Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

04 Nov
Vota questo articolo
(8 Voti)

L’albero tra il cielo e la terra

Annalisa Iraci Sareri è una giovane insegnante di lettere e vive in un piccolo centro della provincia di Messina. La distanza dalla città le consente di godere dei privilegi di una vita libera a strettissimo contatto col verde della natura ed il silenzio dei boschi. Annalisa scrive, e lo fa per passione. I suoi primi componimenti poetici risalgono al tempo delle scuole elementari, oggi invece, ormai adulta, si cimenta nella stesura del suo primo romanzo: “DioN. La favola dell’albero dell’umanità” (BookSprint edizioni, anche in versione ebook).

Dall’esercizio letterario di Annalisa si sviluppa un romanzo onirico che è metafora del viaggio alla ricerca dell’essenza di sé e del mondo.

Il cammino di esplorazione è condotto da Rose, protagonista della narrazione. Lei compie un viaggio visionario contestualizzato all’interno di un albero speciale. Quella dell’albero non è una scelta casuale, simbolicamente esso rappresenta l’unione tra l’infinita estensione del cielo e la profondità della terra, per Rose esso è mezzo e via di conoscenza. «Sì. Tu io tutti. Siamo linfa per la vita di questa nostra umanità. Sai perché sei salita sull’albero? Tu volevi vivere pienamente la tua umanità, diventarne consapevole. Passando da un ramo all’altro hai incontrato delle persone che prima non conoscevi. Tra te e loro ci sono stati scambi reciproci. E così ti sei sentita simile a loro, hai letto nei loro occhi tutto quello che si muoveva dentro di te.» Diversi personaggi e qualche avventura accompagneranno la protagonista nel suo tragitto di scoperta, fino alla rivelazione finale che è racchiusa nella parola che dà il titolo al romanzo: DioN.

La prosa semplice agevola il fluire della lettura che, assecondando l’intento dell’autrice, stimola alla meditazione sul rapporto tra individualità e universalitàAnnalisa Iraci Sareri pone in risalto la valenza salvifica dello scambio e della condivisione. “Conoscersi per donarsi” è la perfetta sintesi del messaggio che l’autrice affida alle pagine del suo romanzo d’esordio.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 04 Novembre 2013 | di @Damiana Perrella

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitĂ .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)