Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

03 Feb
Vota questo articolo
(1 Vota)

"La vita di mezzo" di Valeria Pomba, finalista a Casa Sanremo Writers 2016

La televisione. Il potere immenso dei media catapultati in un luogo tranquillo, quasi sconosciuto. Sentimenti e sensazioni di persone, nella loro vita quotidiana, messi alla gogna del pubblico, alla visione di tutti. Valeria Pomba narra tutto questo nel suo romanzo "La vita di mezzo" (148 pagine), edito dalla casa editrice Genesi editore e scelta da vari giudici per partecipare alla finale del concorso letterario nazionale Casa Sanremo Writers 2016, organizzato dalla BookSprint Edizioni in collaborazione con Gruppo Eventi.

La trama. A Boverno, cittadina (immaginaria) della Lombardia, viene organizzato un reality show intitolato Acquario. La vita quotidiana delle persone viene stravolta, a chi più e a chi meno, ma è soprattutto la presenza del personale italo-inglese che organizza questo evento a modificare i comportamenti e le azioni abitudinali. In poco tempo l'universo mediatico creato costituisce fisicamente il prodotto principale dell’investimento economico della società organizzativa: un edificio all’avanguardia, come da quelle parti non se n’erano mai visti, fatto totalmente di cristallo trasparente, per far sì che dall’esterno tutti possano vedere i concorrenti, in ogni istante, di giorno e di notte. Ma non tutti a Boverno sono d'accordo con questa iniziativa. Alcuni giovani appartenenti ad una band musicale si fanno portavoce del malcontento e cercano di interrompere il normale svolgimento del reality. Ma tra i ragazzi nasce una intricata e fitta rete di rapporti umani che porterà alla soluzione della vicenda in un crescendo di tensione e imprevedibilità.

"La vita di mezzo" è una rappresentazione molto veritiera del mondo della televisione di oggi, che in ogni momento del giorno entra nelle nostre vite e le condiziona.  Ci racconta di cosa può succedere quando il mass media per eccellenza invade un luogo, una cittadina, che da sempre è rimasta isolata dal mondo, nella più totale tranquillità della vita giornaliera. Valeria Pompa ci fa capire quanto può essere condizionata la nostra vita dai media e ci mette di fronte a molte domande sull'utilità e sull'utilizzo della tv. Infatti la metafora è proprio la vita di mezzo, ovvero tutte le scelte che facciamo giorno per giorno in base ai rapporti umani che portiamo avanti o no e che sono sotto la lente di ingrandimento di chi ci osserva. Appuntamento allora sotto i riflettori del Palafiori di Sanremo sabato 13 settembre per sapere se sarà Valeria Pomba, col suo romanzo,a vincere la finale di Casa Sanremo Writers. 

Mercoledì, 03 Febbraio 2016 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)