Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 64

BookSprint Edizioni Blog

04 Apr
Vota questo articolo
(1 Vota)

Gli Amici della Domenica parlano dei nostri autori vol. 2

Gli Amici della Domenica parlano dei nostri autori vol. 2 © olly

Dopo il parere di Silvio Perrella, critico letterario e già direttore del Premio Napoli, vi proponiamo la recensione di un altro componente degli Amici della Domenica che ha presentato “Da costa a costa” al Premio Strega. Si tratta di Marcello Fois, scrittore e romanziere noir che, parlando del libro di Bracco e Voltolini, paragona il loro stile addirittura a Jerome K. Jerome, autore del famoso “Tre uomini in barca”.

Di seguito il commento integrale dello scrittore.

 

DA COSTA A COSTA, di Dario Voltolini e Lorenzo Bracco, è un’escursione contemporanea dentro un genere classico desueto e assai arduo: il comico. La dimostrazione che c’è spazio per una scrittura lieve, ma non per questo superficiale. L’ “Homo Sapiens Lagnosus” e D “che emette un odore di topo morto” se mangia latticini, si avventurano per una crociera a basso costo che deve condurli, circumnavigando la Penisola, dal mare Adriatico fino al mar Ligure.
La vicenda, attraverso le avventure di L e D, che procedono rinchiusi in non luogo fluttuante abitato, e agito, da figure che sono viventi, ma anche metaforiche, procede con la levità profondissima di un Jerome K. Jerome, sostenuta da una scrittura controllatissima e sempre efficace.  Questi personaggi sono due prototipi di italiani medi, ma sono scritti, e descritti, talmente bene, che sfuggono a qualunque facile tassonomia per assurgere al tono di uomini e basta, abitanti di questo mondo surreale dentro al quale ci dibattiamo, con la stessa allegria incosciente dei viaggiatori del Titanic, o della Costa Concordia.
Ho letto questo piccolo grande romanzo con entusiasmo e con entusiasmo lo caldeggio come candidato al Premio Strega 2013.


1 COMMENTO

  • Link al commento Luigi Jadicicco inviato da Luigi Jadicicco

    Carissimo Vito, sta per uscire, con il tuo BookSprint, il mio secondo libro, "Pinocchio ancora burattino", e ancora una volta, come per "Vita di collegio", ti ringrazio perché hai fatto centro con una splendida copertina color ciliegia, che sarà molto cara a bambini e ragazzi, e con l'accurata redazione di quello che potrebbe anche diventare il libro più interessante per le giovani generazioni, ricavato sulla scia delle "Avventure di Pinocchio" del Collodi. Ti ringrazio per l'opera di eccellente editoria che hai saputo realizzare ancora una volta, come sempre del resto: e speriamo che Monna Fortuna questa volta dia una mano ad entrambi, Editore ed Autore. Ancora grazie
    Luigi Jadicicco

    Sabato, 13 Aprile 2013 19:38

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)