Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

12 Dic
Vota questo articolo
(6 Voti)

Leo Maviglia e i suoi “Ricordi”

Ognuno ha i propri ricordi, le proprie memorie. Attimi di vita vissuta, passata, che hanno trasformato per sempre il proprio modo di essere, di pensare, di vivere. Leo Maviglia esordisce in libreria con il romanzo a forte tinte autobiografiche “Ricordi – Mio padre voleva…”, un’opera di 160 pagine pubblicata per i tipi di BookSprint Edizioni e disponibile sia nella classica versione cartacea che nella più moderna dimensione digitale.

Momenti indelebili, episodi chiave, descritti con buona prosa, intreccio accattivante e stile scorrevole e piacevole dall’autore. Classe 1946, Maviglia ha deciso di trascrivere i suoi ricordi su carta, per evitare che il tempo e il passare degli anni li renda evanescenti e fumosi. Cresciuto in una famiglia numerosa, ha interrotto gli studi per le varie circostanze della vita e, all’età di 24 anni, è stato assunto come manovale nelle Ferrovie dello Stato. Ma è circa dieci anni fa che, finalmente, grazie alla propria determinazione, porta a termine il sogno del padre, frequentando un corso serale di ragioneria a Catanzaro Lido e ottenendo così il desiderato diploma, prima di provare, anche se per un solo anno, la strada universitaria in Filosofia.

La trama: inizia tutto a Casalnuovo, villaggio rurale tra i più remoti e impervi dell’Aspromonte, in Calabria. È tra le vie, ancora non lastricate, di questo paese, sede di pastori e di pochi artigiani, che viene al mondo un bambino non propriamente fortunato. Scampato alla morte miracolosamente per lo scoppio di un ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale che ha coinvolto altri suoi fratelli, causandone la morte di uno sul colpo, è costretto, insieme al padre, alla madre e alle sorelle, ad abbandonare il luogo natio a causa dell’alluvione  (e della susseguente frana) dell’ottobre del 1951. Il piccolo, nel veder scomparire dietro di sé le vecchie case, inizia a pensare che non rivedrà più quei luoghi, che resteranno solo nella sua mente, nei suoi ricordi.

Segue un breve girovagare per l’Italia con la famiglia, alle prese con la povertà e i difficili rapporti con il padre, soprattutto durante il periodo della turbolenta e instabile età adolescenziale, prima di ritornare nella sua Calabria, terra d’origine, terra di paesaggi e tradizioni indimenticabili. Scampato miracolosamente altre due volte alla morte per una serie di drammatiche circostanze, decide anche di provare la via degli studi universitari, nonché una parentesi in Germania, ogni volta affrontando sfide intrigate e situazioni complesse. “Ricordi”, il nuovo libro di Leo Maviglia, per non dimenticare e per ripassare dalle parti del cuore.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)