Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

04 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Giuseppina Zupi -

Parliamo un po’ di Lei, dove è nata e cresciuta?
Sono nata e cresciuta a Roma, una famiglia normale, un liceo classico che mi ha fatto faticare molto, con risultati mediocri, niente di eclatante. Sono dovuta crescere per avere maggiore soddisfazione e più fiducia in me.

 
Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
“Il Gattopardo” che ho letto anche io da adolescente. Ricordo che ho trovato in quell'antico libro le emozioni della vita.
 
Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
come tutti i passaggi non è indolore e c'è rimpianto per le belle pagine di carta che tutti abbiamo sfogliato ma penso sia inevitabile. Comunque sostanzialmente cambia la forma non la sostanza.
 
La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Per me è stato un amore ponderato da sempre. Nella notte dei tempi il primo libro che mi hanno regalato e che ho letto stato Piccole Donne. Mi è piaciuto, da allora ho iniziato e non ho mai smesso.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
La voglia di comunicare e condividere emozioni.
 
Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Nessun messaggio, solo voglia di condivisione.
 
La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccola o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Mi è sempre piaciuto scrivere, mi veniva spontaneamente riempire di idee, riflessioni, pensieri un foglio bianco, poi un altro e ancora.
 
C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
È un libro di poesie, scritte nel corso degli anni, spalmate nella vita quindi hanno attraversato vari momenti lieti e tristi.
 
Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
Non ho avuto questo problema, ho scritto con piacere, dove arrivavo arrivavo, non ho questo tipo di ansie, ne ho altre.
 
Il suo autore del passato preferito?
Non per essere esibizionista o preistorica ma I promessi Sposi mi hanno catturato, un'ironia e una pietas profondissime, irripetibili.
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Non ho esperienza diretta ma ritengo sia una grande cosa. Una compagnia insostituibile per molti.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2023 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)