Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

13 Gen
Vota questo articolo
(6 Voti)

“Un figlio mai nato” a Firenze

Sarà presentato alle 17:00 di giovedì 16 gennaio, a Firenze, “Un figlio mai nato, il romanzo di Vladimiro Barberio. Il luogo scelto per l’evento è la Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi, al numero 1 di via Cavour. Il saluto è affidato al Presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci. Seguirà l’introduzione di Giovanni Pallanti, scrittore e giornalista, e l’intervento dell’Avvocato Alessandro Rombola.

 

Quindi la parola passerà allo stesso autore del testo, uscito quest’anno per BookSprint Edizioni  (98 pagine disponibili anche in versione ebook).

Un figlio mai nato” racconta la difficile vita di una donna che mette il suo amore al servizio dei bisognosi, e prima ancora offrendolo ad un bambino orfano che considererà sempre come sua figlio. Marco e Maria – questi i nomi dei due personaggi principali –  saranno uomini di Chiesa, missionari e punto di riferimento per i diseredati ed i poveri al servizio dei quali dedicheranno l’intera esistenza. Il figlio, Don Marco riceverà anche il premio Nobel per la pace.  È un sogno sulla possibilità e la speranza di vedere il bene, un giorno, trionfare, finalmente, sul male.
Il romanzo pone al centro della trama due figure eroiche e pacifiche, che con la forza della fede e della speranza nella bontà umana, combattono le ingiustizie tra mille sacrifici e privazioni, pur di raggiungere i loro propositi di pace e giustizia.
Ecco perché Barberio a voluto dedicare questo testo a Papa Francesco /
che e sempre vicino a chi soffre, / ai giovani agli immigrati / vorrei ricordare una frase di papa Francesco / “Un cristiano è sempre pieno di speranza; / non può mai scoraggiarsi”.

Vladimiro Barberio è da sempre impegnato in attività di volontariato a sostegno dei più deboli, sempre in lotta per i diritti da riconquistare. Questa spinta altruista e positiva permea l’intero romanzo. Non a caso Alessandro Rombola, autore della prefazione, scrive: «Non dice il vero Barberio quando apre la premessa sostenendo che si tratta di una storia inventata; in realtà nelle vicende dei protagonisti si può leggere la storia dell’autore e di ciascuno di noi, con tutte le speranze e le delusioni che la vita di ciascuno comporta. […] E allora leggiamo la storia di Marco e Maria con commozione ed ottimismo sapendo che se i personaggi del racconto sono di fantasia, i loro comportamenti sono molto più frequenti di quanto si pensi, basta guardarsi intorno».

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 13 Gennaio 2014 | di @Carmine Morriello

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)