Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Venerdì, 14 Agosto 2015 16:43

Intervista all'autore - Oscar Cervi

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Ora come ora, la scrittura mi ha preso totalmente. La scrittura in quanto tale è diventata parte integrante del mio modo di essere: vedi piano piano nascere qualcosa di tuo. Pensi e scrivi, non va bene? Stracci tutto e ricominci da capo, pagina dopo pagina e la cosa più interessante che mentre scrivi ti escono altre idee e imperterrito non ti fermi più. A volte non esce nulla dalla tua testa ma appena ti viene un'idea ecco che tutto ricomincia. Le emozioni sono quando alla fine vedi il risultato. Il tuo libro ha preso forma, ma la sensazione più bella è quando il postino suona e dice: "Ho un pacco per lei" Tu sai perfettamente di che si tratta, fai le scale tre alla volta e infine dopo aver strappato il nastro del pacco, ti ritrovi tra le mani la tua fatica il tuo lavoro terminato. Una gioia immensa.
Venerdì, 14 Agosto 2015 11:29

A te

Ilaria Baldi, socia di Parent Project onlus, presenterà, lunedì 7 settembre 2015, “A te – lettere di una madre al proprio figlio”, libro autobiografico dedicato alla sua esperienza di madre di un bambino affetto da Distrofia Muscolare di Duchenne, patologia genetica rara che si manifesta a partire dai primi anni di vita. Il testo, pubblicato dalla casa editrice BookSprint Edizioni, sarà disponibile in formato cartaceo e versione e-book. I diritti d’autore saranno destinati al Fondo Cannella per il finanziamento della ricerca scientifica nella DMD.
Venerdì, 14 Agosto 2015 11:16

Intervista all'autore - Ilaria Baldi

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Non è facile parlare della mia vita perché in realtà pur avendo solo 36 anni mi sembra di aver già vissuto due vite. La prima ha avuto origine il giorno della mia nascita ed è stata, fino a circa sei anni fa, una vita piuttosto bella. Dopo l'università ho conosciuto il mio attuale marito e nel frattempo ho iniziato a lavorare con mio padre nella sua società. Avevo tutto quello che potevo desiderare. La seconda vita, invece, ha avuto origine dal momento in cui sono rimasta incinta del mio primo figlio, Alessandro. Da quel momento, infatti, purtroppo mi sono trovata ad affrontare tanti problemi e tante sfide. La più difficile è stata ed è tuttora la malattia di Ale, la distrofia muscolare di Duchenne. Si tratta di una malattia genetica rara e ad oggi non curabile che colpisce i muscoli di tutto il corpo.
Venerdì, 14 Agosto 2015 10:51

Intervista all'autore - Daniele Argann

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Come tutti gli scrittori dilettanti, i miei racconti parlano più o meno velatamente di me stesso, la persona che conosco meglio di tutti. Scrivo di esperienze che ho vissuto in gioventù, o da uomo maturo. Essendo ora come ora entrato nella categoria "anziani", raccontare di me significa soprattutto ricordare, è il piacere di rivivere certe esperienze, di portare alla luce certi aneddoti che hanno arricchito la vita di ognuno di noi. La mia particolarità, sia come scrittore in erba che come uomo vissuto, è quella di avvolgere tali ricordi con un'aurea che si distacca dalla cruda realtà, ammorbidendola ma non deformandola. Se un ricordo è troppo doloroso, lo immergo nelle acque della Malinconia che lo sa rendere meno crudo, se al contrario è troppo positivo lo avvolgo nelle nebbie del Dubbio e della Ironia. È meglio precisare, a questo punto prima di proseguire l'intervista, che non sono mai stato internato in un manicomio.
Venerdì, 14 Agosto 2015 10:44

Il viaggio

Un viaggio di nozze in cinque? È possibile, se gli altri tre sono cani. È quello che Daniele Argann racconta nel suo libro "Il viaggio – Diario di un insolito viaggio di nozze fatto a piedi da tre cani al seguito di due sposi". Il volume, pubblicato dalla BookSprint Edizioni e per questo disponibile nella duplice versione della brossura cartacea e del libro digitale, è originale e bizzarro, ma anche divertente ed ironico, per una maggiore consapevolezza di come chi ama i cani, non li abbandona mai, nemmeno in luna di miele.
Mercoledì, 12 Agosto 2015 14:48

Intervista all'autore - Nadia Battiston

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Per me scrivere è una evasione dalla realtà, pur tuttavia romanzando fatti che accadono quotidianamente nella mia vita oppure che ho vissuto nel passato. È un modo di raccontarmi e raccontare ciò che prova la mia anima penetrando e perforando chi mi sta di fronte perché sono consapevole del fatto che chi ha il coraggio di mettersi a nudo riesce a spogliare anche chi gli sta difronte dalla maschera che indossa in quanto attraverso la lettura ciascuno può immedesimarsi senza vergogna alcuna e senza paura di essere giudicato. L'emozione che provo nello scrivere è un grande senso di libertà, come se le pareti non esistessero. Mi sento cittadina del mondo, senza confine alcuno.
Mercoledì, 12 Agosto 2015 14:42

Madre di me stessa

Una vita segnata dalla mancanza di una famiglia vera e dalla presenza di una madre fredda e distaccata, una prostituta. La paura di crescere, di vivere, di mangiare, di scoprirsi a sua volta madre. Cosa riserva il futuro di Maria Sole, la protagonista di "Madre di me stessa", il nuovo romanzo di Nadia Battiston? Pubblicato per i tipi di BookSprint Edizioni, il romanzo, profondo e commovente, affronta la difficile tematica dell'anoressia e delle conseguenze di un ambiente familiare non sereno.
Mercoledì, 12 Agosto 2015 12:29

La logica del somaro

E se la politica fosse raccontata con simpatica e leggerezza attraverso i ritmi e i suoni melodiosi della poesia in italiano e in dialetto romano? Ci prova Giuseppe Franchi, con la sua "La logica del somaro", una raccolta di odi targata BookSprint Edizioni e disponibile nel duplice formato della brossura cartacea e del libro elettronico. 122 pagine ironiche, pungenti, a tratti anche divertenti, per raccontare in rima e in prosa quel che va, e soprattutto quel che non va, della politica italiana e della nostra classe dirigente.
Mercoledì, 12 Agosto 2015 12:19

Intervista all'autore - Giuseppe Franchi

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? È mettere nero su bianco la vera identità, quella che tutti noi indistintamente teniamo chiusa in un cassetto e che trova lo spazio sulle righe di un libro. Per me che sono un uomo di poche parole è essenziale scrivere per esprimere le mie idee e la percezione del mondo che mi circonda. Le emozioni che provo? Sono come quelle di un bambino che vede e compie i primi passi alla scoperta del mondo. Per me la poesia è tutto quel che vedo... un campo di grano, una verde collina, il mare increspato, il cielo... la luna!
Mercoledì, 12 Agosto 2015 11:58

Il mio amico McGregor

Il desiderio di sentirsi apprezzati, l’insoddisfazione sentimentale, la voglia di cambiare. Questi i sentimenti che prova Helen, la protagonista di “Il mio amico McGregor”, il romanzo nato dalla penna di Lucia Bosco e pubblicato dalla casa editrice BookSprint Edizioni (e-book disponibile).

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)