Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 65

BookSprint Edizioni Blog

22 Gen
Vota questo articolo
(1 Vota)

Letture per ragazzi: intramontabili classici per crescere

Letture per ragazzi: intramontabili classici per crescere © dannywilde

Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano.”( Antoine de Saint- Exupery).
Eppure quasi tutti i grandi lettori ricordano queste parole, impresse a fuoco nella storia della letteratura di ogni tempo da uno dei libri più amati: Il Piccolo Principe. Ancora oggi, a distanza di moltissimi anni dalla sua pubblicazione risulta essere uno dei libri a cui generazioni di ragazzi sono affezionati, e rileggono anche da adulti.

Scrivere un libro per un pubblico di bambini e ragazzi è una sfida per qualsiasi scrittore che si trova a dover adattare generi letterari a volte difficilmente malleabili in un contesto nuovo e pensato appositamente per le giovani menti.
Favola, Fiaba e Filastrocca nascono come generi prettamente destinati alla Letteratura per l’infanzia: da Esopo ai Fratelli Grimm, passando per Fedro e Jean de La Fontaine, senza dimenticare Gianni Rodari e Andersen. Le righe di questi grandi scrittori hanno fatto e fanno sognare tutti i bambini del mondo, calmano i loro capricci e rimboccano le loro coperte. Vi sono poi le collane, cicli di pubblicazioni ideati dalle case editrici che hanno come protagonisti e destinatari i piccoli lettori, come Piccoli Brividi, o Il battello a vapore. La letteratura per ragazzi si è però sublimata nei grandi romanzi che hanno accompagnato la crescita delle generazioni di ogni tempo. Classici intramontabili come “Le Mille e una Notte”, “Piccole Donne” di Louisa May Alcott“Il Piccolo Lord”, “La Piccola Principessa” e “Il Giardino segreto” di Frances Hodgson Burnett, pagine per ragazzi da leggere poco prima di andare a dormire, o con una piccola torcia sotto le lenzuola, mai sazi di scoprire come va a finire. E, ancora, le avventure di Peter Pan, Alice, Pinocchio, Pippi Calzelunghe, il dolce Remì. I romanzi che portano i ragazzi a immaginare posti fantastici: L’Isola del Tesoro di Stevenson; Il libro della giungla di Kipling; La Storia Infinita di Ende; Zanna Bianca e Il Romanzo della Foresta di London; i romanzi avventurosi dei corsari di Salgari; le “Ventimila leghe sotto i mari”, il “Viaggio al centro della terra” e il “Giro del Mondo in 80 giorni” di Verne
Viaggiare con la fantasia per poi tornare alla realtà e identificarsi nelle storie comuni, nelle gesta quotidiane di coetanei che si affacciano alla vita: Gian Burrasca, Tom Sawyer, Huckleberry Finn, Oliver Twist, i ragazzi della via Paal e quelli di cui si narra in “Cuore”. Arrivare infine agli ultimi libri usciti, che riportano magia e stupore, con Harry Potter, Le Cronache di Narnia, La Fabbrica di Cioccolato, romanzi in cui si gioca con la fantasia, i generi si mischiano e tutto si colora di novità. Tra le pagine di molti di questi romanzi s’impara a crescere, si sceglie chi diventare leggendo, si decide a chi assomigliare e quale strada prendere. Tra favole, personaggi straordinari e morali conclusive si diventa grandi, grandi che portano con sé il bimbo che sono stati.
“La leggenda è del popolo, la fiaba è per il fanciullo: ma l'una e l'altra si somigliano fin quasi a identificarsi: infatti, i popoli nelle loro origini storiche e le creature nella loro infanzia vedono il mondo con lo stesso sguardo: par quasi che un prisma azzurro sia posto tra il loro occhio e quello che gli uomini adulti chiamano la Realtà.”(Olga Visentini)

 

 

 

 

Martedì, 22 Gennaio 2013 | di @

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)