Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

22 Nov
Vota questo articolo
(1 Vota)

Libri elettronici: se inizi non smetti più

Libri elettronici: se inizi non smetti più © Scanrail

Sono sempre di più i lettori italiani di ebook. Ed è in arrivo dall'America un e-reader a soli 13 dollari

Adattarsi ai cambiamenti in fretta non fa parte della nostra cultura, eppure, dati alla mano, il mercato della lettura elettronica cresce in Italia a passo sostenuto. Più di 30mila i libri a disposizione in formato elettronico, con i lettori decuplicati di anno in anno.


L'editoria online nasce come risposta al costante aumento dell'utilizzo di internet, che rappresenta il presente ed il futuro ed è, senz'altro, il canale di diffusione più utilizzato. Più utilizzato da giovani autori che vogliono emergere e sfondare nel mondo dell'editoria italiana, e da lettori incalliti, ma con pochi centesimi nelle tasche da spendere.
Ma non tutti amano il libro elettronico.
C'è, ad esempio, chi resta attaccato alla carta, al suo profumo. C'è chi preferisce avere una bella biblioteca di volumi in bella mostra, chi ancora non vuole rinunciare a sfogliare una pagina a letto poco prima di addormentarsi. E chi, a volte causa l'età, non riesce a familiarizzare con la nuova tecnologia.
Ma, come dimostrano le cifre, si sbagliano. Sono sempre più i lettori che acquistano un ebook reader e gli aspiranti scrittori che si rivolgono alla case editrici online per vedere pubblicata la propria opera.
I libri online, infatti, anche quelli di autori famosi, costano molto meno (3/10 euro, rispetto ai 15/20 del cartaceo) e, con il giusto strumento di lettura, leggere diventa un'esperienza più che piacevole ed alla portata davvero di tutti. Per non parlare del guadagno in termini di spazio (basta scaffali pieni di libri che non si sa più dove mettere) e, perché no, ambientale (stop allo spreco di carta).
Kindle, Nook, Booken, Kobo, IBS, Biblet, e ora, in arrivo dagli States, anche un e-reader al prezzo ridottissimo di 13 dollari (circa 10 euro). Insomma, ce n'è per tutti i palati. È il TXTR Beagle, presentato di recente a Francoforte. Questo nuovo dispositivo funziona con due batterie stilo e non possiede il modulo WiFi. Dispone di 4Gb di memoria flash interna e acquisisce gli ebook tramite Bluetooth e un'app compatibile con smartphone e Android. Non sarà di certo il massimo della tecnologia, ma con il suo prezzo di mercato potrebbe aprire una strada nuova alla lettura digitale.
Ad ogni modo, qualunque sia il dispositivo di lettura, è certo che gli ebook e la lettura elettronica rappresentino il presente ed il futuro dell'editoria. E tu, cosa aspetti?

 

Giovedì, 22 Novembre 2012 | di @Dario D’Auriente

11 COMMENTI

  • Link al commento angela inviato da angela

    La lettura tecnologica non deve sacrificare e annullare la lettura normale su cartaceo. Va bene l'una ma va bene anche l'altra.Nella via di mezzo c'è la virtù.
    Grazie per la vostra attenzione!

    Domenica, 23 giugno 2013

    Domenica, 23 Giugno 2013 05:55
  • Link al commento giovanna portanova inviato da giovanna portanova

    l'editoria online nasce come risposta ad un mondo informatizzato così come la stampa nacque come risposta ad un mondo industrializzato ma come la stampa non ha eliminato il fascino degli amanuensi così l'ebook non eliminerà il dolce sentire del cartaceo:nel mondo c'è posto per tutti e non sempre l'ammodernamento o l'innovazione vuol dire miglioramento..le emozioni ..a volte , hanno anche bisogno di toccare di sfogliare ricordi, pause ,carta stampata mentre la velocizzazione della digitazione o la parola "esigenza di mercato" si declinano bene con l'informazione ma non con i sentimenti Il libro è nato come una domanda del cuore e la risposta non può essere che cartacea..e se proprio le esigenze consumistiche di questa civiltà spingono verso l'editoria online che sia almeno civile convivemza!!

    Sabato, 22 Giugno 2013 20:03
  • Link al commento Francesco Buontempo inviato da Francesco Buontempo

    Il piacere di leggere è anche quello di avere tra le mani il libro la sua copertina, la prefazione di chi nel presentarti il romanzo, le poesie ed altro, critica in positivo o negativo i tuoi scritti, oltre che il lettore avendo nelle sue mani può sempre rileggerti è dare anche in seguito un suo magari più giusto valore al tuo
    operato letterario cosa che non può esistere se ti affidi al
    compiuter ed altro sistema elettronico ,non solo vuoi poi mettere il piacere di avere nella tua libreria il piacere di sentirti orgoglioso a parte il costo del libro è il piacere di poter dire "questi libri li ho letti ho fatto qualche esperieza letteraria apprezzo quest'autore è tutte le altre considerazioni che puoi trarne anche in tuo soliloquio.Posso sbagliarmi ma personalmente leggere attraverso il compiuter è qualcosa che dopo qualche tempo hai dimenticato tutto. Il sistema compiuter è una di quelle solite mericanate che può essere utile per le notizie lampo , per i commercialisti, gli avvocati ma non
    per un profondo appassionato lettore che segue gli autori storici è nuovi che credono e si adoperano nella ricerca di nuovi elettori, magari nel senso di dare qualche giudizio positivo per i giovani.

    Sabato, 22 Giugno 2013 10:59
  • Link al commento angela anna inviato da angela anna

    Il cartaceo avrà sempre il suo valore, in quanto ti dà modo di assaporare la lettura, riflettere, sottolineare i passi più importanti ecc. ecc.
    L'ebook è una tecnica moderna affascina soprattutto i giovani e i giovanissimi, però ritengo per l'esperienza di tanti anni di insegnamento, che lo studio deve essere più approfondito, più serio, più riflessivo. Portare tutti i libri sull'ebook non mi sembra un fatto positivo.
    Leggere un romanzo è diverso dal leggere un libro scientifico. Questa è la mia opinione! Grazie.
    Sabato 22 giugno 2013

    Sabato, 22 Giugno 2013 09:43
  • Link al commento Lucia Esposito inviato da Lucia Esposito

    Credo che l'ebook sia il futuro dell'editoria e perciò ho aderito alla conversione in ebook di tutti i miei romanzi.

    Venerdì, 21 Giugno 2013 21:35
  • Link al commento maria pace inviato da maria pace

    mi fa piacere che ci sia una forte crescita per i libri elettronici,sinceramente io preferisco il cartaceo in quanto mi lascia più emozioni e anche perchè è molto più appassionante sfogliare con le proprie mani il proprio libro!!! è molto importante poter fare una collezione dei propri manoscritti cartacei ed essere felici ogni qualvolta li guardiamo sulla nostra libreria. che dire? a mio parere il cartaceo rimarrà e verrà sempre prima di tutto... maria pace marano!

    Venerdì, 21 Giugno 2013 20:40
  • Link al commento angela anna inviato da angela anna

    Il cartaceo mi dà modo di riflettere di più, di interiorizzare, di sottolineare, di farlo mio. Capisco che la tecnologia avanza, però noi siamo stati abituati a studiare in modo diverso. Forse per questo diventa più difficile. Personalmente mi emoziona tenere un libro fra le mani. Se poi questo libro l'ho scritto io è tutto un ricordo ed una ascesi.

    Venerdì, 21 Giugno 2013 16:39
  • Link al commento ntonino de cesare inviato da ntonino de cesare

    anto al kindle e' stato publicato un mio rccnto,fiore d'inverno, la settimana scorsa e se vuoi puoi guardarlo .mi interessa molto il nuovo publicare l'unica cosa, pero', e' il poter tradurre i lavori nelle altre lingue.
    ciao antonino

    Venerdì, 21 Giugno 2013 15:40
  • Link al commento Dario DAuriente inviato da Dario DAuriente

    Con l'arrivo di TXTR Beagle in Italia sicuramente ci sarà un abbassamento dei costi di tutti gli altri dispositivi e, allora, niente vieterà a chiunque di provare una buona lettura su e-reader e vedere che effetto fa.

    Lunedì, 03 Dicembre 2012 13:42
  • Link al commento Angela inviato da Angela

    Interessante soprattutto a livello costi. Preferisco il cartaceo, mi emoziona sempre tenere un libro tra le mani,sentire l'odore della carta,guardare la copertina e assaporare le parole
    che quel libro mi trasmette in emozioni.

    Giovedì, 22 Novembre 2012 18:15
  • Link al commento Angela inviato da Angela

    Interessante soprattutto a livello costi.

    Giovedì, 22 Novembre 2012 18:13

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)