Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

18 Dic
Vota questo articolo
(1 Vota)

Napule, passione mia si tu

La BookSprint Edizioni e Carmela Siervo, detta Mila, insieme per pubblicare la raccolta postuma di poesie di Vincenzo Siervo “Napule, passione mia si tu”. Disponibile sia nel formato digitale che in quello cartaceo, il libro è l’opera di un grande uomo che ha fondato la sua vita sui sani valori dell’amore e dell’amicizia e sulla forza dei sentimenti, senza mai dimenticare la sua città d’origine, Napoli, che è stata sempre per lui punto di riferimento e fonte d’ispirazione.

 

 Vincenzo Siervo, detto Enzo, è nato infatti nel capoluogo partenopeo il 18 novembre del 1927 in una della vie più importanti del centro storico cittadino. Innamorato sin da piccolino della sua Napoli, ha sempre nascosto dietro il sorriso e l’apparente allegria un’indole da poeta malinconico e tormentato, capace di realizzare versi e rime dal forte impatto emotivo e romantico. Molti dei quali dedicati a Anna, sua moglie e amica di tutta una vita, e ai suoi tre figli: Carmela, Dina e Massimo. Trasferita tutta la famiglia, alle soglie del Duemila, a Como, Vincenzo Siervo riuscirà a vedere Napoli per l’ultima volta un anno dopo, lasciando in Campania il suo cuore e i suoi pensieri, volatili tra i luoghi e i profumi di una terra che piangerà la sua scomparsa il 17 febbraio del 2011.

Napule, passione mia si tu – Suonne ‘e penzier” è quindi la volontà dei suoi figli e soprattutto di Mila di ricordare il padre e l’attaccamento alla sua terra, cercando di colmare così il vuoto che la sua morte ha lasciato. Poesie sull’amore, sull’amicizia, sull’affetto e sui tempi che passano, quasi tutte corredate da uno scatto fotografico che riprende attimi di una vita vissuta impossibile da dimenticare, così come per Mila impossibile è dimenticare i momenti in cui Anna recitava quelle liriche scritte per lei, la vera musa ispiratrice di Vincenzo.

Un piccolo libro, di 100 pagine, per dare il giusto valore ad un grande lavoratore, amante dei sentimenti, un uomo affezionato alla famiglia e alle suo origini, che ha sempre cercato di portare alto il nome di Napoli, cha ha sempre provato a lasciare negli altri un bel ritorno di sé e che teneva alle cose davvero importanti della vita, trasportando su un foglio bianco e nei versi il suo modo di vivere, le sue credenze, il suo essere romantico d’altri tempi. 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 19 Dicembre 2013 | di @Dario D’Auriente

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)