Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

15 Ott
Vota questo articolo
(4 Voti)

L'età delle incertezze

L’adolescenza è trasformazione, è incertezza, è divenire, è cambiamento. L’adolescenza è un attimo che vola via, un uragano che travolge e sconvolge, una montagna russa che fa il giro della morte e poi ricomincia a correre veloce, un’onda che spinge tutto e tutti verso un approdo più pacifico. Ma l’adolescenza è anche rischio, insicurezza, dubbi e mille perché, è pericolo di cadere nelle sabbie mobili e non riuscire più a risalire.

Parla proprio di questo “Così simili ma così diverse”, l’opera prima della 15enne Corinne Pucciarelli, che ha voluto regalare, in 134 pagine disponibili anche in formato ebook grazie all’editore BookSprint Edizioni, un punto di vista diverso sul mondo dei giovani, privo di quei cliché che oggi giorno lo delineano come privo di valori e moralità.
L’adolescenza non è solo fumo, droghe, alcol. Spero che in questo libro molte persone possano rispecchiarsi – ha affermato l’autrice originaria di Eboli – e che si comprenda che non c’è bisogno di nascondersi dietro grandi compagnie perché ogni persona vale tanto. Se a 15 anni sono riuscita a scrivere un libro, allora anche gli altri possono fare qualcosa, invece di stare seduti a guardare la televisione”.
Ecco perché Corinne Pucciarelli è un po’ come Baby, una ragazzina diversa dalle altre.
E poi ci sono io, Baby, beh penso verrei classificata “normale”. Sono una ragazza di 15 anni, abbastanza alta, capelli castano scuro, occhi verdi, è difficile vedermi truccata, solo fondotinta. Sono molto diversa dalle ragazze della mia città, non mi piace attirare l’attenzione, preferisco non essere guardata, sto molto sulle mie, preferisco stare sola con un libro invece che ad una festa piena di gente”.
Baby non ha bisogno di truccarsi, di apparire. Per lei ciò che conta veramente è avere ben chiari i valori fondamentali della vita, che sono la sua famiglia, l’amore verso gli altri e il bisogno di crescere scoprendo piano, senza accelerare le tappe, la vita. Ma a 15 anni Baby si ritroverà catapultata dall’altra parte dell’oceano e saranno l’affetto per Folling, il suo cavallo, per il giovane e bellissimo John e per la sua amica Mary, che la aiuteranno a dare una risposta alle tante domande che la affliggono e a capire il vero senso della vita.
… la vita è una possibilità che ci viene concessa una volta sola e non bisogna sprecarla. Penso che essa si possa paragonare a una partita di carte, è il destino a mescolarle, ma siamo noi a giocare la partita.
“Così simili ma così diverse”, un viaggio dai contorni incerti nel mondo variegato dell’adolescenza, dal punto di vista di un’adolescente.

 

 

 

 

 

Martedì, 15 Ottobre 2013 | di @Dario D’Auriente

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)