Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

29 Ott
Vota questo articolo
(1 Vota)

Uomini e gipeti

Un grande uccello, messaggero della natura, custode di un mondo fragile e minacciato dall’uomo. Una terra stupenda, unica, regno della biodiversità, dove è però in atto un grande cambiamento. Stiamo parlando dell’avvoltoio barbuto e della Sardegna, i veri protagonisti di “Uomini e gipeti”, il libro documento di Gret Stemmler e Umberto Graziano, edito dalla BookSprint Edizioni nelle sue 138 pagine ricche di storie, prove e immagini inedite.

Umberto Graziano è un naturalista sardo, ispettore superiore del Corpo forestale e grande appassionato di fauna e didattica ambientale. In questo volume ha voluto trascrivere nero su bianco, grazie all’aiuto di Gret Stemmler, le testimonianze di Carl Stemmler, nonno di Gret, e del suo viaggio in Sardegna negli anni ’20. Un viaggio alla ricerca del grande uccello che volava nei cieli della Sardegna, il gipeto, e già all’epoca a forte rischio di estinzione a causa dei grandi cambiamenti che coinvolgevano il mondo antico e il regno italiano della biodiversità.

Ma nell’ultimo cinquantennio molte specie sono scomparse dalla terra sarda, e tra queste proprio il gipeto, noto anche, appunto, come avvoltoio barbato, per la sua caratteristica barbetta che funzionava come un sensore anemometro per sfruttare al meglio il vento delle montagne con il minimo sforzo. Capace di percorrere oltre 500 chilometri in un solo giorno, quest’uccello rapace ha occupato il vertice dalla catena alimentare per millenni. E a nulla sono valsi i tentativi, più volte ripetuti dallo stesso Carl Stemmler, di riportarlo ai fasti di un tempo.

Un libro che è un punto di partenza, un grande documento storico farcito di un interessantissimo album fotografico di ciò che era l’entroterra sardo di Ogliastra tra il 1923 e il 1926, un resoconto fatto di osservazioni sulla natura e di nostalgico amore verso un tempo che fu, verso l’epoca delle grandi scomparse. Un testo per far si che la nostra storia non cada nell’oblio.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)