Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

31 Gen
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Sebastiano Moncada -

Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Sono nato i 30 settembre 1939. Ho conseguito 2 maturità: classico e magistrale; 2 lauree: in giurisprudenza e in pedagogia. Ho esercitato la professione di avocato, di docente e di dirigente scolastico.
Sono stato collocato in pensione nel1995. Nel corso della mia triplice attività professionale ho scritto ho scritto diversi libri in relazione alle predette attività e soprattutto nel corso del collocamento in pensione.

 
Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Quando sono stato libero dagli impegni professionali e dopo il collocamento a riposo molte ore della giornata.
 
Il suo autore contemporaneo preferito?
Bruno Vespa, autore apprezzato di molti libri dal contenuto storico, politico sociale e d'altro
 
Perché è nata la sua opera?
E 'nata come perenne ricordo della mia storia personale e soprattutto coniugale iniziata negli anni 50 del secolo scorso. Trattasi d centinaia di lettere. conservate, che ci scambiavamo nel periodo di un tormentato,
sofferto, contrastato fidanzamento, spesso lontani per motivi di studio e di lavoro. Erano l'unico mezzo attraverso il quale potevamo
esprimere i nostri sentimenti di affettività, di amore e di speranza.
 
Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Il contesto sociale nella mia formazione letteraria ha molto influito, in quanto a mia professione di docente, avvocato e dirigente mi ha indotto ad approfondire la mia cultura in relazione alla predetta professionalità ed ai libri di legislazione scolastica. di pedagogia, di preparazione di candidati ai concorsi di scuola dell'infanzia, scuola primaria, scuola secondaria
di primo grado e di dirigente scolastico.
 
Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Scrivere è un modo per raccontare la realtà nei suoi vari aspetti personali, professionali, sociali, ambientali e storici. Tutto quanto sta scritto nel libro mi riguarda personalmente, trattandosi di completa autobiografia con notevoli riferimenti coniugali e familiari, specialmente nel periodo di fidanzamento caratterizzato da una continua e significativa corrispondenza epistolare.
 
Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Tutto quanto sta scritto ne! libro mi riguarda personalmente. Trattandosi di autobiografia con notevoli riferimenti coniugali e familiari, specialmente nel lungo periodo di fidanzamento, caratterizzato da notevoli particolari aspetti affettivi, di amore e sentimentali, in contrasto con tradizioni, usi e costumi del tempo e da una continua corrispondenza epistolare.
 
C’è qualcuno che si è rivelato fondamentale per la stesura della sua opera?
Certo. È la mia defunta consorte la protagonista principale dell'opera. Lo scambio di lettere nel periodo di fidanzamento e anche dopo riguarda
proprio lei.
 
A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Come romanzo vero e proprio questo è' il primo libro da considerare un romanzo d'amore. I primi a leggerlo sono stati i miei figli, ignari
dell'esistenza di centinaia di lettere che si riferiscono ad un lungo periodo di straordinario, contrastato, sofferto, ma felice fidanzamento
dei loro genitori e successivo periodo di formazione del nucleo familiare.
 
Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Un libro in formato digitale, fruibile tramite computer con dispositivi in vari formati che ne consentono la visualizzazione e la lettura, è soggetto sicuramente ad un proficuo ed universale futuro.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)