Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

L’opera dell’autore campano, in lizza per il concorso “Casa San Remo Writers 2013”, racconta una storia d’amore avvolgente e commuovente sul ravvedimento Quando dal fango si può rinascere, quando dalle difficoltà si può risalire, quando l’amore è l’unica forza capace di reggere e sorreggere il mondo, allora si parla di “Fiore di loto” e di Agostino Moschettino, poliedrico ed eclettico autore campano, nativo di Marigliano, giunto al suo secondo romanzo.
Non è certo un giovane scrittore emergente, Pietro Massimo Marchi, ma dietro l’apparenza tranquilla di professore in pensione si agita l’impeto dello scrittore di razza, che non poteva certo sfuggire al fiuto di un attento editore. Detto fatto: il suo libro è stato stampato. L’ultimo dei giorni terribili, un romanzo di circa cinquecento pagine, è finalista al concorso Casa Sanremo Writers, e si capisce bene il perché.
“Se qualcuno dovesse domandarmi: “Nella tua vita hai mai incontrato un Angelo?” Senza alcuna esitazione risponderei sì: aveva capelli biondi, occhi azzurri e poteva avere all’incirca quattro o cinque anni.” Con queste parole il Prof. Mario De Santis presenta il suo racconto: “L’Angelo dai riccioli d’oro”. Professore di Educazione Fisica e allenatore di pallavolo con una forte passione per la musica ed il canto corale, il prof. De Santis, in pensione da qualche anno, ha sentito forte l’esigenza e l’ispirazione di narrare una storia, una storia vera. Come se qualcuno lo avesse guidato, scelto, quasi “obbligato” a svegliarsi e a scrivere, a rendere la sua testimonianza ai posteri.
Quando i dettagli fanno la differenza. L’opera prima del genovese Vincenzo Galati è in concorso per il premio “Casa San Remo Writers 2013”. Quando scrivere è uno sfogo, quando scrivere è un modo di manifestare la propria creatività repressa da un lavoro in cui non c’è spazio per la fantasia, ma soprattutto quando scrivere è libertà, allora si parla di Vincenzo Galati, sorprendente scrittore genovese quarantenne autore di “Lo strano mistero di Torre Mozza”, opera in corso per il premio “Casa San Remo Writers 2013”.
Quello di Ileana Tudor è un talento particolare, che trova espressione in una forma di scrittura originale. Non dev’essere stato semplice farsi largo tra gli scrittori emergenti e riuscire finalmente a entrare in una casa editrice. Eppure l’autrice ce l’ha fatta. Il suo libro è stato stampato. Liebesleid (La Compagnia della Stampa, Massetti Rodella Editori 2010) è tra i finalisti di Casa Sanremo Writers. E la sua prosa pare rompersi in cristalli di poesia.
“Dal cuore si liberano calde voci, voci lontane, voci del passato che hanno determinato il presente. E questo Maria lo sapeva.”“Le voci del cuore” comincia così, e allo stesso modo continua, con delicatezza, come se le parole invece di scorrere sul foglio, lo accarezzassero. Parole sussurrate, dolci, intense, che esprimono i sentimenti in maniera precisa, perfetta, palpabile.
Tra le dieci opere in concorso per il premio “Casa San Remo Writers 2013”, “Societas” racconta del legame stretto tra amicizia e lotta di classe Scritto in pochi mesi, all’età di sedici anni, “Societas” è uno di quei romanzi storici che colpisce subito l’attenzione della critica e dei lettori perché capace di trasportarti nella Roma di Nerone e di farti vivere le emozioni, a 360°, di un giovane in bilico tra la forte amicizia per il suo amico Kaese, giovane romano di origini povere, e il suo ruolo di appartenente ad una delle famiglie aristocratiche più influenti di Roma.
Giovedì, 31 Gennaio 2013 15:27

Il libro ipermediale

C’era una volta un libro con un principio, una fine e una storia nel mezzo. Era fatto di carta, inchiostro e parole, ma dentro c’erano persone, paesaggi, sensazioni. Bastava aprirlo e le lettere smettevano di essere segni per trasformarsi in entità pulsanti. Nessuno sapeva come fossero realmente quelle entità; tutti potevano immaginarle in libertà.C’è questa volta il libro ipermediale. Dimenticate la sequenzialità, dimenticate la pagina uno e la parola fine. Il libro ipermediale è fatto di sintesi e non prevede percorsi obbligati.
Martedì, 29 Gennaio 2013 13:09

Casa Sanremo Writers: Ecco i dieci finalisti

Tanti libri interessanti riconducibili a diversi generi, così com’è diversa la provenienza dei dieci finalisti di “Casa Sanremo Writers 2013”, concorso letterario che, quest’anno, vede la partecipazione attiva della nostra casa editrice, insieme a Gruppo Eventi. Moltissime le opere in gara per altrettanti giurati, chiamati ad esprimersi su testi di autori emergenti e non, che si contenderanno la finale al Palafiori di Sanremo, dall’11 al 16 febbraio, nella splendida cornice di "Casa Sanremo".
Mercoledì, 23 Gennaio 2013 12:31

Il Libro Numero Zero

Il Libro Numero Zero non ha immagini di copertina né ISBN. Non è mai stato in testa alla classifica degli ultimi libri usciti, anche se ogni editore vorrebbe stamparlo, ogni scrittore emergente vorrebbe emularlo. Nessuno sa quante pagine lo compongano, poiché alcune sono state consumate dal tempo, altre sono fresche di inchiostro. Parla la Lingua sorgiva, che nessuno conosce ma che ognuno comprende, perché è quella la lingua madre per eccellenza, il codice assoluto con cui si esprime lo spirito universale.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)