Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 74

BookSprint Edizioni Blog

04 Lug
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il fantastico secondo Massimo Solini

Pithecusae e l’anemone bianco” (226 pagine, BookSprint Edizione, versione ebook disponibile) è l’ultimo romanzo di Massimo Solini. Il protagonista è Robert Jamison, noto pittore che dopo la seconda guerra mondiale sceglie di vivere ai Campi Flegrei dove incontra Carol, una giovane americana che diventa sua segretaria. Robert ha delle strane visioni che lo tormentano. Sono visioni che lo riportano a 2000 anni prima nell’odierna Ischia riguardanti due misteriosi bambini Alexandria e Cato.

Così Carol e Robert partono per un’incredibile avventura che coinvolgerà anche un famoso botanico e un bimbo cieco di dodici anni di nome Diego che ha una sorta di connessione con Alexandria e Cato. Il gruppo così assortito ha un solo scopo: liberare le anime dei due bambini da un misterioso pirata. Lo faranno seguendo leggende e indizi sovrannaturali fino in Mauritania.

Massimo Solini dopo il successo dei romanzi storici Sulla città di Tivoli sta sorgendo il sole e Quella straordinaria generazione di donne si cimenta con una tipologia che non aveva ancora mai toccato. Lo stesso elemento sovrannaturale per Massimo Solini non è altro che pretesto per riuscire a raccontare una bella storia, avvincente per la trama ottimamente curata e densa di rimandi alla mitologia classica e non.

 Il rapporto di Massimo Solini con la scrittura è un rapporto molto intimo come quello che ha con il proprio territorio. Proprio questo legame l’aveva spinto a scrivere i due precedenti romanzi storici, opere che hanno contribuito alla difesa dell’identità culturale di Tivoli. La scelta di passare dal romanzo storico al romanzo fantastico tout court risulta essere una scelta guidata dalla passione, ancora una volta. Una scelta coraggiosa, ci dice l’autore, che dopo il buon successo dei suoi precedenti lavori ha scelto un sostanziale cambio di rotta, un cambio di rotta che ha affrontato guardando dentro se stesso prima di tutto: “Sono riuscito, attraverso la mia immagine riflessa, a trovare la spinta, la carica di coraggio, la forza e la volontà, elementi necessari per tentare di cambiare radicalmente i miei precedenti schemi e quindi di affrontare i nuovi contenuti, dopo aver abbandonato (per ora) le tematiche del romanzo storico, passando al genere fantastico.” Una scelta coraggiosa, una via nuova, persa la vecchia, che solo i lettori potranno premiare. Siamo sicuri sarà così.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Venerdì, 04 Luglio 2014 | di @

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)