Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 65

BookSprint Edizioni Blog

17 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’Eros incontra la letteratura e l’amore prende corpo

L’Eros incontra la letteratura e l’amore prende corpo © Hemeroskopion

Erotismo è quando l'immaginazione fa l'amore con il corpo (E.Dongala). Scrivere un libro che parli di erotismo è molto difficile: saper gestire la tensione sessuale crescente e il gioco di seduzione reciproca che si sviluppa ad ogni pagina, senza cadere nella bieca e volgare pornografia è una vera e propria arte. Eppure, da sempre, gli scrittori di tutto il mondo e di ogni tempo si sono cimentati con la difficile narrazione della sensualità e delle sue realizzazioni fisiche.

I primi scritti a tema erotico risalgono addirittura all’Antico Egitto, con il Papiro Erotico, per poi arrivare dall’Oriente con il celeberrimo Kama Sutra, compendio con immagini dei diversi modi di fare l’amore, e con le fiabe di Le Mille e una Notte, allegorie fantastiche con riferimenti più o meno espliciti alla sessualità.
La tradizione erotica si è sviluppata nel mondo greco e latino attraverso le composizioni di Catullo e della poetessa Saffo, per sublimarsi poi nell’Ars Amatoria di Ovidio, considerato il “capolavoro della poesia erotica latina”. Non mancano riferimenti all’erotismo anche nella letteratura cristiana, in particolare nel delicato Cantico Dei Cantici. Lungo i secoli troviamo, poi, altri numerosi esempi di letteratura erotico-sensuale, come il Decamerone di Giovanni Boccaccio e le memorie di Giacomo Casanova
Nel ‘700 è lo scrittore francese Marchese De Sade a spiccare fra tutti con degli scritti fortemente erotici, in cui è introdotta la figura del “sadico”, colui che persegue il suo piacere anche a costo del male fisico altrui.
Per quanto riguarda in particolar modo il versante italiano, invece, una menzione speciale va a Gabriele D’Annunzio che ne Il Piacere esplora e descrive magistralmente l’estetica della seduzione, il desiderio effimero eppure vitale dei corpi: “Aveva la voce così insinuante che quasi dava la sensazione d'una carezza carnale; e aveva quello sguardo involontariamente amoroso e voluttuoso che turba tutti li uomini e ne accende d'improvviso la brama”.
Sebbene il ‘900 abbia conosciuto una maggiore libertà sessuale, l’inizio dell’emancipazione a tutti i livelli dell’essere umano da una morale bigotta e costrittiva, la letteratura erotica è stata meno fiorente, e meno diffusa, a parte qualche rara eccezione come Vladimir Nabokov e la sua Lolita. Gli ultimi libri usciti però mostrano un’eccezionale ripresa della letteratura erotica, che sta conoscendo un’incredibile fortuna a livello mondiale grazie alla penna di E.L.James, autrice della trilogia 50 Sfumature, rispettivamente  “Di Grigio”, “Di Nero” e “Di Rosso”. I suoi scritti rappresentano dei libri-novità, nei quali l’amore e il sesso sono in continua sfida, mentre le vicende dei protagonisti si intrecciano con pratiche di sesso estremo, bondage e giochi di dominazione.
La narrazione del proibito sta dunque contagiando milioni di lettori in tutto il mondo, affascinati dalle descrizioni intense e coinvolgenti dell’amore, di quello reale, fatto di corpi e sudore, di sguardi e di pelle, di amanti e di lenzuola, dall’ebbrezza e dal gusto di una lettura “piacevole”, in ogni senso possibile.

 

 

 

Sabato, 17 Novembre 2012 | di @

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)