Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

18 Feb
Vota questo articolo
(5 Voti)

Paola Alciati e "La pulce che voleva vedere il mondo"

Il fascino senza tempo e senza età delle favole sbarca direttamente in Liguria per partecipare alla finale dell'edizione 2014 del concorso letterario Casa Sanremo Writers. A rendere omaggio alle storie per bambini e ragazzi e a portarle alla ribalta è Paola Alciati, l'autrice piemontese di "La pulce che voleva vedere il mondo" (Albatros).

236 pagine, condite anche da dieci splendidi disegni, adatte ai giovani di tutte le età, perché in ognuno di noi è presente quella parte di fanciullezza che ricerca sempre racconti fantastici che sono, in parte, anche metafora del mondo reale.  

 

E metafora della vita è la storia di Teo, una piccola pulce che vuole scoprire le angolature migliori per conoscere meglio il pianeta Terra. Per questo, intraprende un lungo viaggio in cui la sua intraprendenza e la sua incoscienza lo porteranno in contatto con altri animali, come bruchi, elefanti, picchi e aquile, per scoprire il loro punto di vista e i loro stili di vita. Nel suo emozionante cammino, incontrerà Gasparo, un bimbo di 5 anni che vuole sapere che cosa è il cielo. Gasparo, infatti, parlando col suo gatto rosso Leopoldo, viene a conoscenza della storia di una piccola pulce che ha iniziato un lungo percorso intorno al mondo. Per questo ha fatto di tutto per incontrarla, perché pensa che alla sua domanda più grande solo uno degli esseri più piccoli possa dare una risposta.  

Dal loro incontro, avvenuto un po’ per casualità e un po’ per l'intervento del destino, nascerà una forte relazione che porterà entrambi a completare il punto di vista dell'altro, adducendo di volta in volta, grazie all'aiuto anche degli altri protagonisti, un qualcosa in più alla storia e alle proprie conoscenze. Ciascun essere vivente è minuscolo e macroscopico allo stesso tempo, ed è fondamentale per la sopravvivenza dell'ecosistema Terra.  

Quando Teo finalmente tornerà a casa, avrà un amico in più ma sia la sua famiglia che le sue vecchie conoscenze faticheranno a credere ai suoi racconti, chiusi ognuno nel proprio mondo e inconsapevoli della bellezza del mondo esterno.  

Paola Alciati è nata a Torino nell'ottobre del 1982. Dopo la maturità classica, si è laureata in Scienze dell'Educazione, e successivamente ha conseguito la laurea in medicina veterinaria nel novembre del 2013. "La pulce che voleva vedere il mondo" è il suo primo romanzo, il quale è stato semifinalista al "Premio Bancarellino 2012",ma in precedenza la Alciati aveva pubblicato già due raccolte di poesie ("Quel che mi sussurra l'anima…" e "Universo"). Edita nel 2009, questa favola senza tempo ha ottenuto diversi riconoscimenti, compresi il secondo premio al concorso internazionale "Città di New York" 2009 e la vittoria al concorso dedicato alla narrativa per l'infanzia "Il golfo" 2012.  Premi meritati per la capacità dell'autrice di insegnare e ricordare a tutti come sia importante credere in se stessi, perché tutti siamo indispensabili, ma anche a rispettare la natura e il punto di vista di chi poco ci somiglia.

>>> Guarda il video su Casasanremo.it

Sabato, 01 Marzo 2014 | di @Dario D’Auriente

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)