Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

11 Gen
Vota questo articolo
(2 Voti)

Per una politica del futuro

Gabriele Lino Verrina, magistrato ormai in pensione e presidente della Corte d’Appello di Perugia, ha scelto la BookSprint Edizioni di Vito Pacelli per pubblicare il suo ultimo lavoro: “Per una politica del futuro agli inizi del terzo millennio. Spiritualità, creatività ed umanesimo integrale”. Il volume, disponibile sia nel classico formato cartaceo che nell’innovativa veste digitale dell’ebook, affronta il tema della crisi della democrazia e del costituzionalismo liberale in Italia e nel mondo.

 

Verrina, di origini calabresi, è laureato in Giurisprudenza, Scienza politiche, Sociologia, Filosofia e Antropologia delle religioni ed è assistente di istituzioni di diritto pubblico presso l’Università degli Studi di Perugia. Magistrato dal 1965 al 2005 e autore di circa 40 monografie, in passato ha lavorato come giudice a Nuoro e a Spoleto, poi pretore di Città di Castello, prima di approdare alla Corte d’appello di Perugia in qualità di presidente. È stato lui, nel novembre del 2002, a leggere la sentenza di condanna a 24 anni di carcere per l’allora senatore a vita Giulio Andreotti per essere il mandante dell’omicidio del giornalista Mino Pecorelli. In quella occasione venne minacciato di morte e, per questo, fu paragonato ai giudici Borsellino e Falcone. La sentenza contro Andreotti venne poi annullata l’anno seguente, e senza rinvio, dalla Corte di Cassazione.

Nelle 344 pagine di questo saggio, il magistrato analizza l’attuale situazione politica del nostro Paese, riconoscendo da un ventennio circa, ovvero dalla salita al potere di Berlusconi, una totale mancanza di condotte riconducibili ai principi democratici e liberali della Costituzione, ricordando che per la sua stesura e realizzazione molte persone sono morte. Oggi, infatti, secondo l’autore, ci troviamo davanti ad un “governo delle larghe intese” non democratico perché non eletto dal popolo.

Lino Gabriele Verrina non risparmia nessuno dell’attuale classe politica italiana: si passa dalla forte critica al berlusconismo ad una sinistra silenziosa e ad un Grillo anarchico, per finire allo stesso Presidente della Repubblica, definito arrendevole di fronte alle continue minacce e agli abusi della destra nei confronti della magistratura, nel tentativo di sopraffare (in totale contravvenzione rispetto agli articoli costituzionali) uno dei poteri dello Stato.

Attraverso un percorso lucido e illuminato, servendosi di molte fonti analizzate dall’autore stesso, Gabriele Lino Verrina pone il lettore di fronte ad una situazione di fatto ormai acriticamente accettata, nel tentativo di fomentare, per la salvezza dell’uomo e per un nuovo umanesimo etico, la già preconizzata rivoluzione copernicana tanto sperata da Pietro Calamandrei.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)