Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

18 Dic
Vota questo articolo
(1 Vota)

Come usciremo da tutto questo?

Il tracollo economico che sta investendo i paesi di tutti i continenti nasce da un distorto, quanto ormai superato, modello di sviluppo. È questo l’argomento che Marcello Carli pone al centro del suo saggio economico. Imprenditore in ambito immobiliare e delle energie rinnovabili, compie una puntuale indagine analitica sulla questione di livello globale. “Come usciremo da tutto questo?” (117 pagine) è la domanda, che poi dà il titolo al libro, da cui Marcello Carli parte per compiere le sue riflessioni.


Pubblicato dalla casa editrice BookSprint Edizioni, il libro è disponibile sia in versione cartacea sia e-book.

 

La visione critica di Marcello Carli sulla delicata situazione economica che sta preoccupando a livello mondiale poggia su un concetto fondamentale: non può esserci un modello di sviluppo basato sul consumo finanziato dal debito. Perpetrata troppo a lungo, questa scellerata conduzione economica ha determinato l’accumulo di un debito pubblico di portata quasi inimmaginabile, quasi non sanabile.
All’interrogativo del titolo l’autore risponde con la proposta di un nuovo archetipo di sviluppo che pone al centro dei futuri investimenti le risorse fino ad ora poco sfruttate a fini economici e occupazionali. Per esempio, all’interno dei nostri confini nazionali la scarsa attenzione al ricchissimo a prezioso patrimonio storico artistico corrisponde ad una sonnolenta valorizzazione del settore turistico che, paradossalmente, potrebbe costituire un centro nevralgico per il nostro sviluppo economico.
Ciò che l’autore tende ad evidenziare con vigore è il recupero, da parte di tutti i cittadini, europei e non, del senso civico. In una società ormai completamente globalizzata, a livello economico e culturale, Marcello Carli sottolinea la sventurata assenza di una gestione altrettanto globalizzata.

Secondo l’autore l’unica alternativa plausibile, per evitare la caduta nel barato del fallimento, è l’istituzione di un direzione mondiale che si occupi delle dinamiche economiche e finanziarie e che, in modo equo, garantisca uno sviluppo omogeneo tra le varie parti del mondo.
Senza troppi tecnicismi Marcello Carli s’inserisce nel dibattito sulla funzione dell’Unione Europea, sulle politiche da attuare e sui rapporti tra gli stati membri. Il testo, arricchito dall’ottima presentazione a cura del Vice Presidente del Parlamento Europeo, Gianni Pittella, mette l’accento sulla necessaria armonia politica tra gli stati per un futuro progetto di miglioramento.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 18 Dicembre 2013 | di @Damiana Perrella

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)