Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

15 Ott
Vota questo articolo
(2 Voti)

La mamma e l'universo

Esistono legami invisibili, indelebili, che uniscono l’universo ad ogni singolo essere umano. Che lo rendono partecipe di un’attesa che è quella della nascita, un evento superiore che è al centro del libro “Corpo celeste minimo”, la nuova raccolta di poesie dell’autrice romana Federica Ribis.

In questo suo nuovo viaggio (la Ribis è alla terza pubblicazione, la prima con la BookSprint Edizioni), i canti poetici, racchiusi in 42 pagine di pura tecnica e passione e disponibili anche in versione digitale, si fanno portatori delle emozioni di una donna che cerca la vita presente nell’ambito di un corpo, di un universo fecondo in cui si genera la vita. Un mondo partoriente dove vive la forma dipinta plasmata dall’io interiore dalla forza del sentimento.
“Corpo minimo celeste” è un insieme di componimenti che indagano, evocano, nascondono il reale legame tra l’uomo e l’universo, all’interno di un percorso poetico autobiografico che ha la volontà di manifestare, attraverso una realtà fantastica generata dallo spirito, il proprio io e il proprio corpo mentale. Un genere fresco, profondo, lirico nel quale l’autrice esprime tutta se stessa in relazione al pianeta.
Federica Ribis è nata a Roma nel maggio del 1980 e da allora ha sempre trovato nella scrittura e nella realtà poetica un mondo e il modo per esprimere se stessa. Ha trovato l’ispirazione giusta per “Corpo minimo celeste” dopo aver seguito un corso di scrittura creativa, dopo di che ha partorito le poesie in pochissimo tempo, farcendole di quel suo stile fatto di fantasia e evocazione che la rende unica nel panorama della letteratura italiana.
Un modo di raccontare l’attesa della nascita, non solo corporea, sicuramente non convenzionale, che forse trova le basi in un modo di vivere per e verso gli altri della scrittrice, che è umanamente impegnata nel volontariato e da poco ha anche coronato il sogno di effettuare un’adozione a distanza.

 

 

 

Martedì, 15 Ottobre 2013 | di @Dario D’Auriente

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)