Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Sabato, 20 Dicembre 2014 16:37

Media Tensione

“Succeda quel che succeda, i giorni brutti passano esattamente come tutti gli altri”. Con questa citazione shakespeariana si chiude il romanzo d’esordio di Raffaele Galantucci. Uomo del sud, anche a Raffaele succede di lasciare la sua terra, la Puglia, per trasferirsi al nord dove oggi risiede. Con il romanzo “Media Tensione” Raffaele Galantucci si avvicina al mondo dell’editoria, supportato in questo progetto dalla casa editrice BookSprint Edizioni.
Sabato, 20 Dicembre 2014 14:54

Intervista all'autore - Stefano Weisz

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato ad Asolo, ridente e antica città nelle colline trevigiane. Seguendo il mio severo ma meraviglioso padre, che era Medico Condotto, sono cresciuto in varie località della campagna trevigiana ed ho potuto apprezzare da vicino le tante qualità della gente di questa splendida Regione, adagiata tra le Dolomiti ed il mare Adriatico. Dopo gli studi classici e universitari ed aver conseguito a pieni voti la Laurea in Medicina, mi sono dedicato con passione e dedizione a questa meravigliosa ma difficile e coinvolgente Professione, operando in vari Ospedali e Cliniche come specialista in Ortopedia.
Mercoledì, 17 Dicembre 2014 16:19

Il coraggio dell'utopia

Conoscere la storia per comprendere il presente, imparare dal passato e dai suoi errori per costruire il futuro: è questo il messaggio che arriva dal ponderoso volume di Rocco Giuseppe Micò dal titolo “Il coraggio dell’utopia”. Una ricerca storica di oltre seicento pagine edita da BookSprint Edizioni (anche in versione e-book) con la quale si fa luce sulle utopie che hanno accompagnato il Novecento, sulle loro illusioni e sui disastri provocati in Europa.
Mercoledì, 17 Dicembre 2014 12:08

Intervista all'autore - Sabrina Quartieri

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? La mia infanzia è trascorsa in un casolare della pianura Padana in provincia di Bologna. Sono cresciuta tra trattori e alberi, a rincorrere gli uccellini, a giocare con la terra, dormendo all'ombra di un carro, mentre i miei genitori lavoravano la terra in affitto. Ho sofferto un pò di solitudine, timida e riservata, le colpe erano tutte mie, se qualcosa capitava attorno a casa.
Mercoledì, 17 Dicembre 2014 11:15

Intervista all'autore - Alma Y Acchito

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nata a Napoli, città zeppa di contraddizioni che pare ti restino attaccate addosso a fior di pelle, pronte a venir fuori. Nata per un caso fortuito; e se v’è qualcosa di predefinito nel nostro destino, forse l’ho intuito e ho corrisposto con l’amore appassionato per il dono che mi era stato offerto. In famiglia sono cresciuta insieme ai libri, usandoli e ricercandoli, entusiasta dell’universo che si apriva attraverso le pagine.
Martedì, 16 Dicembre 2014 12:35

Intervista all'autore - Giuseppe Toscano

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Riempire un foglio di carta con la mia scrittura è trasferire agli altri ciò che io posseggo nella mia mente e nel mio cuore. Ciò che scrivo è anche un messaggio a chi legge di rovistare nel suo intimo sentimenti ed emozioni nascoste per poterle vivere. Scrivere, per me, è la conclusione di ragionamenti e pensieri vissuti e la scrittura è l'opportunità che offro agli altri per poterli rivivere. Scrivere è realizzare il sogno di affidare a qualcuno un po' di se stesso.
Martedì, 16 Dicembre 2014 11:57

Intervista all'autore - Raffaele Galantucci

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Ho sempre fatto l'operaio dall'età di 14 anni, in una ditta di impianti elettrici come il protagonista del mio romanzo. Quando è arrivato il momento della pensione avevo deciso di scrivere qualcosa per passare il tempo, ma poi sono subentrati altri interessi e quindi non riuscivo a decidermi a cominciare. Premetto che io leggo in media anche cinquanta libri l'anno, e mi è capitato di leggere cose assurde, a parere mio, racconti di vite private o di famiglia, che non interessano a nessuno o quasi. Così nel 2013 ho detto adesso provo, ed ho cominciato a immaginare che quello che stavo pensando, può succedere veramente nella vita di una persona normale, anche se come ho dichiarato è frutto della mia fantasia. Naturalmente questo genere può non piacere a tutti.
Dopo lunghi giorni di votazioni, finalmente il verdetto è arrivato. Sovrano il popolo di internet, che ha decretato vincitore assoluto del nostro concorso "Vota il tuo libro preferito", sezione Web di Casa Sanremo Writers ed. 2015, Emanuel Di Bella, autore del romanzo thriller/horror "La guardiana delle tombe". Grazie ai 506 voti racimolati, il libro, ed il suo scrittore, approderanno quindi nella città dei fiori, il prossimo febbraio, per partecipare a "Casa Sanremo Writers 2015".
Lunedì, 15 Dicembre 2014 16:59

Intervista all'autore - Maria Amabile

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nata a S.Arsenio(SA). Mi sono laureata in lingua Inglese all'Istituto Universitario Orientale di Napoli. Ho insegnato nelle scuole superiori di primo grado. Sono in pensione da tre anni. Ho iniziato a scrivere dopo l'università e ho scritto quasi sempre in Inglese poichè amo questa lingua anglosassone. Ho scritto questo libro, ricordando i racconti che i miei genitori erano soliti raccontare nelle serate invernali vicino al fuoco. Tramite internet ho trovato l'offerta speciale di BookSprint e ho inviato la prima stesura senza esitare. E' stato una piacevole sorpresa vedere il mio nome e cognome sulla copertina del mio libro come autore.
Lunedì, 15 Dicembre 2014 15:09

Intervista all'autore - Adriano Marelli

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nato in provincia di Milano, a Cologno Monzese, sei fratelli, una famiglia abbastanza numerosa, una vita non semplice quando si e' in tanti, a 14 anni per aiutare la mia famiglia inizio a lavorare, non è semplice lasciare gli studi ma anch'io ho dovuto contribuire al sostegno di tutti, mi ricordo all’età di 8 anni ho iniziato a scrivere con alcuni dei miei fratelli, penso per gioco, ognuno di noi componeva i propri pensieri, il mio primo scritto dal titolo, "Gatto" che poi ho messo nel mio libro, Stati d'animo riflessi tra scritti senza tempo, come punto di partenza.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)