Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 69

BookSprint Edizioni Blog

13 Mag
Vota questo articolo
(2 Voti)

Lo Scout Letterario, sempre alla ricerca di nuovi talenti della scrittura

Lo Scout Letterario, sempre alla ricerca di nuovi talenti della scrittura © olly

Può essere una miniera d’oro per le case editrici e per i tanti scrittori emergenti che ogni giorno cercano di farsi strada nel mondo dell’editoria, e di raggiungere il successo con i propri manoscritti. Stiamo parlando dello scout letterario, lo scopritore di talenti letterari, una figura non molto conosciuta in Italia, comparsa non molti anni fa che, però, oggi si sta conquistando un ruolo di primo piano nel mondo editoriale.

Gli scout letterari svolgono un ruolo di intermediazione tra le case editrici e gli scrittori e il loro obiettivo è proprio quello di mettere in contatto un autore, che ritengono promettente, con la casa editrice che più si avvicina, per le sue pubblicazioni, al mondo dello scrittore. Un ruolo di intermediazione che si rivela fondamentale perché sono sempre meno le case editrici che scelgono da sole i titoli da pubblicare e sempre di più quelle che si avvalgono del lavoro di queste persone. Gli scout letterari devono, quindi, conoscere molto bene il target cui la case editrice si rivolge per proporgli titoli che possano rispecchiare i gusti del suo pubblico.
Gli scout sono, molto spesso, figure esterne alle case editrici e lavorarono per conto di agenzie letterarie o in autonomia. La qualità principale che un buono scout deve possedere è il fiuto e la capacità di capire prima degli altri quale elaborato può raggiungere il successo di pubblico e di critica e diventare un bestseller. Lo scout letterario è alla costante ricerca, quindi, di nuovi scrittori e i luoghi ideali dove poterli cercare sono gli eventi editoriali che, costantemente, vengono organizzati nel mondo dell’editoria. Fiere, saloni del libro, concorsi letterari che, spesso, ospitano sezioni dedicate proprio agli aspiranti scrittori, i quali partecipano sperando di essere notati. C’è anche chi però, tra gli scrittori, si rivolge direttamente agli scout letterari. In ogni caso, lo scout legge i manoscritti che gli vengono presentati e decide cosa farne. Le strade che si prospettano davanti a lui sono tre.

 

  • Se ritiene che il romanzo o, ad esempio, una raccolta di poesie siano già buoni per essere pubblicati li propone ad una casa editrice e, in particolare, al direttore editoriale che stabilisce la linea da seguire e decide se un autore può entrare a far parte della loro grande famiglia editoriale.
  • Se, invece, ritiene che il lavoro presentatogli non è pronto per la pubblicazione ma ha intravisto nello scrittore una potenzialità che può essere sviluppata in futuro, stabilisce con lui un rapporto di lavoro, aspettando che affini le sue capacità e la sua scrittura per arrivare alla stesura di uno manoscritto che qualche casa editrice possa poi pubblicare. 
  • Infine vi è l’ultima possibilità, la peggiore dal punto di vista dello scrittore. Lo scout letterario non trova negli elaborati e nella scrittura degli autori nessuno spunto originale e quella creatività tale da proporli ad un editore.

Ma il lavoro dello scout letterario non finisce qui. I suoi rapporti non si esauriscono soltanto con gli scrittori del proprio Paese. La sua ricerca si estende anche oltre i confini nazionali. Il suo compito è, infatti, quello di proporre alle case editrici autori stranieri che hanno già pubblicato in altri paesi e farne acquisire i diritti. Un lavoro in apparenza banale ma che rivela diverse difficoltà. Non basta, infatti, scegliere un libro che ha venduto molte copie all’estero e sperare che duplichi il suo successo anche nella propria patria.
Un attento scout sa che deve tener conto dei gusti del pubblico a cui intende riferirsi e proporre solo quei libri che in qualche modo li soddisfano.

 

 

 

Lunedì, 13 Maggio 2013 | di @

5 COMMENTI

  • Link al commento loretta inviato da loretta

    Sono scout letterario in provincia di Savona.
    Lavoro per una casa editrice troppo piccola per supportare il mio lavoro.
    Ricerco case editrici con le quali creare rapporti di collaborazione.

    Venerdì, 24 Giugno 2016 01:01
  • Link al commento Marina. inviato da Marina.

    Salve. Mi chiamo Marina e frequento il primo anno di ''Scienze della Comunicazione''. Amo scrivere e non è scontato dire che rappresenta un sogno, un grande sogno. La scorsa estate ho scritto per un sito di donne on line, e ho partecipato a dei Concorsi letterari. Insomma scrivere, scrivere sempre. Ora porto le creazioni su una pagina facebook ''Tra le pareti del cuore''. Vorrei dei pareri. Sarebbe stupendo. Grazie e distinti saluti.

    Mercoledì, 19 Giugno 2013 14:30
  • Link al commento Ufficio Stampa - BookSprint Edizioni inviato da Ufficio Stampa - BookSprint Edizioni

    Salve biancabaronessa,
    al momento, nel nostro team, non abbiamo ancora delle figure del genere.
    La invito, però, a consultare il link seguente:

    http://www.booksprintedizioni.it/pubblica.htm

    sicuramente lo troverà interessante e, se riterrà opportuno, potrà inviarci il suo manoscritto.

    Buona giornata

    Ufficio Stampa - BookSprint Edizioni

    Martedì, 14 Maggio 2013 15:01
  • Link al commento biancabaronessa inviato da biancabaronessa

    dov'è la risposta?
    sarebbe molto interessante conoscere queste persone professionalmente preparate

    Martedì, 14 Maggio 2013 12:31
  • Link al commento bianca baronessa inviato da bianca baronessa

    nella vostra casa editrice c'è uno scout letterario
    se si, come contattarlo?

    Martedì, 14 Maggio 2013 12:05

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)