Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Mercoledì, 07 Settembre 2016 11:26

Intervista all'autore - Claudio Borghello

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Mestre e qui sono cresciuto. Mestre e Marghera sono lo sviluppo di Venezia fuori dall'acqua, sono le fabbriche e i servizi. Le case per gli operai e i grandi centri commerciali. Tanta gioventù figlia di veneziani trapiantati dalla laguna alla terraferma. Sono cresciuto in una città viva e dinamica che guardava sempre alla bellezza di Venezia e della sua laguna, alla cultura che sapeva esprimere. Sono figlio di veneziani e tra i veneziani e la laguna vi è un vincolo affettivo indissolubile. Ma oggi le trasformazioni sociali in atto sono tali e tante che hanno completamente mutato il contesto cittadino che mi ha visto ragazzo.
Lunedì, 05 Settembre 2016 14:53

Intervista all'autore - Rosa Maria Rosella

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è sempre stata la mia passione, sono sempre stata attratta dai blocchi di fogli vuoti. Fin dall’infanzia ho avuto il desiderio di scrivere poesie, racconti e soprattutto diari personali, ma tutto ciò che iniziavo a scrivere non riuscivo a portarlo a termine, e poi strappavo tutto quello che avevo scritto. Sono arrivata al punto di chiedermi se mai sarei riuscita a scrivere qualcosa che non avrei lasciato a metà e non avrei cancellato… fino a quando, quasi senza accorgermene, mi sono ritrovata con parecchi fogli scritti, dai quali ho trovato spunto per scrivere “Al centro del cuore”, un libro che mi ha donato le più forti e belle emozioni che io abbia mai provato nella mia vita, ed è riuscito a cambiare il mio DNA.
Sabato, 03 Settembre 2016 12:13

Intervista all'autore - Laura Rizzo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Per me scrivere è una forma liberatoria, nel senso che scrivendo riesco ad esprimere più facilmente quello che non riesco dire a voce. Le emozioni sono tante, come nella vita possono essere di tristezza, rabbia, felicità, Amore, ribellione. Dipende dal periodo del racconto che sto scrivendo. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Solo l'età della protagonista e l'ambiente in cui si svolge la vicenda che è Milano la città dove sono nata e cresciuta.
Venerdì, 02 Settembre 2016 14:54

Intervista all'autore - Sebastiano Mangiagli

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato ad Acireale, provincia di Catania, lì ho vissuto parte della mia infanzia con i miei nonni, fino a quando preadolescente, andai a vivere con i miei genitori in Germania, dove ho finito gli studi. Poi a metà anni novanta, mi trasferì a Parma dove vivo con mia moglie e mio figlio. 2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Il mio! Scherzo, o meglio, auspico che molti adolescenti leggano il mio libro, visto che è rivolto soprattutto a bambini e ragazzi. Oggi purtroppo, noto che la letteratura per ragazzi segue sempre gli stessi filoni, con gli stessi ingredienti: magia, distopia, fantascienza e azione. Naturalmente non ho nulla contro la letteratura fantasy ,purché scritta bene, ma credo che i romanzi per i ragazzi debbano avere anche una componente di formazione. Insomma dovrebbero insegnare qualcosa oltre che essere un piacevole passatempo.
Venerdì, 02 Settembre 2016 12:53

Intervista all'autore - Emanuele Cervone

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nato a San Nicandro Garganico (FG), un paese che ha ricchezze naturali a dir poco meravigliose, ma che la realtà dei fatti sembra che trascuri per far vivere disoccupazione e povertà assurde alla gente che ha deciso di restare. Ebbene, la mia vita è nata e vissuta in questi posti dove la poesia è di casa ed accompagna la fantasia a vivere momenti meravigliosi che non sarebbe giusto non tramandare ai posteri e farli conoscere al prossimo; per tanto ho deciso di scrivere da quando ho preso per la prima volta la penna in mano.
Giovedì, 01 Settembre 2016 16:41

Intervista all'autore - Antonio Vista

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Mi chiamo Antonio Vista, sono nato a Napoli il 4 maggio del 1995. All'età di 10 anni, cominciai a suonare il mio primo strumento musicale: la batteria. Da allora mi avvicinai e mi appassionai completamente alla musica. Ho deciso di diventare uno scrittore, quando ho iniziato a scrivere le mie prime canzoni e i miei primi testi musicali. 2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? Posso scrivere qualsiasi cosa in qualunque momento della giornata.
Mercoledì, 31 Agosto 2016 17:00

Intervista all'autore - Werther Pattuelli

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Non è certamente mia intenzione diventare scrittore. È stato solo un desiderio forse inconscio di mettere per iscritto i miei pensieri. Le mie origini non sono assolutamente letterarie. Sono Geometra, ha svolto questa professione da sempre in una piccola cittadina (Bagnacavallo) in provincia di Ravenna e la mia attività si è sviluppata in questo settore. Le mie origini familiari sono modeste e la formazione me la sono guadagnata leggendo e studiando. 2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? I momenti che riesco a strappare al mio lavoro li dedico alla scrittura ma non in modo continuativo in quanto per me la scrittura è un momento di ispirazione che va catturato nel momento in cui arriva. Anche la notte è un buon momento per scrivere. Da solo, coi tuoi pensieri. È strano come la notte siano diversi dal giorno!
Mercoledì, 31 Agosto 2016 10:42

Intervista all'autore - Fernando Zanni

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? La mia attività professionale è stata - orafo modellista di gioielli, nella quale ho potuto potenziare delle qualità interiori come, la pazienza, fede, responsabilità, coraggio e visone del lavoro ancora da realizzare. Ho viaggiato molto in tutto il mondo, maggiormente in India, dove ho soggiornato lunghi periodi di apprendimento umanistico e spirituale. Mi sono reso conto negli anni, che ho coltivato la pratica di descrivere ogni esperienza vissuta e così ho anche capito che le mie riflessioni potevano essere condivise perché ricche di valori individuali e forse anche sociali. Con profonda modestia, vorrei che le persone leggessero i miei pensieri sotto forma di racconti e romanzi per riflettere sulla grande forza che si trae dalla lettura.
Martedì, 30 Agosto 2016 11:04

Intervista all'autore - Sabrina Chiappetta

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è sicuramente una terapia poiché permette di entrare nella nostra identità individualistica per il tema da trattare e ci dà la possibilità di esternare le nostre emozioni sia negative che positive. Scrivere permette di analizzarci facendoci conoscere nuovi aspetti relativamente alla nostra personalità. In questo modo possiamo fare un'autoanalisi con la conseguenza di migliore solo noi stessi e possiamo apprendere realmente nuove emozioni che vissute in prima persona possono portare ad assumere atteggiamenti concreti per il nostro benessere e dell'umanità esternando la parte positiva a volte anche innata e ignorata. In questo modo, scrivendo, si condivide cosa siamo e cosa vogliamo con il mondo che ci circonda. Per le emozioni che si provano sono sicuramente su una scala di valori molto alta poiché si scrive con smisurata emozione. E tutto questo è meraviglioso perché si cerca di migliorare noi stessi aiutando anche chi ci legge facendo interpretare i nostri concetti per un futuro migliore.
Lunedì, 29 Agosto 2016 14:59

Intervista all'autore - Massimo Distilo

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato e cresciuto in un piccolo paese della Calabria, Galatro Terme. Ho studiato musica e in particolare il pianoforte fin da piccolo. Ho poi approfondito la musicologia. Il libro è dunque correlato con questi miei interessi. 2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Un bel libro di storia dell'arte, con tante immagini di opere d'arte degli ultimi due secoli.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)