Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

05 Ago
Vota questo articolo
(0 Voti)

Francesco Vallone ospite di Segnalibro

«Un libro che va letto, perché la storia è avvincente, perché lo stile prende per mano il lettore». Così Rosalba Baldino, conduttrice di Segnalibro, spazio letterario in onda su Tele Europa Network, presenta “Undici”, il romanzo d’esordio di Francesco Vallone, giovane autore calabrese. Cristiano, il protagonista, si ritrova poco più che ventenne a dover prendere le redini dell’azienda di famiglia, a causa della prematura scomparsa della madre. Un numero ricorrerà nella sua vita, sino a diventare un’ossessione.

 «La storia nasce da Jung, e dal suo concetto di “sincronicità”», spiega Francesco Vallone. «Studiandolo e leggendolo appariva complicato, e nello stesso tempo bellissimo. Jung affida alla sincronicità un significato. È un po’ come pensare a una persona e ricevere una telefonata da quella stessa persona. Si tratta di affidare un significato agli evento. Ho pensato di semplificare questo concetto stupendo all’interno della narrazione. Lo stupore per avvenimenti che sembrano casuali, ma magari non lo sono».

Francesco Vallone, logopedista ed esperto di linguaggio, questa volta è stato egli stesso catturato dal fluire delle parole: «Ho cercato di sceglierle, e di lasciarmi trascinare. L’idea che il personaggio influenzi lo scrittore è bellissima, perché significa che ha raggiunto un certo spessore all’interno della narrazione. Ho cercato di ricevere dai personaggi, più che pensare a costruirli».

Cristiano, protagonista di “Undici”, «subisce una perdita importante, e si vede costretto ad abbandonare i suoi studi in filosofia – ha sempre avuto una predisposizione per la ricerca della verità – per dedicarsi all’azienda di moda di famiglia. Di questa realtà non conosce nulla. È costretto lasciare i libri per formarsi come leader».

Francesco Vallone è nato a Catanzaro nel 1985. L’intervista ai microfoni di Tele Europa Network rappresenta un’importante conferma delle sue doti di scrittore, che certamente lo porteranno lontano. 

Martedì, 05 Agosto 2014 | di @Carmine Morriello

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)