Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

04 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il cancro non ferma il mondo

 

«Il cancro non ferma il mondo, possiamo farcela. Ci tengo a gridare al mondo di non mollare mai, di sorridere sempre anche quando tutto sembra non avere sole, arriva il giorno dove le nuvole spariscono e il mondo si colora con il sole che brilla.» Con questo ammonimento alla speranza termina il primo libro di Cinzia Calza, “La bestia l’alba e il nuovo giorno”. Parrucchiera della provincia di Asti, si avvicina alla scrittura dopo la tragica esperienza della malattia.

Il romanzo, un’autobiografia lunga quasi 100 pagine e edita dalla BookSprint Edizioni (anche in versione ebook), è l’accorata testimonianza della durissima battaglia contro un male troppo spesso incurabile: il cancro.

Quando scopre la sua malattia, «un carcinoma maligno in stato già molto avanzato», Cinzia è una donna di appena trentasei anni, ha un matrimonio finito alle spalle e due ragazzi da crescere, di cui uno affetto dalla sindome di down. I passaggi emotivi vissuti durante il faticoso cammino sono espressi con trasparente autenticità; Cinzia mostra al lettore, inconsapevole della tragicità che ruota attorno ad una scoperta simile, quanto sia faticoso il processo di comunicazione e accettazione della malattia –  la bestia –  per dirla come l’autrice.

Il cancro è la fiera da affrontare, domare e possibilmente debellare, tanto da chi ne è colpito quanto dall’intero nucleo familiare che partecipa impotente al dramma.  «Una volta arrivata dai miei genitori, feci un lungo sospiro salendo le scale, ma come vidi i loro volti scoppiai a piangere, non riuscivo a smettere e loro, poveri, continuavano a guardarmi come se avessero già capito cosa stavo per annunciare, ma aspettassero la conferma dalle mie labbra. Ricordo ancora i loro sguardi vuoti e assenti quando pronunciai quella brutta parola, era come se avessi bucato le loro vene e non fosse uscita nemmeno una goccia di sangue.» Ma Cinzia, insieme alla sua famiglia e a tutti coloro che l’hanno sostenuta durante la difficile battaglia, avrà la fortuna di gustare il sapore della vittoria, e il suo narrare è un incoraggiamento a non lasciarsi vincere dalla malattia. Oggi l’autrice è una donna vitale, serena, che ha scelto di rendere pubblica la propria esperienza al fine di ridare, a chiunque abbia perso la speranza, la forza per ricominciare. Lei si fa testimone di come sia possibile l’alba di un nuovo giorno.

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 04 Novembre 2013 | di @Damiana Perrella

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)