Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

30 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

Porca miseria

La difficoltà e la bellezza del lavoro di chi opera nel mondo della cooperazione internazionale è raccontata, in forma autobiografica, nelle 158 pagine del libro-reportage di Tommaso Merlo. Pubblicato nella doppia formula, cartacea e digitale, dalla BookSprint Edizioni, il testo offre ai lettori curiosi la testimonianza di importanti missioni umanitarie. La scelta ironica del titolo “Porca miseria” rivela la volontà di porre al centro del racconto quella condizione di vita con cui le popolazioni in difficoltà sono costrette a dover fare i conti.

Tommaso Merlo comincia la stesura del suo libro mentre è impegnato in una missione in Libano. La scrittura comincia quindi sul campo e questo giustifica l’abbondanza di elementi che raccontano nel dettaglio le circostanze vissute ed affrontate, tali da consentire al lettore di avvicinarsi e calarsi completamente nel contesto narrato. La magistrale abilità descrittiva di Tommaso Merlo incrementa la capacità di immedesimazione del fruitore del libro. La povertà, la disperazione e la miseria sono i parametri entro cui misurarsi, e sono soprattutto le calamità che flagellano le popolazioni gravemente indebolite dalle guerre o dalle catastrofi naturali. La missione in Bam, in Libano, presso il Sahara (in Darfur) e a Kabul sono solo una minima parte del lungo e vario peregrinare intorno al mondo di Tommaso, amministratore e manager di organizzazioni non governative e agenzie ONU. Nella descrizione delle condizioni tragiche a cui le popolazioni locali sono costrette c’è un richiamo, da parte dell’autore, ai sentimenti di fratellanza e solidarietà che lo hanno spinto - ormai molti anni fa - a compiere una così radicale scelta di vita. Parte fondamentale del testo sono le pagine in cui Tommaso effettua, con la sensibilità che lo caratterizza, un coinvolgente resoconto socio-antropologico delle popolazioni delle terre visitate, della forte sinergia che scaturisce dall’incontro con la diversità di chiunque assuma un atteggiamento di apertura e accoglienza.

Il testo di Tommaso Merlo è dunque la preziosa testimonianza di quale grande contributo sia, per gli abitanti dei più sfortunati angoli del mondo, l’operare delle  organizzazioni umanitarie, capaci di fornire aiuto dove impera la devastazione.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)