Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

04 Giu
Vota questo articolo
(9 Voti)

Le storie del cuore sono perle

L'aiuto per il prossimo, il ritrovare la propria strada smarrita, l'amore sono i protagonisti del romanzo "Le storie del cuore sono perle" (Kimerik) di Renato Bacci, in lizza, tra i cinque finalisti, per la vittoria della prima edizione del concorso letterario "Testo in cerca di regista", associato al David di Donatello. 160 pagine che sono un monito, un promemoria, un invito ai lettori a cercare il senso profondo della vita, a rivalutare il proprio operato all'interno della società.

Un romanzo-testimone, una raccolta di racconti dall'impatto emotivo forte, capace di commuovere, far emozionare e riflettere, di portare l'attenzione sulle cose davvero importanti della vita, individuando nella generosità, nella bontà d'animo e nell'altruismo sincero i valori cardine dell'esistenza umana. Tre storie, apparentemente slegate tra loro, ma che si incontrano in svariati punti. Tre protagonisti, diversi tra loro e con un passato totalmente differente, che trovano nell'amore l'unione, che s'incontrano per realizzare il loro destino comune, per identificare il senso della vita.  

 

La trama. Akir vive in una piccola cittadina della Siria. La sua vita viene sconvolta dai tumulti della Primavera Araba e, tra corpi carbonizzati e fatti a pezzi dall'artiglieria e dallo scoppio delle bombe, non vede nella vendetta la strada da percorrere, ma nella fuga la via per la redenzione, per realizzare se stesso e trovare quella dignità che la sua patria non può più concedergli. Con l'amico Giaffa cerca il modo per allontanarsi dalla guerra civile, scappando prima a Rodi e poi a Firenze, ma il suo tormento è interiore e non troverà pace se non riuscirà a ritrovare la sua famiglia.  

Marco è un bel ragazzo, desiderato da tutte le giovani toscane anche per la posizione sociale che ricopre. Figlio di un noto industriale, lavora nell'azienda di famiglia. Potrebbe avere tutto dalla vita ma non si sente appagato. L'incontro con Francesca e la proposta di un viaggio in Tanzania, per soccorrere dei bambini abbandonati in un campo di accoglienza, lo cambieranno per sempre.  

Francesco è un clochard. Sopravvive silenziosamente tra le strade di Firenze, chiedendo l'elemosina e tenendo per se la propria storia. Ma il suo passato ha solo bisogno di trovare la persona giusta per emergere, per essere raccontato, e l'incontro liberatorio sarà quello con Akir.  

Renato Bacci vive a Prato, in Toscana, dove è nato e dove ha intrapreso una fruttuosa carriera nel mondo dell'imprenditoria legata al restauro conservativo degli edifici storici. Ha per valori la famiglia, l'amicizia e la solidarietà, e spera, attraverso "Le storie del cuore sono perle" di trasmetterli ai lettori, fino ad arrivare vincitore nella serata del "Premio David di Donatello" del 10 giugno. 

Mercoledì, 04 Giugno 2014 | di @Dario D’Auriente

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)