Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

16 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

La bellezza di un rubino tagliente

La doppia vita di Megan all’apparenza una ragazza come le altre, ma cresciuta come un’assassina e una ladra, è al centro della narrazione de “La bellezza di un rubino tagliente” il libro nato dalla fantasia della giovane autrice Martina Amoruso e pubblicato dalla casa editrice BookSprint Edizioni. Un corposo volume di 332 pagine, ricco di colpi di scena e eventi inaspettati, che è fruibile sia nella classica veste della brossura cactacea, che in quella del formato elettronico.

La trama. Megan frequenta l’università ma, allo stesso tempo, conduce la pericolosa vita dell’assassina nell’ambito di un’organizzazione. Proprio in quest’ambiente conosce Blade, un ragazzo apparentemente freddo e senza scrupoli, con il quale intreccia una complicata relazione. Nel cuore di Megan, però, c’è anche un altro uomo, Eric, suo amico sin dalla tenera età. Tra pericolose missioni ed imprevisti sentimentali la protagonista vedrà evolvere entrambe le relazioni, fino all’arrivo di inaspettati colpi di scena che le daranno modo di cominciare una nuova vita.

La storia appassiona e ammalia i lettori perché si la storia si muove costantemente tra presente e passato, descrivendo non solo la psicologia dei protagonisti, ma anche quella di tutti i personaggi secondari. Il titolo dell’opera nasce dalla convinzione che tutte le cose belle nascondono dei lati oscuri, taglienti, ed infatti il momento in cui Megan riceve un regalo è uno dei punti focali del libro. “Era una catenina d’oro bianco con un rubino a forma di lungo ovale piatto e stretto, con le estremità appuntite. Toccai con un dito la punta inferiore che mi sfiorava l’attaccatura del seno. Era dura, spigolosa e tagliente. Sul retro placcato della pietra trovai incisa una piccola lettera B.”

Martina Amoruso ha 22 anni e vive a Bagnacavallo, una piccola cittadina della Romagna ma da qualche anno studia Lettere Moderne a Milano con la speranza di poter far diventare un giorno la sua passione per la scrittura un vero e proprio mestiere. 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 16 Febbraio 2017 | di @BookSprint Edizioni

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)