Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

16 Gen
Vota questo articolo
(1 Vota)

La lettura e i suoi dove

La lettura e i suoi dove © Constantinos

La maggior parte degli italiani continua a farlo a letto, ma sono ancora in molti a preferire il bagno – anche se il treno resta sempre un classico. Il piacere della lettura passa attraverso un oggetto – il libro – e si adatta a tutti gli stili di vita, incuneandosi negli spazi vuoti, dando valore al tempo perso. Accade così che una sterile attesa diventa un angolo di tempo che è nostro, solo nostro.


Il lettore moderno è molto lontano dall’immagine stereotipata del topo di biblioteca chino su una pesante scrivania. E questo innanzitutto perché il libro si è evoluto, e diventando adulto si è fatto sempre più piccolo e leggero, sino a divenire addirittura immateriale – un ebook reader può contenere centinaia di libri in pochi centimetri, dai grandi classici agli ultimi libri usciti. Ed è così che il libro mette le ali ed esce dal suo scaffale, entra nelle borsa, compare in sala d’attesa, sui mezzi pubblici, in auto, in una lezione noiosa all’università o sotto gli ombrelloni, sia esso un libro stampato o un libro novità in ebook.
Ma se al libro si tendono ad associare poltrona e divano, va anche segnalata una nuova tendenza, in continua crescita, che punta a modificare abitudini e scorciatoie mentali. Si tratta di associare due attività in apparente contrasto: leggere e camminare. E a questo punto si aprono spazi impensati. Diventa possibile organizzare itinerari, sia in città che lontano da essa, da percorrere da soli o in gruppo. Diventa possibile visitare luoghi interessanti, arricchire le pause con la lettura, scoprire un modo nuovo per fare attività fisica.
Leggere diventa uno sport, e i suoi dove non hanno confini, se non quelli della nostra fantasia.

 

 

Mercoledì, 16 Gennaio 2013 | di @Carmine Morriello

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)