Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

03 Gen
Vota questo articolo
(3 Voti)

Malinconie romanesche

È impossibile non apprezzare l’amara ironia e la simpatia delle 86 pagine di “Malinconie romanesche – ‘Na voce cruda dell’inconscio popolare”, una raccolta di poesie scritta nel dialetto della capitale da Alberto Battistelli e pubblicata per i tipi di BookSprint Edizioni sia in formato cartaceo che nella più innovativa veste digitale. Una serie di versetti spontanei, usciti di getto, come pensieri sparsi qua e là sugli argomenti che la vita ci porge quotidianamente tra una passeggiata e la lettura di un quotidiano.

 

Alberto Battistelli è nato a Senigallia, in provincia di Ancona, nell’agosto del 1960 e si è diplomato come odontotecnico all’istituto G. Eastman di Roma nel 1978. Subito dopo gli studi ha aperto un laboratorio odontotecnico a Fonte Nuova, nella provincia romana, dove tuttora risiede, e ha iniziato a scalare le classifiche dei più importanti esperti del settore grazie anche a svariati seminari di aggiornamento e corsi di formazione nel campo dell’estetica dentale finché, nel 2007, una commissione presieduta dalla presidenza dell’EDA (European Dental Association) gli ha conferito il titolo europeo di Specialista in protesi fisse e mobili, inclusi impianti, a cui sono seguiti una serie di riconoscimenti e premi. Ma in questi anni Alberto Battistelli ha affiancato alla carriera la passione per la scrittura, diventata oggi fedele compagna di vita.

In questo piccolo libro l’autore espone, utilizzando con parsimonia e senza eccessi il dialetto, in maniera da rendere il testo facilmente comprensibile a tutti, riflessioni e opinioni sul sentire comune, sugli avvenimenti che invadono la nostra sfera pubblica e privata, affrontandoli con la schiettezza tipica di un’anima e di un sentimento popolare. Si passa così dal ruolo di genitore a Papa Francesco, dall’amore agli animali, il tutto con l’irriverenza tipica di chi ha una marcia in più nella vita.

Mescolando, perciò, la sensibilità spirituale cristiana alla satira pungente e accattivante, “Malinconie romanesche – ‘Na voce cruda dell’inconscio popolare” è una raccolta di poesie che merita di essere letta con freschezza e leggiadria ma ingegno, per cogliere nel complesso il messaggio e l’atmosfera che è capace di suscitare attraverso le sue malinconiche rime.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)