Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 74

BookSprint Edizioni Blog

12 Dic
Vota questo articolo
(1 Vota)

Noi siamo liberi

Io sono… Libero” più che il titolo dell’ultima opera di Tony Nicotra (46 pagine, BookSPrint Edizioni, versione ebook disponibile) sembra essere l’affermazione più concreta della volontà di travalicare le catene storico-sociali che ci incatenano nei grandi periodi di crisi mondiale.

Tony Nicotra nasce nel 1971 a Caracas (Venezuela). È un bambino curioso e attratto grandemente dalle innumerevoli meraviglie del mondo, fascinazione questa che lo porterà ad appassionarsi alla pittura e successivamente allo studio del “Restauro monumentale”, passione quest’ultima che diventerà vero  e proprio lavoro consentendogli di andare oltre i confini della propria terra.

Tutto ciò che ha intorno oltre che a sbalordirlo esattamente come accadeva da bambino, lo rende un famelico ricercatore spirituale alla costante ricerca di qualcosa che possa saziarlo. Si capisce quindi che il testo di Tony Nicotra non può essere ascrivibile semplicemente al campo della poesia, e il sottotitolo “pensieri quantici” ci dà la giusta indicazione per comprendere che la volontà dell’autore è di giungere al disvelamento della verità, a cui l’uomo tende costantemente.

Poesie e non poesie quindi. Una raccolta di “pensieri” che vogliono toccare il lettore nel profondo, nell’io. È un modo splendido per raccontare il mondo e le passioni, attraverso un codice violentemente nuovo, ma anche le nostre attuali, invisibili prigioni, siano esse di natura sociale, psicologica, commerciale, non ha importanza. Ai “pensieri” dell’autore sono affiancate foto e dipinti che talvolta completano, altre volte rafforzano, l’essenza delle parole che accompagnano.

La critica dell’opera di Tony Nicotra è proprio verso quella società delle immagini, del finto denaro, consuetudine nel mondo occidentale e specialmente europeo. È una critica non prevaricante nella struttura del testo, ma che oltre ad essere presente, più o meno velatamente, trova nell’opera anche la soluzione a se stessa. L’uomo è libero perché ha il potere di esserlo e questo stesso potere è quello che gli consente di cambiare gli eventi, la realtà stessa, azzerando il gap fra pensiero e azione. In “Io sono…. Libero” l’uomo è visto come somma delle energie, delle esperienze, delle gioie che vive, al di là degli schemi che vorrebbero incastrarlo in una religione, in un gruppo, in una parte del mondo, in un’altra.
Siamo esseri energetici, in multiformi fiumi d’energia. Siamo liberi, energia dentro energia, come gli impulsi elettrici in un fascio di elettroni.

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)