Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 75

BookSprint Edizioni Blog

17 Mar
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il dubbio

L’arrivo di Gesù sconvolge la Giudea, schiacciata sotto il dominio romano. È lui il salvifico messia tanto atteso? Se lo chiedono in molti e molti hanno certezze; altri invece sono lacerati dalle incertezze: credere o non credere? È davvero Gesù la speranza di riscatto del popolo eletto? È davvero lui il figlio di Dio? È lui il messia arrivato per liberare Israele dal suo ceto parassitario, da quei Farisei «che non vedevano più nemmeno quello che avrebbe dovuto essere il loro gregge, il popolo che avrebbero dovuto guidare e proteggere come avevano fatto Mosè e Salomone»?

 Questi sono i dubbi, anzi il dubbio che lacera Giuda Iscariota. Ed è proprio sulla figura e sulle lacerazioni interiori di Giuda che è incernierata la storia raccontata da Luciano Bonacorsi nel suo “Il dubbio – il dilemma di Giuda”, uscito per i tipi della BookSprint Edizioni.

Si tratta di un libro avvincente, perché pagina dopo pagina esplora il tormento interiore dell’uomo passato alla storia come il traditore per eccellenza, colui il quale col suo tradimento per trenta denari ha favorito l’uccisione del messia. Pagina dopo pagina scopriamo l’uomo, l’apostolo «pieno di turbe e incertezze», poi vinto dal rimorso al punto da cercare la morte.

Nella bella storia romanzata scritta da Bonacorsi, la vicenda di Giuda viene vista da diverse angolazioni e viene tratteggiata da altre figure di spicco della vicenda di Gesù, come Ponzio Pilato, Caifa e Giuseppe d’Arimatea. Ognuno ne delinea un aspetto, ne mette in risalto le debolezze maturate nei suoi timori e, appunto, nei suoi dubbi. E a questa figura così carica di ombre e di profondi disagi esistenziali fa da contraltare, in chiusura, la determinazione di Saulo di Tarso, un uomo «forte nel suo cuore e forte delle sue certezze», un uomo che segnerà un’altra indelebile fase della storia dell’umanità.

56 anni, sposato, manager delle relazioni umane in una grossa società milanese di rilevanza internazionale, Luciano Bonacorsi è laureato in legge ed è grande appassionato di storia e filosofia antica, materie che ha avuto modo di approfondire anche attraverso i suoi esami universitari. Con “Il dubbio” contribuisce in maniera autorevole ad arricchire le prospettive di dibattito su una vicenda che ancora oggi è foriera di interrogativi e riflessioni. 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 17 Marzo 2015 | di @

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)