Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

17 Gen
Vota questo articolo
(0 Voti)

Antonio de Parragués de Castillejo e la Sardegna

Esito di una impegnativa attività di ricerca, “Antonio de Parragués de Castillejo e la Sardegna”, pubblicato dalla BookSprint Edizioni è l’ultimo lavoro di Luigi Spanu.  Ex docente di lingua spagnola, per lo studio della quale da giovanissimo ha lasciato l’isola alla volta della città partenopea, oggi, ormai adulto ed in pensione, residente nel capoluogo della sua amata terra, coltiva con infinita passione lo studio di tipo analitico relativo ad ogni aspetto storico-culturale della Sardegna, con particolare riferimento al periodo Catalano-Aragonese e Castigliano.

Ha all’attivo numerose pubblicazioni e collaborazioni con riviste culturali, tanto da ricevere nell’anno 2000 un importante riconoscimento per il suo prezioso impegno letterario.

Come si evince dal titolo del saggio86 pagine disponibili nel più moderno formato digitale o nel tradizionale cartaceo – protagonista assoluta del trattato è la figura di Antonio de Parragués de Castellejo. Personaggio di spicco della Sardegna della fine del ‘500, egli fu arcivescovo della città di Cagliari dal 1558 al 1573, e la documentata partecipazione al Concilio di Trento testimonia la sua importanza. Attualmente di lui si conserva, nelle biblioteche cagliaritane, un corposo numero di lettere redatte in lingua latina e castigliana, fondamentali per la conoscenza della condizione politica, sociale, economica e religiosa dell’isola durante il secolo XIV.

Il lavoro di approfondimento di Luigi Spanu si avvale del pregiato contributo della preparatissima Cenza Thermes, fiera conoscitrice dei fatti storici e culturali sardi, oltre che della consultazione dei baluardi della tradizione storiografica sarda. L’impegno speso da Spanu e Thermes consente ai lettori del saggio la conoscenza della sconfortante situazione morale, religiosa e culturale dell’isola. La tesi sostenuta dall’ecclesiastico spagnolo trova inoltre conferma nelle fonti di altri personaggi, esponenti di quella medesima fase storica.
L’esposizione lineare, in uno stile quasi cronachistico, e l’esaustiva argomentazione alleggeriscono il contenuto del saggio, tanto da incuriosire i lettori meno esperti alla figura singolare ed interessante quale quella di Antonio de Parragués de Castellejo; il testo s’inserisce dunque a pieno titolo all’interno di quella produzione letteraria che ha come obiettivo la formazione di un dibattito culturale che mantenga vivo l’interesse per la i fatti sociali, politici e religiosi della storia dell’isola.   

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)