Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

14 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nei cortili di pietra

Fausto Corvino, nonostante la sua giovanissima età (classe 1989) dimostra un uso sapientissimo delle parole. Con acrobatici virtuosismi verbali infonde di bellezza le pagine de “Il rumore chiaro e irrisolto dei cortili di pietra”, edito da BookSprint Edizioni (disponibile anche in versione ebook).  Il testo, costituito da cinquantasette sezioni, è un poema di media estensione i cui componimenti possiedono una spiccato carattere lirico.

«... I petali anziani, …. a dondolare, consegnati al vento tumultuoso dei pomeriggi d’autunno... »

Con l'audacia tipica dell'età giovanile, Fausto concretizza  in forma poetica il suo sguardo della realtà. La sua sperimentazione approda in una scrittura del sentimento dove esplode la potenza immaginativa. In bilico tra figurazioni verbali, aderenti alla realtà, e testi pregni di astrattismo, l'autore esprime – senza interferenze – la purezza del proprio pensiero. Il fascino di questo libro è racchiuso nel senso di libertà con cui il giovanissimo autore affronta la sua poetica, e non di meno nell'originalità degli accostamenti. I pensieri fluttuano in immagini ora profonde ora  enigmatiche che trasfigurano lo sguardo in una realtà alternativa. L'autore, pur muovendo da un realismo di fondo,  più o meno personale ed esistenziale, lo contestualizza talvolta in una dimensione irreale, riflesso del tormento e del fastidio esistenziale sul mondo. I personaggi che si susseguono in questo fluire poetico si muovono ora da protagonisti, ora, ignari del loro ruolo, come pretesto di indagine e osservazione.

La poesia di Fausto Corvino è ricordo, è passione, è desiderio, è sogno, è analisi, è una lama sottile che penetra nella carne e compenetra lo stare al mondo.  «... Mi manchi, soffio leggero che soffia tra le stelle senza notte, incrocio di attimi schiumosi che si mordono senza tregua.» La competenza con cui Fausto Corvino proietta la propria dimensione emotiva-intellettiva nell'elaborato letterario porta facilmente a credere che questo sia l'inizio di un percorso di crescita di un intenso progetto creativo.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)