Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 74

BookSprint Edizioni Blog

18 Dic
Vota questo articolo
(2 Voti)

Alla ricerca di Laura

Alcune volte non è facile capire come il destino ci metta di fronte ad un’affinità elettiva verso un personaggio, un autore, un’opera. Per Annamaria Serli questa intesa esiste potente per quella Laura che fu musa ispiratrice del Petrarca. “Questa è Laura” (41 pagine, BookSprint Edizioni, versione ebook disponibile) è una ricerca storica su questo personaggio, compiuta attraverso la letteratura e attraverso la sensibilità dell’autore.

 

L’autrice è incuriosita da un dipinto in suo possesso che ritrae un’elegante dama con un cappello. Annamaria Serli ne fa fare una fotografia a raggi X e lo sottopone alla valutazione di alcuni restauratori scoprendo che effettivamente il dipinto ha subito un restauro con tecniche del XIX secolo, essendo in realtà antecedente. Disvelare chi possa essere la dama ritratta diventa compito dell’autrice che consultando un gran numero di fonti letterarie e figurative rivela una quantità d’indizi sufficienti a suppore che la dama in questione sia proprio la Laura del Petrarca.

La maggior parte del materiale utilizzato per questa ricerca storica viene proprio dal mondo della letteratura, viene da Dante e dallo stesso Petrarca ad esempio. L’autrice prende in esame le descrizioni letterarie di Laura, trova le spiegazioni per le possibili incongruenze, consulta la storia, i modi d’uso e le abitudine di chi ha vissuto nel 1300, non lascia nulla al caso. Tutto sembra un puzzle che s’incastra alla perfezione. L’autore del quadro si suppone possa essere Simone Martini, come si pensa che il quadro possa essere quello commissionato dal Petrarca al Martini e mai ritrovato. Se così fosse Simone Martini avrebbe utilizzato uno pseudonimo, dato che qui si firma “D.Alfieri”, nome di una famiglia astigiana già nota nel XII secolo. Il pittore è sostanzialmente oggetto letterario oltre che fattivo protagonista. Lo ritroviamo persino nel “Purgatorio” dove è ritenuto dallo stesso Dante un genio, “un mago”, dell’arte figurativa. “Questa è Laura” è una ricerca storica puntuale che parte dalla passione di una donna e dalla curiosità suscitata da un quadro. È proprio da tela e colore, dalla loro immobile natura, che a volte sgorgano nuovi ed interessanti orizzonti.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


2 COMMENTI

  • Link al commento anna maria inviato da anna maria

    Riferimento a " SIMON MAGO " , mi sono chiesta,per suscitare tanto scalpore , per il 1300 Simon ha profanato l'intoccabile REGINA ? MISTERO

    Sabato, 11 Gennaio 2014 16:41
  • Link al commento sergio inviato da sergio

    A mio avviso il libro è come una pillola di placebo con una presentazione commerciale accattivante.

    Mercoledì, 18 Dicembre 2013 16:27

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)