Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

12 Dic
Vota questo articolo
(107 Voti)

Bi genitorialitĂ , tra rivoluzione e conservazione


Tra le caratteristiche fondamentali che rendono un insieme di leggi un ordinamento giuridico vi è la certezza del diritto. Ma negli ultimi anni questa peculiarità sta venendo sempre più a mancare, rendendo incerta l’applicazione della legge nei diversi ambiti della sfera privata e pubblica della vita umana.

Uno dei settori maggiormente messi in crisi da questa devianza è il diritto di famiglia e sull’intero assetto legislativo della materia prova a fare luce il sociologo e mediatore familiare e civile Marco Colantoni, autore del saggio “Il diritto calpestato: quando un pregiudizio fa giurisprudenza” pubblicato dalla BookSprint Edizioni.

Nato e residente a Sulmona, provincia di L’Aquila, Marco Colantoni è attualmente sociologo presso la Cooperativa Sociale “Nuovi Orizzonti Sociali” e, oltre alla figura di mediatore, collabora attivamente, in qualità di responsabile del settore progettazione, con la Federazione dei Diritti del Cittadino (Fe.dir.cit.) di Sulmona. Docente di comunicazione efficace, psicologia e sociologia presso il “Centro di Formazione Professionale Opportunity”, ha da anni concentrato la sua attenzione sul diritto di famiglia e sul fenomeno della bi genitorialità, tra rivoluzione e conservazione.

L’opera, disponibile anche in versione digitale, ripercorre infatti le tappe più importanti del difficile cammino della legge n. 54/2006, la legge sull’affidamento condiviso dal titolo “Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli”. Tale legge avrebbe dovuto portare una ventata di modernizzazione garantendo al minore, figlio di una coppia separata, la possibilità di contare comunque su entrambi i genitori (mantenendo con ambedue un rapporto equilibrato e continuativo) e, dall’altra parte, avrebbe dovuto dare modo sia al padre che alla madre di non perdere il ruolo di genitore per diventare un mero controllore. Negli anni, invece, è evidente la sua parziale o totale non applicazione, con delle sentenze che, anziché applicare una legge dello Stato, sono state il frutto di pregiudizi e scelte frettolose.

La tesi dell’autore, nelle 98 pagine del libro in cui diritto di famiglia, sociologia  e pedagogia operano ad unisono, è che queste sentenze, grottesche anche a causa degli avvocati, creino ulteriori conflitti all’interno del nucleo familiare, andando ad accentuare i problemi che in esso sono giĂ  presenti. Ecco perchĂ© diventa importante il ruolo del mediatore familiare, a cui spetta il compito di accompagnare gli ex coniugi e la prole nel difficile cammino di una separazione, non tralasciando nemmeno l’annosa questione dell’assegno di mantenimento.

 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 12 Dicembre 2013 | di @Dario D’Auriente

5 COMMENTI

  • Link al commento MATTEO inviato da MATTEO

    Finalmente qualcuno che si preoccupa "seriamente" dei padri separati che vivono nella miseria.

    Mercoledì, 01 Gennaio 2014 08:53
  • Link al commento Katia Gualtieri inviato da Katia Gualtieri

    Dopo settimane di attesa sono riuscita ad entrare in possesso del tuo libro. Davvero un'opera fatta bene ,che apre la mente su cosa significhi essere genitori "sani" per i nostri figli da sposati e da separati. Complimenti all'autore.

    Mercoledì, 25 Dicembre 2013 08:44
  • Link al commento Russo Patrizia inviato da Russo Patrizia

    Sono un'insegnante di scuola primaria e a volte mi è capitato, di vedere bambini rovinati per le continue liti dei genitori che si denigrano costantemente, anche davanti ai figli, autosvalutando la loro autorevolezza. Veramente di fondamentale importanza è in questi casi la figura del mediatore familiare e quindi molto utile il libro.

    Giovedì, 19 Dicembre 2013 21:43
  • Link al commento Simona inviato da Simona

    Miglior acquisto non potevo fare.

    Domenica, 15 Dicembre 2013 06:17
  • Link al commento virginia inviato da virginia

    Libro davvero utile. Ne consiglio l'acquisto.

    Giovedì, 12 Dicembre 2013 18:01

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitĂ .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)