Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

26 Nov
Vota questo articolo
(5 Voti)

Faìs

Un viaggio alla ricerca del fratello accusato di omicidio, l’incontro con i soggetti principali della borghesia e della ruralità dell’ottocento veneto, il ritrovamento di se stesso e della speranza in un futuro migliore, con sullo sfondo le vicende storiche degli anni immediatamente precedenti l’unità d’Italia. Tutto questo è “Faìs”, il nuovo romanzo di Alessandro Nardo, edito dalla BookSprint Edizioni e disponibile sia in versione cartacea che in formato ebook.

La trama: siamo nel 1853 in Veneto, nelle borgate montane di Faìs. Bepino, semplice e rustico contadino, si reca a Serravalle per vendere i prodotti della sua terra, ma lungo il tragitto si imbatte involontariamente nel cadavere di un suo conoscente benestante. Visto aggirarsi nei pressi del corpo senza vita da alcuni passanti, viene incolpato immediatamente dell’omicidio e, colto dal panico, scappa verso le montagne che diverranno il suo rifugio per lunghi mesi. Intanto, in paese, il fratello maggiore, Gustìn, dopo aver appreso che la giustizia non crede all’innocenza di Bepino, parte alla sua ricerca.

Durante il tragitto, accompagnato dallo stravagante Marione, Gustìn incontrerà diverse personalità emblematiche del Veneto degli anni del Risorgimento: il malgaro, l’uccellatore, il pievano, il creditore israelita e anche un reduce dell’esercito asburgico. Sono loro, le loro storie, i loro modi di vivere, le vicende che narrano, i veri protagonisti di questo romanzo di 232 pagine che lo stesso autore definisce quasi come “etnografico”. Personaggi che vivono la propria esistenza ignari di ciò che si sta realizzando nel resto dell’Italia.

Alessandro Nardo, nato il 10 settembre del 1965 a Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, è un impiegato tecnico. Sposato e con due figlie, non è la prima volta che si avvicina al mondo della scrittura avendo già pubblicato, sempre con la BookSprint Edizioni nel 2011, due racconti brevi (“Quarantadue” e “Come la gramigna, siete!”) all’interno della raccolta “I racconti della Scuola di Maratona”. “Faìs” rappresenta, però, il suo romanzo d’esordio e, con questa opera, l’autore dimostra sia le sue ottime doti nell’affrontare una narrazione singolare e competitiva sia le sue conoscenze dei luoghi e dei personaggi del Veneto prima dell’unità d’Italia.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)