Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 74

BookSprint Edizioni Blog

19 Dic
Vota questo articolo
(0 Voti)

Mai più Solferino

La storia della Croce Rossa è legata indistricabilmente a quella dell’Italia. Fu Henry Dunant a fondarla dopo aver assistito nel 1859 in Italia agli effetti della battaglia di Solferino. Oltre al gran numero di morti si trovò di fronte a decine di migliaia di persone che giacevano ferite ma vive sul campo di battaglia. Non c’era nessuna regola o pietà, non c’erano più uomini su quel campo di battaglia, c’erano bestie, demoni, che cercavano disperatamente di sopravvivere o che uccidevano per un paio di scarpe.

 

Matteo Cannonero produce un saggio preciso e corredato da un’ottima ricerca, da un precipuo studio delle fonti e che ingloba il percorso storico, i punti focali della preistoria di questa associazione umanitaria, oggi la maggiore nel mondo.

Matteo Cannonero è volontario dal 1992 della Croce Rossa Italiana. Colleziona cimeli storici della Croce Rossa, è laureato in scienze internazionali e diplomatiche ed insegna diritto internazionale umanitario. In “Neutralità e Croce Rossa” (246 pagine, BookSprint Edizioni, versione ebook disponibile) riesce a sintetizzare le proprie professionalità e passioni, non dando nulla per scontato, lavorando su fonti quanto più dirette possibili e donando all’Italia un saggio che, in questi termini e con questa sostanziale precisione, mancava.

La sua opera è un documento originale che non parla solo della storia classica e conosciuta della Croce Rossa. Parla e parte sostanzialmente da Dunant, ma vuole porre l’attenzione su personaggi precursori di determinate ideologie fra cui Ferdinando Palasciano. Nel 1848 durante la battaglia di Messina, Ferdinando Palasciano sceglie di ignorare l’ordine diretto di non prestare soccorso ai nemici, rischiando fra l’altro la fucilazione. Richiamato dai propri superiori si giustifica sostenendo semplicemente che ogni ferito, al di là della fazione a cui apparteneva, era per lui sacro. Questa semplice idea, frutto della propria sensibilità nei confronti di chi soffre, è diventata negli anni e con la storia la volontà della Croce Rossa. Dunant, Palasciano, Florence Nightingale, sono uomini e donne con una sensibilità tale da riuscire a percepire qual fosse la realtà dietro la dicotomia amico/nemico e hanno contribuito allo sviluppo del principio di neutralità, fondamentale per la Croce Rossa. Messina, Solferino ed infine Ginevra nel 1863, dove grazie alla Conferenza Diplomatica Internazionale si arrivò alla creazione della celebre Convenzione di Ginevra. Matteo Cannonero ci racconta quindi la storia di questi uomini e donne e dei loro principi, grazie ai quali il mondo, oggi, è un poco migliore.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 19 Dicembre 2013 | di @

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)