Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Venerdì, 03 Marzo 2017 10:07

Intervista all'autore - Enza Nicoletti

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Per me la scrittura è un modo per svagarmi dalla vita reale. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? In questo libro non è contenuto nessun particolare della mia vita reale. 3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera. Era cominciato come un gioco, ma poi è diventata una vera e propria passione.
Martedì, 28 Febbraio 2017 15:46

Intervista all'autore - Salvatore D'Angelo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Quando scrivo, è difficile spiegare cosa provo. È come se mi innamorassi per la prima volta. Un colpo di fulmine. Una scossa elettrica che mi pervade dietro la schiena, ma dura poco, per questo bisogna approfittare di ogni momento per scrivere e dare sfogo alla propria passione. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? In questo libro, c'è molto della mia vita. Dai miei pensieri, dalle mie ansie, alle mie paure. Ho voluto inserire all'interno di questo romanzo la mia esperienza psichiatrica in un contesto differente dal mio, ho voluto scrivere cosa provavo, cosa chiedevo e cosa mi rispondevano.
Giovedì, 23 Febbraio 2017 10:11

Intervista all'autore - Gianfranco Manunza

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Non lo so. Forse è un passatempo o forse un modo come un altro per sentirsi vivi. Riguardo alle emozioni dipende da ciò che scrivo. Se tendo a satireggiare significa che sono irato contro qualcuno o qualcosa. Altrimenti è un divertimento. Comunque io mi ritengo un frutto dalla polpa appetibile ma dal nocciolo amaro, poiché se stiamo attenti c'è poco da stare allegri, giacché la mia è soprattutto ironia, quando non sfocio nel sarcasmo.
Mercoledì, 22 Febbraio 2017 11:59

Intervista all'autore - Laura Viada

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Mi fa sentire bene ed appagata, perché quando scrivo occupo in maniera intelligente il mio tempo. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Nulla, perché il libro tratta un periodo di storia medioevale. Non amo i romanzi inventati con un finale costruito a tavolino. La vita vera è tutt'altra cosa! 3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera. Ho cercato di dare visibilità ad una minoranza religioso-linguistica (arrivata fino nel nostri territorio) che ha subito violenze, torture e poi è stata dimenticata.
Mercoledì, 22 Febbraio 2017 10:28

Intervista all'autore - Antonio Monti

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nato a Como da padre comasco e madre siciliana. Ecco il motivo per cui mi sento Italo-Siciliano, inoltre avendo anche mia moglie origini sicule posso dire che entrambi i nostri figli hanno tre quarti di sangue siciliano. Uno scrittore disse che la Sicilia è un'isola bagnata dal mare, dal sangue e dalle lacrime. Si può condividere ma è estremamente riduttivo, la Sicilia è molto di più: trasuda storia, cultura, paesaggi incantevoli. È una terra ricca di tutto ciò che si può trovare in ogni altra parte del mondo, sarebbe triste e ingiusto considerarne solo gli aspetti negativi. Como è una piccola città incantevole, e lo dico cercando di immaginarmi un turista che la viene a visitare. Bella e strategicamente di lusso, essendo attaccata alla Svizzera, vicinissima a Milano e nel raggio di circa mille chilometri a diverse importanti città europee. Poi abbiamo un lago che... è tanta tanta roba davvero.
Martedì, 21 Febbraio 2017 11:07

Intervista all'autore - Erika Palazzo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere per me significa esternare tutto quello che ho dentro, come mettere la mia anima a nudo. Significa sfogare tutto lo stress della giornata, significa anche capire me stessa perché quando rileggi ciò che hai scritto, ti riconosci in una persona che pensavi di essere solo a metà. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? In questo libro è presente la mia storia quindi direi che è la mia vita al 100%. Ho pensato di scrivere quello che mi è accaduto per metabolizzarlo e per rendermi conto che nonostante tutto ce l'ho fatta. Ho superato gli ostacoli della vita e sono stata pronta a condividerli con gli altri per far capire che nella vita, nonostante le difficoltà ci si può sempre rialzare.
Lunedì, 20 Febbraio 2017 11:26

Intervista all'autore - Giordana Fauci

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Io sono di Roma, città in cui vivo fin dalla nascita. Ho viaggiato molto perché amo conoscere luoghi e culture differenti dai miei. Per questo posso affermare con orgoglio di abitare nella città più bella del mondo e che per nulla sarei disposta a lasciare. Non ricordo quando ho deciso di diventare scrittrice. Oltre ai viaggi, amo - da sempre - scrivere e dedicare il mio tempo libero a diverse attività di volontariato. Probabilmente, dopo aver vissuto esperienze a dir poco "singolari", ad un certo punto della vita ho deciso di rendere "pubblici" i miei racconti "privati". Amici e familiari mi definiscono una donna "forte e combattiva" per le esperienze che ho vissuto e, in verità, subito mio malgrado ma, poi, sempre coraggiosamente "superato".
Lunedì, 20 Febbraio 2017 10:36

Intervista all'autore - Mario Ugo Consani

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Da alcuni anni a questa parte scrivere per me è una grandissima soddisfazione. Ciò, nonostante lo faccia soltanto per una ristretta cerchia di pubblico: parenti, amici, conoscenti. Mi esalto a tal punto che, a detta degli altri, non mia, riesco a rendere avvincente anche un semplice commento. Perché ci metto sempre il cuore. Ma è quando scrivo le poesie che raggiungo il mio apice massimo. Mi prendono a tal punto che dall'emozione - mi tremano persino le mani - passo alla commozione. Non cerebrale, per carità, ma a livello di occhi umidi e persino di lacrime, se non addirittura pianto quasi dirotto. Ma poi mi fanno stare bene, tanto bene per ore e ore fino alla prossima che scriverò per cui tornerà la medesima sofferenza quanto la successiva e solita soddisfazione. Il peso che, prima, sento sulle spalle, dopo aver composto svanisce. Magari dura poco, ma mi è sufficiente per distrarre la mia vita dalle troppe delusioni che la affliggono. Scrivere poesie per me è si sofferenza, ma anche gioia. Immensa.
Sabato, 18 Febbraio 2017 11:11

Intervista all'autore - Riccardo Sola

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Salute! Sono nato e cresciuto a Gattinara, un paesone di circa novemila anime situato nel nord del Piemonte. Da una decina di anni vivo a Lenta, un paesino di circa 800 anime vicino a Gattinara, in provincia di Vercelli. 2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente? Consiglierei William Blake per quanto riguarda la poesia e saghe nordiche per esempio il Canzoniere Eddico.
Venerdì, 17 Febbraio 2017 12:31

Intervista all'autore - Giuseppe Bevilacqua

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato nella zona alta di Napoli, a Posillipo. Il sangue è partenopeo a tutti gli effetti, ma mi considero di adozione Toscana, poiché all’età di nove anni mi sono trasferito a Firenze. Adesso sono undici anni che vivo a Greve in Chianti, un piccolo paradiso terrestre, precisamente a metà strada tra Siena e Firenze. Quindi posso dire di aver vissuto infanzia e adolescenza nelle due città a parer mio più belle d'Italia. Ricche di arte e cultura.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)