Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Martedì, 10 Gennaio 2017 15:10

Intervista all'autore - Donatella Gaiani

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Vivo a Como. Non penso di aver deciso di diventare scrittrice. Ho scritto per me stessa, per il desiderio di esprimere qualcosa che potrebbe essere condiviso. 2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Non c'è un momento particolare. Quando sono sola e c'è silenzio
Martedì, 10 Gennaio 2017 12:00

Intervista all'autore - Fernando Zanni

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Si, scrivere rappresenta un modo diretto di comunicare emozioni raccolte nei miei viaggi e nella vita di tutti i giorni. Il contenuto dei miei libri è di natura introspettiva e formativa, soprattutto per i giovani che hanno la responsabilità inconsapevole di creare una personalità soddisfacente. Io cerco quindi di coinvolgere i lettori di ogni età con racconti d'avventura e romanzi che abbiano in sé, informazioni vissute personalmente e non solo, offerte a tutti, sono motivo di entusiasmo e crescita personale.
Martedì, 10 Gennaio 2017 10:55

Intervista all'autore - Luigi Capozza

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Strongoli in provincia di Crotone e cresciuto tra il luogo di nascita, Crotone, dove ho iniziato gli studi classici, Petilia Policastro e Santa Severina, dove ho concluso gli studi liceali. 2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? "Il Giovane Holden" di J. D. Salinger e "I turbamenti del giovane Torless" di Robert Musil, nonché "Cronaca familiare" di Vasco Pratolini.
Giovedì, 05 Gennaio 2017 10:03

Intervista all'autore - Pietro Arrighetti

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me è contemporaneamente un piacere ed una necessità. Un piacere perché mi gratifica il racconto in sé e la soddisfazione di saperlo apprezzato. Una necessità perché ho sempre avuto bisogno di scrivere per la mia professione di insegnante ed anche per collaborare con altri autori e coi bollettini parrocchiali, sui quali ho scritto diverse biografie di insigni personalità locali. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? In questo libro, che ho deciso di scrivere in età avanzata, c’è tutto me stesso con il bagaglio della mia esperienza sanitaria ed umana.
Mercoledì, 04 Gennaio 2017 10:36

Intervista all'autore - Gerardo Cesarano

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me è comunicare la sapienza. È amore per Dio e per il prossimo. Voglio infatti far crescere dentro di me la Luce di Gesù e farne dono a tutti, contribuendo così a colmare quella sete di verità, che abita nel cuore di ogni uomo. Lasciare una scia di luce dietro di me, il mio testamento spirituale. Potere affermare alla fine della vita io ho creduto all'amore. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? In questo libro descrivo l'itinerario spirituale da me stesso sperimentato, che mi ha portato, grazie all'incontro col Movimento dei Focolari e la sua fondatrice Chiara Lubich, dal disagio sociale alla felicità.
Lunedì, 02 Gennaio 2017 15:23

Intervista all'autore - Elena Drug

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Vivo a Ostia dal 2006, ma sono nata in Romania nel 1979. La mia famiglia era molto povera e non ho avuto una vita facile da piccola ma nemmeno da grande. A venti anni ho partorito un bambino prematuro quale è morto dopo tre giorni. Poco tempo dopo sono entrata in dialisi Avevo una insufficienza renale cronica molto grave della quale non mi sono accorta. Quattro ore in dialisi per tre volte a settimana erano tante e mi annoiavo. Nonostante il fastidio e il dolore dei aghi, ho deciso di distrarmi iniziando a scrivere. E tutte le volte che stavo in dialisi scrivevo se non stavo molto male. Prima di scrivere, la psicologa che lavorava con noi dializzati mi ha insegnato a fare dei quadri punto zero cinque. Così quando la testa me lo permetteva lavoravo al quadro e, se mi sentivo tropo stanca iniziavo a scrivere per un’ ora almeno. Poche volte riuscivo a lavorare per tutte le quattro ore di dialisi, normalmente dopo le due ore di dialisi stavo male. Ma ero felice che quel tempo non è passato senza che io non facessi nulla.
Venerdì, 30 Dicembre 2016 16:41

Intervista all'autore - Battista Cava

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? La gentile Calabria, terra sorridente nella sua provincia di Cosenza, pur non potendomi conoscere affatto, il giorno 21 dicembre del 1969, fidandosi di un appena nascituro, ha deciso, comunque, di ospitarmi tra la sua gente… ed è in tal modo che, sin dai miei primi aneliti, sono potuto crescere all'ombra dei monti della Sila, ai suoi "piedi", per meglio essere aderente alla realtà (la Sila, infatti, inizia un po’ più in là), respirando, per un dono limpidamente gratuito, l'aria pura di questo posto meraviglioso… meraviglioso come tanti, come tutto ciò che, direttamente o indirettamente vedo, percepisco, intuisco di tutto ciò che viene a lambire ogni parte del mio essere.
Venerdì, 30 Dicembre 2016 12:23

Intervista all'autore - Loredana Dufour

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è condivisione, è esprimere con maggiore "onestà" pensieri, emozioni, stati d'animo che verbalmente non riuscirei, forse, a far comprendere. Tutto viene facilmente davanti ad un foglio bianco, anche raccontare "segreti e peccati".Non temo il giudizio. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Tutto. Dalla prima pagina all'ultima.
Venerdì, 30 Dicembre 2016 10:25

Intervista all'autore - Carla Salvatori

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nata e vivo a Roma. 2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Consiglierei un classico, "Il piccolo principe". 3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ e-book? Dispiaciuta, il libro il fascino della copertina, il profumo dell'inchiostro e il tocco della carta. Ma l'e-book è il modo più comodo di leggere la notte.
Giovedì, 29 Dicembre 2016 15:28

Intervista all'autore - Mariagrazia La Rosa

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nata a Milano nel 1955, sono cresciuta negli anni del “boom” e della speranza. Ho frequentato il liceo classico negli anni ’70, poi ho scelto la facoltà di Chimica e subito dopo la laurea sono stata chiamata da una grande azienda di informatica. Mi sono occupata di informatica per più di trent’anni con impegno, soddisfazione e curiosità, svolgendo attività commerciali che attraverso gli incontri con le persone hanno reso il mio lavoro sempre diverso e appassionante. L’impronta “umanistica” è rimasta viva in me: nel tempo libero mi piace scrivere piccole composizioni, e ogni anno partecipo ad un concorso letterario in cui ho vinto diversi premi. L’idea di scrivere un libro è sempre stata un sogno nel cassetto, ma gli impegni e la preoccupazione di non riuscire a portarlo a termine mi hanno sempre trattenuta dal farlo.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)