2015 10:20

Intervista all'autore - Cristina Ferrazza

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è sempre un'emozione, mi dà il senso della liberazione. In genere i contenuti maturano negli anni, talvolta nei mesi, ma poi la scrittura è veloce, di getto e in qualche mese il libro è scritto. Non ritorno sui miei passi, la prima stesura resta quella definitiva. La nascita del libro mi dà gioia, rappresenta la chiusura di un capitolo della mia vita a cui posso guardare con nostalgia, ma che resta chiuso. Come è accaduto per " Insegnare Poesia".
Mercoledì, 07 Gennaio 2015 10:07

Intervista all'autore - Dada Contesi

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? La scrittura è vita. E la vita si compie come un'opera. Non si sa quando comincia una e finisce l'altra. Sono inscindibili. Si compenetrano. La parola che resta è un graffio che eterna la caducità del tempo.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)